Editore: Chiarelettere
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 511,91 KB
  • Pagine della versione a stampa: 249 p.
    • EAN: 9788861907744
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 6,49

    Venduto e spedito da IBS

    6 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione

    Non so perché, i miei ridono solo fuori di casa, mai dentro.
    L’ inautenticità del mondo degli adulti e dei loro valori attraverso il racconto di un’adolescente.
    Un romanzo tenero, vitale e drammatico su finzione e verità, sul bisogno di conformarsi e quello di essere profondamente se stessi. Una dichiarazione d’amore soffocata dall’ ipocrisia.


    Manu ha quindici anni e mezzo, non è bella, si considera un po’ sfigata, non si trucca, non porta minigonne e fa parte, insieme ai genitori, di un gruppo cattolico carismatico e intransigente che a volte le va stretto, ma è sempre meglio del mondo che c’è fuori. Manu non è come molte sue coetanee, che sanno cosa vogliono e come si fa a stare con i ragazzi. Lei no.
    Un pomeriggio apre un cassetto di suo padre e trova una confezione di preservativi. Comincia allora a spiarlo, scoprendo la sua vita segreta. Ecco com’è il vero mondo degli adulti. Manu smette di credere nelle parole vuote di don Ettore, negli insegnamenti finti di suo padre Amedeo, nelle impacciate dimostrazioni d’affetto della madre Sara, nel rovinoso tentativo d’amore con Sam. Meglio l’irriverenza della sorella Valeria o la superficialità simpatica e sgangherata della compagna di classe Linda. Soprattutto quando un evento imprevisto rimescola ulteriormente le carte.

    Eleonora Mazzoni è bravissima a entrare dentro gli umori, i dubbi e le ribellioni di un’adolescente alla ricerca della sua identità. E ci consegna un ritratto vivido e sincero di una famiglia religiosa, perbene e ipocrita dove Dio, così a lungo evocato, è lontanissimo, e le miserie e le debolezze umane sono alla fine il punto di partenza che permette a tutti i personaggi di ricomporre il proprio destino.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Massimo F.

      21/12/2015 18:37:16

      Libro con un bel titolo e con un incipit molto interessante. Purtroppo lo sviluppo di questo romanzo di formazione dai risvolti catto-intimistici si rivela piuttosto deludente, con figure che non rimangono certo indimenticabili: genitori integerrimi alle prese con il richiamo quotidiano degli ormoni, ragazze tutte casa e chiesa che nel tempo libero diventano lolite dai modi spicci, bulimia, canne, delusioni, omosessualità, immaturità maschile, tentazioni sacerdotali e chi più ne ha ne metta. Evitabile.

    • User Icon

      luna mileni

      18/10/2015 18:03:24

      un libro che viene voglia di inghiottire tutto in un boccone, svela gli scheletri dentro agli armadi, smonta le apparenze, mette in contatto col vuoto che ognuno di noi ha bisogno di riempire o esorcizzare con teorie e certezze che però spesso svelano il proprio limite e la propria vacuità. grandi temi trattati con parole semplici e dirette, tramite il racconto di emozioni e vissuti in cui ognuno di noi non può che essersi immedesimato almeno una volta nella vita.

    Scrivi una recensione