Isola di Neve - Valentina D'Urbano - copertina

Isola di Neve

Valentina D'Urbano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 13 settembre 2018
Pagine: 320 p., Rilegato
  • EAN: 9788830448780
Salvato in 164 liste dei desideri

€ 18,90

€ 19,90
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Isola di Neve

Valentina D'Urbano

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Isola di Neve

Valentina D'Urbano

€ 19,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Isola di Neve

Valentina D'Urbano

€ 19,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 19,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un'isola che sa proteggere. Ma anche ferire. Una musica perduta nel tempo. Un amore prigioniero del destino.

«Valentina D'Urbano è un'autrice giovane e determinata che 'cresce' a ogni libro.» - Grazia

2004. A ventotto anni, Manuel sente di essere già al capolinea: un errore imperdonabile ha distrutto la sua vita e ricominciare sembra impossibile. L’unico luogo disposto ad accoglierlo è Novembre, l'isola dove abitavano i suoi nonni. Sperduta nel mar Tirreno insieme alla sua gemella, Santa Brigida – l’isoletta del vecchio carcere abbandonato –, Novembre sembra a Manuel il posto perfetto per stare da solo. Ma i suoi piani vengono sconvolti da Edith, una giovane tedesca stravagante, giunta sull’isola per risolvere un mistero vecchio di cinquant’anni: la storia di Andreas von Berger – violinista dal talento straordinario e ultimo detenuto del carcere di Santa Brigida – e della donna che, secondo Edith, ha nascosto il suo inestimabile violino. Del destino di Andreas e del suo prezioso e antico strumento si sa pochissimo.L’unico indizio che Edith e Manuel hanno è il nome di una donna: Tempesta. 1952. A soli diciassette anni, Neve sa già cosa le riserva il futuro: una vita aspra e miserabile sull’isola di Novembre, senza alcuna possibilità di fuggire. Figlia di un padre violento e nullafacente, Neve è l’unica in grado di provvedere alla sua famiglia. Tutto cambia quando un giorno, nel carcere di Santa Brigida viene trasferito uno straniero. Sull’isola non si fa che parlare del nuovo prigioniero, ma la sua cella si affaccia su una piccola spiaggia bianca e isolata sui cui è proibito attraccare. È proprio lì che sbarca Neve, contravvenendo alle regole, spinta da una curiosità divorante. Andreas è il contrario di come lo ha immaginato. È bellissimo, colto e gentile come nessun uomo dell’isola sarà mai, e conosce il mondo al di là del mare, quel mondo dove Neve non è mai stata. Separati dalle sbarre della cella di Andreas, i due iniziano a conoscersi, ma fanno un patto: Neve non gli dirà mai il suo vero nome. Sarà lui a sceglierne uno per lei. Sullo sfondo suggestivo e feroce di un’isola tanto bella quanto selvaggia, una storia indimenticabile. Con la travolgente forza espressiva che da sempre le è propria, Valentina D’Urbano intreccia passato e presente in un romanzo che esalta il valore e la potenza emotiva dei ricordi, e invita a scoprire che, per essere davvero se stessi, occorre vivere il dolore e l’amore come due facce di una stessa medaglia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,7
di 5
Totale 54
5
40
4
12
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Nathan's_Mom

    04/08/2020 21:02:50

    Il libro più bello che abbia mai letto negli ultimi tempi.. Un perfetto mix di mistery, storico e rosa.. Un libro che fa commuovere..

  • User Icon

    monica

    16/05/2020 17:46:40

    Un libro che tiene il lettore incollato fino all' ultima pagina ,che una volta finito vorresti che continuasse ancora. Come non innamorarsi di Neve e di Andreas ,di Manuel e di Edith. Una bellissima storia di amore che intreccia passato e presente. Lo consiglio a tutti

  • User Icon

    Maria Carlotta

    13/05/2020 09:38:22

    Neve è un personaggio che non dimenticherete mai più. La sua forza, la sua passione per la vita, il suo essere una combattente, il suo rapporto con uno strano carcerato...questo è forse il più bel romanzo di Valentina D'Urbano. La cornice contemporanea non è all'altezza della storia del passato, ma si inserisce in maniera compiuta alla fine, quando...non svelo altro. Ma il libro è assolutamente da leggere.

  • User Icon

    Elisa67

    13/05/2020 08:12:45

    Un'isola, un amore struggente, un mistero del passato che, una volta svelato darà senso alla vita dei due giovani protagonisti del presente, Manuel ed Edith.

  • User Icon

    Eugenia

    12/05/2020 17:45:52

    Questo è probabilmente il romanzo più maturo della D'Urbano. E' la sua ultima produzione. L'autrice riesce ad alternare alla perfezione la trama tra le due linee temporali: sin dalla scrittura si intuisce in quale momento della trama ci si ritrova. I personaggi non sono mai stereotipati. La storia è costruita alla perfezione. Vi lascerà un senso di malinconia misto a serenità.

