Io sono leggenda. Ediz. integrale. Con gadget

Richard Matheson

Editore: Fanucci
Anno edizione: 2013
Pagine: 256 p.
  • EAN: 9788834723401
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,45

€ 14,90

Risparmi € 7,45 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Patrizio

    17/12/2014 12:24:25

    Premetto che il Film è qualcosa di Spettacolare ....semplicemente da Applausi !! E non lo dico solo io , bensì i critici e gli spettatori di tutto il mondo ! Quindi non capisco come se ne possa parlar male , visto che è impossibile paragonare un film girato nel 21° secolo con un libro scritto negli anni 50 !! Premesso questo , veniamo al libro : dopo "Sweeney Todd" è il Thriller più emozionante e pazzesco che abbia letto !! Più lo leggerete e più avrete voglia di mangiarvelo !! Sempre con questo senso di tensione , con quella paura di quando arriverà il buio ... sembra proprio di stare lì , dentro casa con il protagonista !! Impossbibile non averlo nella vostra libreria e inoltre credetemi : lo leggerete più di una volta ! Buona lettura a tutti/e.

  • User Icon

    Francesco

    08/08/2013 00:57:52

    Mi piace il modo di scrivere di Matheson, preciso dettagliato e mai stucchevole nelle descrizioni. Si nota nel suo stile qualcosa di tipico della "vecchia"letteratura americana. I vampiri,oggi tanto in auge, imperversano nella città, dove da qualche parte, si è asserragliato, attrezzato, rifornito e blindato l'ultimo uomo sulla Terra. Che ha perso tutto e tutti. Gli rimangono mezze giornate per uscire, bottiglie di whisky e corone d'aglio. Ma soprattutto solitudine. Barlumi di speranze altalenanti come il livello dei liquori che si scola per intorpidire scorribande di emozioni che il suo cervello da essere umano spesso ancora gli procura. Cosa c'è dopo? Cosa c'è avanti? Se li ammazzo tutti...ci sarà una risposta a questo?

  • User Icon

    giuseppe

    11/02/2013 09:12:34

    Ho apprezzato molto la brevità, rispetto ad altri polpettoni da 500 pagine così tanto per scrivere, alcuni passi sono angoscianti, scritto molto bene, splendido finale. il film non rende giustizia al libro, anche se è gradevole lo stesso.

  • User Icon

    steve

    14/11/2012 23:38:20

    Non si può leggere che il film e il libro sono sostanzialmente ottimi, ognuno a modo suo, lasciando impunita tale affermazione. Tanto il libro è ottimo, quanto il film è pessimo! E' fatto bene, accattivante, tanta avventura, bravi attori, begli effetti speciali, ma commette due errori imperdonabili 1)appiattisce il personaggio principale alla solita macchietta uomo-macho-americano-che-salva-il-mondo, descrivendolo come un ex-militare quasi sempre padrone della situazione... il libro dice una cosa TOTALMENTE diversa, ci mostra un povero cristo sull'orlo della follia e poco lucido per i 3/4 del tempo che vuole salvare il mondo, ma alla fine il mondo si salverà da solo 2) proprio per questo, il film ribalta il senso del libro. Il senso del libro era critico verso chi pensa di avere ragione solo per il fatto di essere rosa, dimostrando che in un mondo di verdi, il rosa avrebbe torto (ho usato i colori per semplificare il concetto). Il senso del film diventa che chi è rosa ha ragione e salverà il mondo dai verdi. BLEAH, a dir poco disgustoso che si sia usato un libro così incisivo e geniale, per mandare la solita ideologia filo-machista e conservatrice che ci pervade...

  • User Icon

    Simone

    06/03/2012 11:08:23

    Rispetto ai suoi racconti (vere e proprie chicche, da non perdere), Matheson nel romanzo lungo non riesce a instillare lo stesso equilibrio tra suspance ed essenzialità. Perché il suo stile scarno, sobrio, quasi povero a una prima lettura, poco si addice a una storia di più ampio respiro come quella di "Io sono leggenda". L'idea alla base resta geniale, ma l'esposizione non mi ha coinvolto più di tanto. Peccato.

