Io sono tempesta (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2018
Supporto: DVD
Salvato in 27 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,99 €)

Marco Giallini è Numa Tempesta, un finanziere che gestisce un fondo da un miliardo e mezzo di euro e abita da solo nel suo immenso hotel deserto, pieno di letti in cui lui non riesce a chiudere occhio. Tempesta ha soldi, carisma, fiuto per gli affari e pochi scrupoli. Un giorno la legge gli presenta il conto: a causa di una vecchia condanna per evasione fiscale dovrà scontare un anno di pena ai servizi sociali in un centro di accoglienza. E così, il potente Numa dovrà mettersi a disposizione di chi non ha nulla, degli ultimi. Tra questi c’è Bruno (Elio Germano), un giovane padre che frequenta il centro con il figlio, in seguito ad un tracollo economico. L’incontro sembrerebbe offrire ad entrambi l’occasione per una rinascita all’insegna dei buoni sentimenti e dell’amicizia. Ma c’è il denaro di mezzo e un gruppo di senzatetto che, tra morale e denaro, tenderà a preferire il denaro. Alla fine, come nel miglior cinema di Daniele Luchetti, bisognerà chiedersi: chi sono i buoni, se ci sono?
3,8
di 5
Totale 5
5
2
4
1
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bruce Ketta

    12/05/2020 00:05:34

    Film un pò banale, diciamo mediocre a mio avviso. Eppure Marco Giallini è bravissimo come attore, ma qui lo vedo sprecato nel ruolo di Numa Tempesta, ossia un cinico uomo d'affari e intrallazzatore. L'unica morale che si può trovare in questa pellicola consiste nell'incontro tra Tempesta e un giovane ma amorevole padre squattrinato interpretato dall'altrettanto bravo Elio Germano. I due si incontrano in un centro della Caritas in cui Tempesta è costretto a svolgere ore di servizi sociali per pagare un conto con la giustizia a causa di un danno erariale. Qui Tempesta inizierà a mettere alla prova tutti i senzatetto giudicando le loro doti in tema di business.

  • User Icon

    Emilia

    11/03/2019 22:28:04

    Grande Marco Giallini. Film particolare e bellissimo

  • User Icon

    Paolo

    09/03/2019 11:11:09

    Commedia divertentissima con due grandi interpreti ,Giallini e Germano.La storia di un milionario che si ritrova a a lavorare per un centro sociale mi ha molto incuriosito e spinto ,a vederlo al cinema prima e ad acquistarlo in dvd poi ,per rivederlo in famiglia

  • User Icon

    Maria Grazia

    20/09/2018 12:44:47

    Un film si divertente ma anche un pò triste , che fà rifelttere su certi meccanismi del nostro sistema ....un'ottimo cast .Sicuramente merita almeno una visione .

  • User Icon

    marcella

    18/09/2018 15:35:44

    Grande interpretazione di Marco Giallini e film carico di significato e molto attuale perchè rappresenta ciò che spesso accade a chi accecato dall'avidità non si rende conto di cosa la circonda..ma alla fine anche i ricchi hanno un cuore!!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: Rai Cinema, 2018
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area2
  • Elio Germano Cover

    "Attore italiano. Esordisce dodicenne nel ruolo del bambino dispettoso di Ci hai rotto papà! di Castellano & Pipolo (1992). Dopo studi di recitazione viene scelto dai Vanzina per Il cielo in una stanza (1999). Ha modo di maturare come attore lavorando per E. Scola (Concorrenza sleale, 2001) ed E. Crialese (Respiro, 2002). Per un paio di stagioni è impiegato in parti da adolescente che si affaccia all’età adulta (Liberi, 2003, di G.M. Tavarelli; Ora o mai più, 2003, di L. Pellegrini; Che ne sarà di noi, 2004, di G. Veronesi), per poi passare a personaggi più definiti: è il Sorcio, spacciatore della malavita romana in Romanzo criminale (2005) di M. Placido, è Lucio, assistente omosessuale dell’investigatrice privata in Quo Vadis, Baby? (2005) di G. Salvatores, mentre in N (Io e Napoleone) (2006)... Approfondisci
Note legali