  • User Icon

    Lena Vuono

    12/05/2020 14:56:48

    La musica attraversa il tempo e unisce le anime sole; a volte è una lieve carezza avvolgente e delicata, altre una Tempesta irruente che travolge o sconvolge col suo irruente turbinio. A Novembre il ritmo è regolato dal mare e la melodia è quella di un violino: seguirne le note per arrivare a chi lo suona è una parentesi lunga una vita e prosegue ancora oltre. Adatto ai buoni che si travestono da duri, ai ribelli dall’animo sensibile e a chi crede sia possibile spezzare le catene delle prigioni. Consigliato a chi non ha paura di lottare per inseguire ciò in cui crede e idoneo a chi si vede a terra ma è disposto ad afferrare una mano per rimettersi in piedi e ricominciare a correre. Potrebbe dar luogo ad un fenomeno di “viva emozione” associato a lacrimazione. Assicurarsi, perciò di essere soli prima di immergersi nella lettura qualora non si abbia voglia di dare spiegazioni e si sia convinti che ciò che succede fra sé e il libro debba rimanere fatto privato.

  • User Icon

    Sara

    11/05/2020 13:01:31

    Adoro questa scrittrice, il suo modo di scrivere e le sue storie. Questa storia è veramente intensa. Sembra quasi di sentire i profumi del mare e i rumori delle onde che si infrangono sugli scogli. Assolutamente da leggere almeno una volta nella vita!

  • User Icon

    claudia

    27/04/2020 19:03:25

    È il primo libro che leggo di questa autrice, sono stata attratta dalle tante recensioni positive. Inizialmente la storia mi aveva un po' incupita, ma devo dire che l'ho divorato. Scritto bene, l'intreccio della storia è fatto bene. I personaggi si fanno amare e il mistero che ruota intorno alla vicenda ti fa davvero voglia di arrivare alla fine in fretta!

  • User Icon

    Arianna

    17/04/2020 19:57:20

    ...quando uno legge un libro in quarantena cerca assolutamente il meglio!!... un racconto che lo distacchi dalla realtà, che regali emozioni forti, che ti trasporti... e posso dire che " Isola di Neve " ci è assolutamente riuscito!! Dall'inizio alla fine è riuscito a catturare la mia attenzione...ed arrivata alla fine mi sono resa conto che i personaggi mi mancavano davvero! Super consigliato 😊

  • User Icon

    cristina

    24/09/2019 12:16:34

    Una storia d'amore struggente,che si intreccia tra passato e presente e che vorresti non finisse mai.I romanzi di Valentina D'Urbano ti rimangono "impressi dentro".

  • User Icon

    Lidia

    19/09/2019 20:04:31

    Manuel reduce da una forte delusione decide di cercare rifugio per la sua anima ferita nei luoghi della sua infanzia, nella casa che era dei suoi nonni, nell isola di Novembre. Qui incontra Edith una giovane musicista alla ricerca del leggendario violino del famoso Andreas von Berger. Insieme seguiranno le orme del violista e della giovane Neve sull isola di Santa Brigida. Bello bello bello. Era da tanto che non leggevo una storia d'amore che mi prendesse così. Unica cosa negativa i 2 protagonisti, Manuel e Edith, li ho trovati veramente odiosi.

  • User Icon

    Giuliana

    10/09/2019 19:38:24

    Ho letto tutti i romanzi di questa autrice e posso dire che Isola di neve è approdato a parimerito con Il rumore dei tuoi passi, nella top 5 dei miei libri preferiti. È raro che io mi emozioni leggendo una storia, ma questo è uno dei pochi casi in cui mi è accaduto. La narrazione del romanzo procede in due direzioni: la storia al giorno d'oggi, con Manuel ed Edith (ambientata nel 2004) e il passato del 1952 con Neve e Andreas (la parte che più mi ha catturato). Il racconto, anche se a volte procede lentamente, non è mai noioso, ma è ricco di dettagli e piccolezze che mi hanno fatto amare la storia. Anche il più insignificante dei personaggi ha una sua logica, e solamente nelle ultime 30 pagine tutto il mistero di questa storia verrà a galla. Non nego che mi sono commossa durante la lettura dei capitoli 69 e seguenti. Ero talmente immersa nella lettura che mi sembrava di vivere quelle emozioni e quei momenti sulla mia pelle. Che dire? Cinque stelle non bastano. Consiglio questo romanzo a tutti. Merita di essere letto almeno una volta nella vita. Detto questo, aspetto con ansia la prossima uscita di questa autrice.

  • User Icon

    Wendy2013

    07/09/2019 11:37:43

    Ho letto tutti i libri della D’Urbano e credo che questo sia il suo capolavoro. Trascinante, emozionante e capace di coinvolgerti come pochi libri sanno, ormai, fare. Parola dopo parola ti sembra di provare i sentimenti e gli stati d’animo che i personaggi ( in particolare Neve) provano. Bravissima Valentina!

