-15%
L' irrazionalpopolare. Da Bocelli ai Suv. Viaggio tra gli incomprensibili miracoli d'Italia - Francesco Bonami,Luca Mastrantonio - copertina

L' irrazionalpopolare. Da Bocelli ai Suv. Viaggio tra gli incomprensibili miracoli d'Italia

Francesco Bonami,Luca Mastrantonio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 25 novembre 2008
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788806194666
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 5 persone

€ 14,88

€ 17,50
(-15%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' irrazionalpopolare. Da Bocelli ai Suv. Viaggio tra gli in...

Francesco Bonami,Luca Mastrantonio

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' irrazionalpopolare. Da Bocelli ai Suv. Viaggio tra gli incomprensibili miracoli d'Italia

Francesco Bonami,Luca Mastrantonio

€ 17,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' irrazionalpopolare. Da Bocelli ai Suv. Viaggio tra gli incomprensibili miracoli d'Italia

Francesco Bonami,Luca Mastrantonio

€ 17,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Siamo passati dal nazionalpopolare irrisolto all'irrazionalpopolare attraverso una società dello spettacolo sempre più integrale, liberamente totalitaria, attivamente demagogica. L'avanguardia ha fatto scuola, la cattiva maestra e le sue assistenti sono le nuove muse. C'è informazione più che formazione, situazione e non circostanza, divertimento più che intendimento, de-costruzione e non invenzione. Di un cretino patentato con due apparizioni tv si dice "Guarda che non è uno stupido". Se diventa ospite fisso si dice "Bisogna dire che è bravo". Nell'irrazionalpopolare è bello ciò che piace senza un motivo. Anzi, è proprio la mancanza apparente di un motivo a rendere qualcosa incredibilmente più bella. E bello ciò che piace "agli altri come me" e senza un motivo apparente si prova a capire perché. Contribuendo alla crescita del suo successo. Per capire lo si penetra e se ne viene penetrati. Contagiati. Il bello, come il segnale della telefonia mobile, è tutto intorno a noi. Ed è anche dentro di noi, anche se non è nostro. La gara è con il tempo, a vivere ciò che crediamo bello, a fissarlo su un supporto tecnologico: attimo fermati perché voglio capire se sei bello. Novelli Faust incerti ma risoluti, ci basta una macchina fotografica digitale per catturare e riprodurre all'infinito quello che ci piace. Perché viviamo in una società dove regna un imperativo categorico di natura estetica: compiacersi.
1,5
di 5
Totale 2
5
0
4
0
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Chiara

    07/03/2009 13:58:38

    Totalmente d'accordo con il commento precedente: le osservazioni interessanti si perdono, soprattutto nella parte iniziale e finale del libro, nel fumo di una scrittura costantemente alla ricerca del pezzo di bravura e francamente irritante, a lungo andare.

  • User Icon

    Ugo

    19/12/2008 12:16:12

    Diciamo subito che non è la tipologia di prosa che più mi piace. Troppi giochi di parole, troppo verboso. Io, personalmente, certe pagine le ho lette senza capirne bene il senso, perduto in questo maremagno di virtuosismi e acrobazie lessicali. Spesso arrivavo alla fine di un paragrafo e mi chiedevo: e allora? Tante parole per dire cosa? Per dire che Bonolis è uno che piglia in giro il concorrente (in effetti ce ne eravamo accorti) ci si tuffa in quattro pagine di parole e spericolati giochi di parole, alla fine, però, dal mio punto di vista, si poteva fare il tutto in tre righe.

Nell'attuale "era del feticcio", dicono i giornalisti del "Riformista" autori di questo ipervitaminico volumetto, l'Italia, preda di cinismo, nichilismo ed "esterofollia", va sprofondando. Il proliferare di volti e firme inopinatamente balzati alla ribalta delle cronache è la ragion d'essere di questa disamina, nello stesso tempo sarcastica e sorridente, ma soprattutto densissima di giudizi. Finiscono sulla graticola un po' tutti, da Fiorello agli impressionisti, da padre Pio a Pavarotti, da Benigni a Vattimo, tacciato di opportunismo, dal "pusher di puerilità" Moccia al "predicatore dell'Apocalisse" Grillo; di Saviano si denuncia sia la letteraturizzazione, sia l'idolatria del reale, non avendo creduto, Mastrantonio e Bonami, allo scrittore quando disse che la camorra voleva entrare nel film Gomorra, cosa peraltro poi a quanto pare verificatasi, con più di un attore indagato per affiliazione. Si salvano in parte Dagospia, "cortile panottico delle principali notizie dall'Italia e dal mondo", e Pansa, che colmerebbe "alcune lacune storiografiche"; si fa una prudente melina su Sgarbi; si proclama che criticare Striscia la notizia è come esortare Ricci a far le scarpe al proprio stesso editore: "La solita mania coercitiva delle false buone coscienze" (ma le "buone" coscienze devono sempre essere "false"?). Mentre le Tesi di Lutero diventano 97, Mastrantonio e Bonami trovano anche il modo di attaccare le intercettazioni, giudicate solo un trampolino per la fama normalmente utilizzato dagli inquirenti, per concludere la loro cavalcata attraverso i costumi nazionali con accostamenti spericolati (Scherzi a parte, Paperissima e Blob), analisi del fenomeno-Suv, pagine su Celentano.
Daniele Rocca
  • Francesco Bonami Cover

    Critico e curatore di fama internazionale, Francesco Bonami si appassiona giovanissimo alla storia dell'arte, dedicando la propria attenzione ai movimenti contemporanei. Dopo svariate collaborazioni con riviste e giornali, si trasferisce negli Stati Uniti. Qui diventa Senior Curator del Museo di Arte Contemporanea di Chicago. Nel 2002 viene nominato Direttore Artistico della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, e nel 2003 è chiamato a dirigere la 50° edizione della Biennale di Venezia. Curatore di numerose mostre internazionali, tra cui The Universal Experience alla Hayward Gallery di Londra, nel 2005 ha diretto la prima edizione della Triennale di Torino intitolata La Sindrome di Pantagruel. Collabora con "Il Riformista", "Zero" e "Vanity... Approfondisci
  • Luca Mastrantonio Cover

    Luca Mastrantonio (Milano, 1979) è saggista e giornalista al «Corriere della Sera» dal 2011, dove ha lavorato alla progettazione e realizzazione dell'inserto «la Lettura». Attualmente è vicecaporedattore alla redazione di «7», il settimanale del «Corriere della Sera», dove cura la rubrica «Ufficio poesie smarrite». Per Einaudi ha pubblicato, nel 2008, Irrazionalpopolare (con F. Bonomi) e, nel 2018, Emulazioni pericolose. Tra gli altri suoi libri ricordiamo Intellettuali del piffero. Come rompere l'incantesimo dei professionisti dell'impegno (Marsilio 2013), Pazzesco! Dizionario ragionato dell'italiano esagerato (Marsilio 2015) e Notti magiche. Atlante sentimentale degli anni novanta (UTET 2017). Dal 2014 insegna... Approfondisci
Note legali