  • User Icon

    Dario

    13/02/2012 12:11:12

    Un libro molto intenso. L'angoscia e la frustrazione si sentono scorrere per tutta la durata del libro fino ad arrivare al finale dove non si vede l'ora di sapere cosa succederà. Il protagonista è ben caratterizzato e in effetti non poteva essere altrimenti. Mi è piaciuto il doppio percorso che compie Neville: quello personale e introspettivo (che dimostra la bravura dell'autore)e quello di 'ricerca' per capire e sconfiggere il nemico (che da' corpo alla storia e crea un particolare interesse nel lettore). L'unica pecca che mi spinge a dare un 4/5 e la brevità che va a sacrificare alcuni punti della storia che potevano essere sviluppati con maggiori dettagli. Quest'ultima osservazione probabilmente dipende dal fatto di essere un fedele lettero di Stephen King che sotto il punto di vista della lunghezza del racconto, con conseguente abbondanza di dettagli, e veramente un maestro. Lo stile e semplice e scorrevole, la storia se si pensa a quando è uscito il libro è molto originale. Libro consigliato non solo agli amanti del genere.

  • User Icon

    eugenio

    11/03/2010 19:09:29

    Un libro che nel complesso non mi è piaciuto un granché, in particolare per una tama quasi assente o comunque molto insignificante. Premesso che odio il genere fantascientifico, questo libro comunuqe mi è parso interessante per quanto riguarda lo spunto di riflessione sulla diversità e la stranezza. titolo odioso.

  • User Icon

    Emiliano

    16/02/2010 16:22:07

    se avete comprato il libro perchè ispirati dal film allora preparatevi ad avere di fronte un prodotto completamente diverso, ma non per questo meno emozionante e coinvolgente...lo stile a volte è un pò troppo scarno ma la lettura in ogni caos è piacevole e non si può fare a meno di immedesimarsi in neville... P.S. per favore cambiate la copertina al libro!

  • User Icon

    Luca

    21/01/2010 17:12:35

    Grandissimo romanzo, immenso. E pensare che sono passati ormai quasi 60 anni dalla sua prima pubblicazione. Incredibile il senso di angoscia e desolazione che Matheson riesce a trasmettere attraverso il personaggio di Robert Neville. Bellissimo finale che fà anche riflettere

  • User Icon

    Roberta

    14/01/2010 23:20:04

    Decisamente il più bel libro di questo genere che abbia letto, miseramente tradito dall'ultima trasposizione cinematografica non tanto nei contenuti, ma nella filosofia, che è stata addirittura capovolta. Il caso, diviene ingegneria. La decadenza del genere umano, la diversità che si fa norma è stata mutata in una rassicurazione banale. Un salvatore c'è sempre. Almeno al cinema. Nel libro, invece, è l' "altro" a dover essere salvato o, meglio, a salvarsi, stabilendo nuove regole, benché queste (ahimé!) neghino a loro volta la diversità. Assolutamente da leggere insieme al racconto breve "I dinosauri" di Italo Calvino, compreso nelle sue "Cosmicomiche".

  • User Icon

    massimo

    28/10/2009 10:53:13

    Decisamente meglio delle ultime due trasposizioni cinematografiche, non ho ancora visto la prima degli anni '60. Il finale vale un punto in più, perhchè offre una chiave di lettura originale. Non è solo un libro di genere, visto che a distanza di tanti anni dalla pubblicazione si legge ancora con vero piacere. In questa edizione è presente anche una interessante postfazione.

  • User Icon

    by Ax

    20/09/2009 10:06:39

    La condizione umana al limite delle sue possibilità: solitudine, dolore, paura, ma anche coraggio, ingegno e spirito di sopravvivenza. Un'avventura catastrofica che proverebbe chiunque, che consolida il dubbio se sia più semplice lasciarsi morire, per farla finalmente finita, o combattere per qualcosa che verrà, con un finale che ribalta le prospettiva di ciò che si immagina essere leggenda. Il romanzo mi è piaciuto ma non conquistato.

  • User Icon

    lettore.errante

    29/06/2009 13:13:39

    Un romanzo come questo non può mancare nella biblioteca personale di ognuno di noi.

  • User Icon

    Simone M. R.

    14/06/2009 17:13:05

    In tutta sincerità lo ho trovato migliore del film come trama e svolgimento della storia (molto bella la parentesi di Ruth che è stata omessa-cambiata nel film). Bella trama, bel finale e ottima delineazione dei vari personaggi. Mathenson viene descritto come un grande autore e dopo la lettura di questo libro me ne sono reso conto anche io. Ora aspetto di avere tra le mani e di poter leggere altri suoi scritti, in particolare la raccolta di alcuni dei suoi racconti più famosi "incubo a seimila metri" dato che si dice che i suoi racconti sono meglio dei libri. voto complessivo 5/5 ottimo libro ve lo consiglio vivamente soprattutto se avete visto il film per poterli cosi paragonare.

  • User Icon

    KINE

    08/06/2009 20:04:20

    Sarebbe anche 4,5. Forse aver visto il film prima ti aiuta ad apprezzarlo di più. Anche perchè, il film è molto diverso, avere DUE cose che sviluppano una storia tanto pazzesca è molto meglio. Faccio fatica a scegliere la migliore delle 2, perchè sono introspettive entrambi, hanno suspence entrambi e hanno un ottimo finale entrambi. Forse questa volta non è meglio il libro(è la prima volta che lo affermo) perchè ho trovato sviluppata molto bene la storia del film. Guardate e leggeteli tutti e due... Consigliati

  • User Icon

    Fabio

    16/05/2009 12:58:03

    Splendido, avvincente molto meglio del film, infatti è decisamente un'altra storia. Ha un finale che ti fa pensare... come la normalità può diventare diversità. Assolutamente da leggere e riflettere.

  • User Icon

    Moreno C.

    24/01/2009 11:57:01

    Scritto nel 1954 'Io sono leggenda' si può considerare il capostipite del filone morti viventi/post apocalisse, rappresentando il soggetto originale al quale si è ispirata, più o meno consapevolmente, una folta moltitudine di scrittori e di registi (che annovera Romero, King e Boyle) di opere horror-dark-fantastiche nel corso dell'ultimo mezzo secolo. Questo romanzo si dimostra valido, credibile e contiene sapientemente diverse atmosfere: quella dell'orrore, certo, ma anche toni drammatici, l'azione e qualche sprazzo di ironia. Quel ''Vieni fuori, Neville!'' che puntualmente si ripete lungo il libro è una trovata geniale che aumenta progressivamente il senso di angoscia con cui deve fare i conti il protagonista del libro, nella sua quotidianità ritualizzata in un mondo stravolto. Commovente ed a suo modo lirico, il breve incontro con il cane randagio. Mozzafiato l'episodio in cui Neville scopre che gli si è fermato l'orologio da polso. Letteralmente 'oltre' il finale. L'unica pecca del romanzo (tuttavia ampiamente perdonabile, vista la portata dell'opera) consiste nell'ingenuità delle spiegazioni scientifiche sull'origine e sulla causa del morbo che ha infestato l'umanità, che proprio non reggono, ma poco male, a conti fatti.

  • User Icon

    Valerio

    20/01/2009 09:46:28

    Un libro magnifico, come molte delle opere di Matheson. Molto diverso dal film, a partire dal protagonista, fino al periodo di ambiantazione. Un consiglio: il film guardatelo prima di leggere il libro, altrimenti non vi piacerà! Consigliatissimo e da rileggere più volte!

  • User Icon

    MARCO

    08/12/2008 16:34:27

    spettacolo!!!! avendo gia in casa il film ho voluto comprare anche il libro. per prima cosa l'ho letto e mi e' piaciuto molto piu' di altri libri come per esempio di stephen king, in secondo luogo ho visto il film e in parte mi ha un po' deluso ,posso capire che fosse difficile mettere sullo schermo la stessa trama del libro che era veramente entusiasmante e intrigata. bello lo consiglio

  • User Icon

    lettore.errante

    22/11/2008 23:32:52

    Mi aspettavo di meglio, ma comunque un ottimo libro.

Vedi tutte le 69 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione