Io sono di legno - Giulia Carcasi - copertina
Salvato in 12 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Io sono di legno
5,94 € 11,00 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Io sono di legno 6 punti Premium Usato di: Libraccio venduto da IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,94 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Libreria Fernandez
6,50 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Binario nove e 3/4
5,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Condizione accettabile
Biblioteca di Babele
5,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libro di Faccia
5,80 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
ExNovo Libreria
6,30 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Universo Libri
9,50 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
7,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Folignolibri
10,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
ibs
10,45 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Fernandez
6,50 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
10,45 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,94 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Binario nove e 3/4
5,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Condizione accettabile
Biblioteca di Babele
5,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libro di Faccia
5,80 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
ExNovo Libreria
6,30 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Universo Libri
9,50 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
7,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Folignolibri
10,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Chiudi
Io sono di legno - Giulia Carcasi - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Una madre e una figlia. La figlia tiene un diario e la madre lo legge. Alla storia di anaffettività, di sentimenti negati o traditi della giovane Mia, Giulia risponde con la propria storia segnata da quell'"essere di legno" che sembra la malattia, il tormento di entrambe. È come se madre e figlia si scrutassero da lontano, o si spiassero, immobilizzate da una troppo severa autocoscienza. Bisogna tornare indietro. E Giulia lo fa. Torna a riflettere sulla giovinezza ferita dall'egoismo e dalla prepotenza di una sorella falsamente perbenista, sul culto delle apparenze della madre e sul conforto che le viene da una giovane monaca peruviana, Sofia. Torna a rivivere i primi passi da medico, fra corsie e sale operatorie, il matrimonio con un primario, la lunga attesa di una maternità sofferta e desiderata. Più la storia di Giulia si snoda nel buio del passato, più affiorano misteri che chiedono di essere sciolti. E il legno si ammorbidisce. Ma per madre e figlia l'incontro può solo avvenire a costo di pagare il prezzo di una verità difficile, fuori da ogni finzione.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
19 febbraio 2007
140 p., Brossura
9788807701825

Valutazioni e recensioni

3,91/5
Recensioni: 4/5
(64)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(28)
4
(15)
3
(9)
2
(11)
1
(1)
Cristiana
Recensioni: 2/5

Un po' forzato nella trama, non particolarmente originale nello stile. L'autrice è giovane, studia da medico (...anche), è sensibile (questo si), forse si farà!

Leggi di più Leggi di meno
faffa
Recensioni: 4/5

"Il legno sembra fermo,ma è sottoposto a pressioni interne che lentamente lo spaccano.La ceramica si rompe,fa subito mostra dei suoi cocci rotti.Il legno no,finché può si nasconde,si lascia torturare ma non confessa.Io sono di legno." Mia dal"nome prepotente"e Giulia dal nome latino(come quello delle sue sorelle maggiori Flavia e Livia)sono mamma e figlia e nelle pagine dei loro diari si scoprono di legno entrambe.Ma nello stesso momento in cui confessano di essere di legno,non lo sono più perché si rendono conto di essere fatte di carne,di sentimenti e che le loro emozioni non possono essere sopite per pudore(Giulia)o per paura(Mia).Madre e figlia nei loro diari si mettono a nudo e mettersi a nudo significa anche avere il coraggio di fare i conti con il passato familiare,quel passato che è stampato nel DNA,che "è spina dorsale,è il posto dello sforzo, è un grattacielo di vertebre impilate una sull'altra".E Giulia sa, come medico e come figlia-sorella,che dalla famiglia non si può scappare e come madre ha cercato di dare alla figlia una famiglia diversa, ma si rende conto che per non fare gli stessi errori della mamma "di cristallo" ne ha commessi altri.Solo che Giulia ha il grande desiderio di salvare sua figlia Mia dalla sua autodistruzione:scrivere,svelarsi per quello che è con le sue paure,confessare il suo legame forte e sbagliato nei confronti della sorella"perbenista"Flavia,raccontare l'incontro con Suor Sofia nei cui occhi neri profondi come un pozzo c'è una storia fatta di amore e dolore,raccontare il suo matrimonio,raccontare di Miguel.Solo raccontando e raccontandosi (così come Mia si sfoga nelle pagine del suo diario)Giulia potrà aiutare sua figlia Mia che pensa"che il legno è tosto, ma che sotto l'acqua può ammorbidirsi". Ho letto questo romanzo impetuoso di G.Carcasi l'estate scorsa e mi sono fatta travolgere dalla lettura parallela dei due diari, ma finita la lettura già sapevo che avrei riletto"Io sono di legno"per assaporarlo con calma

Leggi di più Leggi di meno
Amalia
Recensioni: 3/5

Senza dubbio Giulia Carcasi possiede una notevole abilità affabulatoria così come è molto abile a colpire il lettore con immagini di grande impatto. Il doppio filo narrativo della storia però, è un po' troppo sbilanciato in favore di Giulia. Per cui, se anche si tratti di una precisa scelta autoriale, il personaggio di Mia resta nell'ombra. Per questa ragione il dialogo a distanza fra madre e figlia risulta incompiuto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,91/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(28)
4
(15)
3
(9)
2
(11)
1
(1)

La recensione di IBS

Ma le stelle quante sono, il primo libro della giovane autrice romana, parlava dei giovani e del loro modo di crescere, di diventare adulti, ognuno con il proprio bagaglio di paure ed insicurezze. La descrizione della vita normale di due ragazzi, Alice e Carlo, personaggi veri, idealisti e un po' pazzi come tutti a quell'età. Un libro a due voci. La stessa storia raccontata dai suoi due protagonisti. Un romanzo realistico, puro, dolce, romantico.
Anche questo secondo romanzo è un libro a due facce, quelle di Mia e Giulia. Una madre e una figlia che non riescono a parlarsi, che si scrutano da lontano, immobilizzate nel loro "essere di legno". Così vicine eppure così distanti, così convinte che stare chiuse nelle proprie certezze sia l'unico modo per non scalfire la corteccia del proprio io che finiscono per non riuscire neanche a parlarsi. Mia scrive sul diario dei suoi sabati sera sfrenati. Giulia resta chiusa nel silenzio che l'avvolge da sempre. Non riesce a parlare con sua figlia, non sa come fare. E allora legge il suo diario. A questo punto, però, il meccanismo si rompe. Non si può più stare in silenzio. è necessario parlare. Giulia però lo sa bene, a volte le parole muoiono in gola. Alla carta si può rispondere solo con la carta e lei lo fa ritornando indietro con la memoria, raccontandosi come non aveva mai avuto il coraggio di fare prima. Una vita ferita dall'egoismo e dalla prepotenza di una famiglia falsamente perbenista: una famiglia di matrioške, dove ogni donna conteneva l'altra, e lei, che era l'ultima arrivata, era solo la coda, quella che arrivava sempre per ultima. Il culto delle apparenze della madre, una donna fragile che credeva nella catena del bene, quella in cui l'anello sopra regge quello di sotto. I sabati pomeriggio passati con Suor Sofia, una giovane monaca peruviana curiosa dei balli e dell'amore, l'unica amica della giovinezza. I primi passi da medico. Il matrimonio con un primario. La gravidanza a lungo attesa. E i segreti. Le parole non dette. Le frasi sperate.
Più la storia prende forma, però, più diventa difficile accettarne la realtà. L'incontro tra Giulia e Mia può avvenire solo accettando una verità difficile. Solo cercando di ammorbidire il legno.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Giulia Carcasi

1984, Roma

Giulia Carcasi vive a Roma. Con Feltrinelli ha pubblicato nel 2005 Ma le stelle quante sono, nel 2007 Io sono di legno e nel 2010 Tutto torna. Si è guadagnata un grande successo di pubblico soprattutto tra i più giovani.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore