Irrational Man

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Woody Allen
Paese: Stati Uniti
Anno: 2015
Supporto: DVD

55° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia

Salvato in 80 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 7,82 €)

Il professore di filosofia Abe Lucas è emotivamente nel suo momento più basso, incapace di dare un senso alla sua vita o di trovarvi alcuna gioia. Abe ha la sensazione che tutto ciò che ha tentato di fare, dall'attivismo politico all'insegnamento, non abbia avuto alcun senso. Appena trasferito nel college di una piccola città, Abe si ritrova coinvolto con due donne: Rita Richards, solitaria professoressa che vorrebbe che lui la salvasse dal suo matrimonio infelice, e Jill Pollard, la sua migliore studentessa, che diventa anche la sua migliore amica. Sebben Jill ami il suo ragazzo, trova irresistibili la personalità torturata ed artistica e l'esotico passato di Abe. Nonostante Abe mostri segni di squilibrio mentale, il suo fascino verso Jill non fa che aumentare. Ma quando lei prova a far diventare la loro relazione un po' più sentimentale, lui la rifiuta. U giorno per caso Abe e Jill ascoltano la conversazione di uno sconosciuto ne rimangono coinvolti. Dopo aver compiuto una scelta drastica, Abe riesce a ritornare ad apprezzare appieno la sua vita. Ma la sua decisione innesca una reazione a catena che cambierà la sua vita e quella di Jill e Rita per sempre.
4,47
di 5
Totale 19
5
10
4
8
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fieffe94

    17/05/2020 19:16:36

    Una tragicommedia dal sapore tipicamente Alleniano: leggera, ma al contempo esilarante. Emma Stone e Joaquin Phoenix magistrali come sempre.

  • User Icon

    elina

    17/05/2020 11:01:01

    Grande interpretazione di Joaquin Phoenix. Film molto bello

  • User Icon

    pia

    16/05/2020 17:04:38

    Bellissimo per la regia di Woody Allen e l'interpretazione magistrale di Joaquin Phoenix

  • User Icon

    Cop

    15/05/2020 23:33:28

    Uno dei migliori film dell'ultimo periodo di Woody Allen. Joaquin Phoenix ed Emma Stone sono bravissimi, la regia e la fotografia impeccabili. Il film tratta uno temi classici di Allen, ovvero quello della giustizia e del destino. Film da non perdere.

  • User Icon

    Flavia

    12/05/2020 21:09:54

    Io adoro Woody Allen, non potevo non comprare questo DVD. Come sempre non delude mai con suoi film mai banali. Lo consiglio vivamente. Top

  • User Icon

    massimo

    20/04/2020 12:21:58

    Sviluppo del tema già toccato in " Crimini e misfatti " e poi in " Match Point ", ma con diversa evoluzione finale.. forse non è alla loro altezza ma rimane un film stupendo, da vedere e su cui riflettere.

  • User Icon

    E.N.

    30/11/2019 14:30:54

    Bellissimo film. Joaquin Phoenix sempre sublime.

  • User Icon

    Frank

    10/10/2019 18:30:22

    Non è tra i capolavori di Woody Allen, nemmeno tra i suoi ultimi. Però è un film dannatamente ben fatto, interessante e ben recitato.

  • User Icon

    pinco

    23/09/2019 07:47:22

    L'ho amato subito. I film di Woody sono (quasi) sempre una garanzia di successo e questo rientra a pieno titolo nella categoria. Un cast fenomenale, una storia che...mi domando come gli sia venuta in mente! Lo sviluppo della trama ti tiene incollato dal primo minuto di pellicola e non ti stanca mai. Anche i vari colpi di scena che si susseguono non sono di quelli che stufano o talmente incredibili che sembra impossibile possano accadere, ma sembrano la giusta conseguenza al susseguirsi delle vicende. Sicuramente da mettere nella top 10 dei film di Woody. Da vedere e consigliatissimo.

  • User Icon

    borsari.chiara

    22/09/2019 14:41:53

    Una sola parola: spettacolo! Cast d’eccezione, regia spettacolare, trama e storia pazzesche...non c’è nulla che non vada in questo film che ti prende dalla prima fotografia: Un professore di filosofia sempre depresso e spento, origlia per caso una conversazione in una caffetteria: una donna si sta lamentando del giudice che gli è capitato alla causa di separazione dal marito, corrotto e di parte. Quanto sentito fa scattare in lui qualcosa, al punto che decide di elaborare un piano quasi perfetto per aiutare quella donna. E' questo nuovo obiettivo a ridargli la gioia dell'esistenza, l'ispirazione ormai perduta da anni e una ragione per la quale vivere. Ma tutto andrà secondo i suoi piani? Che dire, Woody Allen...un nome, una garanzia! E Phoenix è veramente magico in questa pellicola...da vedere!

  • User Icon

    Adriana

    20/09/2019 16:00:20

    Come dare un senso alla propria vita? Quando sembrano non esserci più sbocchi oltre al suicidio, anche una conversazione ascoltata per caso in una tavola calda può rivelarsi inaspettatamente fatale. Certo non il migliore di Allen, ma comunque ben fatto; e anche per il solo Joaquin Phoenix meriterebbe di essere visto.

  • User Icon

    VALENTINA

    20/09/2019 14:13:21

    Nella più perfetta cornice di un bel college del Road Island si dipana la vicenda dello stanco ed esistenzialista professore di filosofia che ammalia con il fascino dell’eterno incompreso la sua studentessa più promettente. Troppo brillante per amare ancora la vita e lontano dallo stupore e dall’ingenua freschezza rappresentati dalla giovane Jilla, Abe Lucas troverà un senso alla propria esistenza con un atto di scelta radicale, un omicidio, che pur restituendogli un perchè e una certa ispirazione, tuttavia lo scinderà dal resto degli uomini e dalla morale comune.

  • User Icon

    Luca

    11/03/2019 22:44:26

    Bellissimo film

  • User Icon

    Emilia

    11/03/2019 22:33:03

    Bellissimo ed originale

  • User Icon

    Un film carino, niente di più

    20/12/2018 16:39:55

    Il film non stona con il resto dell'ultima produzione di Allen: trama dostoevskijana (forse un po' troppo ostentatamente), non troppo originale, ma abbastanza interessante; una recitazione mediocre da parte di uno degli attori (Emma Stone); la ripetizione degli stessi temi: uno sbandamento in amore, la forza irrazionale e distruttiva di una passione improvvisa, la genialità sregolata di chi trova la vita insensata. Ma sappiamo che Allen ha saputo fare molto di meglio in passato, pur utilizzando spesso questi temi. Le due uniche note veramente positive, a mio parere, sono la colonna sonora (con cui subito ci allieta l'apertura del film) e il finale.

  • User Icon

    Roberto

    23/09/2018 07:41:35

    Con estrema sorpresa ho trovato il film veramente buono. Ultimamente Woody Allen stava facendo uscire dei film che, a mio parere, non sono stati molto ben riusciti. Irrational Man, invece, è un ritorno del regista non dico al vecchio stile, ma sicuramente un ritorno ai temi sull'animo umano che da sempre vengono trattati nei film di Allen. Un po' mi ha ricordato Match Point. Se vi piace Woody Allen questo film è assolutamente da vedere!

  • User Icon

    GIANLUCA

    18/09/2018 16:43:30

    Woody Allen non delude. Dialoghi ben strutturati e sceneggiatura molto brillante. Grande interpretazione di Joaquin Phoenix nella parte di un professore di filosofia depresso e alla ricerca di uno stimolo di vita. Il film non presenta caduta nello sviluppo della trama ed, anzi, il finale thriller e imprevisto conferma la genialità di Allen.

  • User Icon

    Astrifiammante

    26/05/2016 07:27:45

    Woody quando fa i film è esattamente l'opposto che nella vita privata: non ti tradisce mai!

  • User Icon

    ac

    01/05/2016 07:59:20

    Geniale! Phoenix sublime!

Vedi tutte le 19 recensioni cliente

Farla franca per un omicidio in un universo senza Dio è un tema che appassiona da tempo Woody Allen, da Crimini e Misfatti a Match Point. Con Irrational Man, la storia di un professore di filosofia impotente e alcolista (Joaquin Phoenix) che prova a razionalizzare l’omicidio, Allen offre una commedia nera e pungente.
Phoenix interpreta Abe Lucas, un insegnante che odia se stesso per aver mollato l’attivismo in Darfur e a New Orleans per un posto da docente a un corso estivo di strategia etica alla Braylin, un’università (finta) di Rhode Island. Gli studenti idealizzano Abe, in particolare Jill Pollard (Emma Stone), il cui fidanzato Roy (Jamie Blackley) impallidisce al confronto. Abe ha lo stesso effetto su Rita Richards (una brillante Parker Posey), la moglie infelice di un altro professore. Ahimè, ad Abe non si alza, almeno finché lui e Jill non sentono una conversazione in un ristorante riguardo a una donna che ha subito una grave ingiustizia.
Con un twist che deve molto a Hitchcock, ma anche ai grandi filosofi, Abe prende in considerazione l’idea di partecipare a un crimine di giustizia, non passionale, al quale non può essere direttamente connesso. Per evitare spoiler, vi dico solo che Allen ha costruito un rompicapo pieno di suspence che potrebbe sembrare un esercizio intellettuale, se non fosse che Phoenix e Stone lo riempiono di cruda umanità. La bolla concettuale creata da Allen per Irrational Man è una potente provocazione fatta per tenervi svegli la notte. Voto 4/5

Recensione di Peter Travers

 

  • Produzione: Warner Home Video, 2016
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese per non udenti; Italiano per non udenti; Tedesco per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale: On the Red Carpet: Los Angeles - film premiere; foto
  • Woody Allen Cover

    Regista, attore, sceneggiatore, compositore, è nato a Brooklyn da una famiglia ebraica di origine ungherese. Nel corso della sua carriera ha ricevuto diciotto nomination all’Oscar, vincendone tre. Nel 1995 è stato premiato a Venezia con il Leone d’Oro alla carriera. L'opera scritta di Woody Allen  nasce dalla trascrizione dei suoi monologhi e da molti racconti che l'autore ha pubblicato su quotidiani nel corso degli anni, integrata con inediti. La sua abilità sta nel cogliere, in brevi racconti, l'ordinaria follia del quotidiano, trasformando situazioni normali o strane in gioiellini surreali, cogliendo le contraddizioni degli Stati Uniti e della società globale. Tra le sue opere edite da Bompiani ricordiamo: La lampadina galleggiante (2003), Rivincite... Approfondisci
  • Joaquin Phoenix Cover

    "Nome d'arte di Rafael Bottom, attore statunitense. Comincia la carriera (con il nome di Leaf P.) in alcuni telefilm, prima di passare al grande schermo nel 1986 con Spacecamp (Campeggio spaziale) di H. Winer. Dopo la morte del fratello River (1993), lascia le scene per due anni prima di tornare a recitare con il suo vero nome in Da morire (1995) di G. Van Sant, in cui interpreta un giovane plagiato dalla bellezza di N. Kidman. Dopo altri ruoli secondari in U-Turn (1997) di O. Stone e 8mm (1999) di J. Schumacher, ottiene un grande successo interpretando il crudele imperatore Commodo in Il gladiatore (2000) di R. Scott. Lavora in seguito con M.?Night Shyamalan (Signs, 2002; The Village, 2004), T.?Winterberg (Le forze del destino, 2003) e T. George (Hotel Rwanda, 2004; Reservation Road, 2007)... Approfondisci
  • Parker Posey Cover

    Attrice statunitense. Lineamenti affilati e fascino perverso, capace di ritagliarsi un ruolo di rilievo nel panorama indipendente americano, recita in Teste di cono (1993) di S. Barron per poi collezionare diverse piccole apparizioni che consolidano la sua fama fra i giovani autori statunitensi. H. Hartley la vuole in Amateur (1994), Flirt (1995) e soprattutto per l'intensa parte di Fay in La follia di Henry (1997). Il suo ruolo più significativo è quello di una ragazza ossessionata da Jacqueline Kennedy in La casa del sì (1997) di M. Waters. Nel 1998 recita in C'è post@ per te di N. Ephron, mentre nel 2000 si fa apprezzare in Scream 3 di W. Craven, cui seguono Il ritorno di Superman (2004) e la commedia sentimentale Laws of Attraction - Matrimonio in appello (2004). Approfondisci
Note legali