  • User Icon

    Elisa

    19/08/2019 12:14:16

    Quest'autrice non finisce mai di sorprendermi. Anche questa volta ha saputo scrivere un piccolo capolavoro. Consigliatissimo

  • User Icon

    Elisa

    21/07/2019 15:48:49

    Valentina d'Urbano ti sa rapire come pochi sanno fare. Come i suoi precedenti racconti, che ho veramente trovato incredibili tanto da riuscire a divorare in poco tempo, Isola di Neve ti porta in tempi lontani, provi le emozioni dei personaggi, ti struggi, innamori, disperi e piangi con loro. Lo consiglio vivamente a chi vuole estraniarsi dalla realtà per vivere una storia a sé.

  • User Icon

    Francesca

    02/06/2019 14:34:30

    Un esordio che non mi ha avvinta, ma una inattesa ripresa mi ha fatto leggere questo romanzo d'un fiato. La trama non è scontata, anche se non sono convintissima di come l'autrice abbia risolto il mistero con l'escamotage dell'omonimia. Dal momento della rivelazione in poi mi è apparso un epilogo forzato. Nel complesso però il bilancio è positivo: scrittura scorrevole, piuttosto semplice, un romanzo consigliato a chi non abbia troppe pretese. Pollice in su!

  • User Icon

    DANIELA

    17/05/2019 20:12:56

    Libro avvincente e scorrevole. Letto tutto di un fiato!! Una bella trama.

  • User Icon

    tracy

    01/05/2019 10:30:36

    Molto bello, apassionante. consigliato da leggere

  • User Icon

    Lorena

    08/04/2019 15:01:05

    Un libro di ottima qualità, la scrittura è scorrevole, la storia e le ambientazioni struggenti, crude ma di un’intensità estrema. I salti temporali sono ben inseriti nel racconto e i personaggi descritti benissimo. L’autrice mi aveva già stupita con Il rumore dei tuoi passi. Con questo romanzo riconferma la sua bravura.

  • User Icon

    claudiam

    17/03/2019 07:04:24

    Splendido. Davvero. Non ci sono altre parole. Non vedo l'ora che Valentina pubblichi un nuovo romanzo perché pochi scrivono con la stessa intensità.

Vedi tutte le 54 recensioni cliente

Niente periferie, stavolta. Niente spaccati metropolitani, la specialità dell’autrice, ma la natura incontaminata di un’isola tirrenica (l’immaginaria Novembre) negli anni Cinquanta, e poi oltre, con un salto temporale che porta la scena a mezzo secolo dopo. Due storie in cui amore, musica e ossessioni s’intrecciano e in cui la prolifica Valentina D’Urbano mostra di muoversi con disinvoltura. Isola di neve (512 pagine, 19,90 euro) è l’ultima creatura della romana D’Urbano, che non sfigura al cospetto delle sue più felici, anzi dimostra che può percorrere altre strade rispetto a certi schemi consolidati.

Due coppie sono protagoniste del romanzo. Ai primi degli anni Cinquanta Neve e Andreas. Neve – bionda, diversa da tutti – è una ragazza affascinante e incompresa, che fatica in mare come gli uomini, pur di contribuire al sostentamento della sua famiglia numerosa. Andreas, reduce dai bombardamenti di Dresda, è un violinista tedesco rinchiuso nel carcere dell’isolotto di Santa Brigida, “gemello” di Novembre. Nel 2004 Manuel che ha lasciato per Roma, per ritrovare le origini nell’isola dei nonni Livia e Libero, e sfuggire a certi demoni (l’alcol), ed Edith, altra musicista, carica di piercing, che vuol mettersi sulle tracce del mistero di Andreas von Berger, giovane detenuto decenni prima a Santa Brigida, a caccia di una sua partitura e di uno strumento prezioso che gli sarebbe appartenuto. Errori da pagare, dolori con cui fare i conti, il passato di ognuno non farà sconti. Con qualche atmosfera gotica che, nella produzione di Valentina D’Urbano, va rintracciata in precedenza nel romanzo Acquanera.

L’intreccio di presente e passato, il mistero da svelare, la figura di Neve, splendida e selvaggia, vittima del padre manesco, e poi amante segreta del prigioniero colto e sensibile, sono le pietanze più saporite del menu di Valentina D’Urbano, che mostra di scrivere con grande naturalezza, con la sua prosa senza orpelli, con un’orchestrazione abile delle pagine e dei salti temporali, con una sapiente immedesimazione in personaggi che oscillano fra infelicità e imperfezione e sono resi nelle loro sfumature più recondite, nei loro contrasti più accesi. Come per altri suoi romanzi, D’Urbano sa come trascinare via con sé chi legge e, stavolta, complici le verità a lungo taciute e le storie antiche di cui il romanzo è colmo, lo mette anche di fronte a un gran finale, in cui convergono i destini di Neve, Andreas, Edith e Manuel. A loro modo, memorabili e romantici, come gli scorci insulari inesistenti, che non si possono rintracciare in nessuna mappa, eppure vivono e rivivono.

Recensione di Arturo Bollino

  • Valentina D'Urbano Cover

    Valentina D'Urbano è una scrittrice e illustratrice per l'infanzia. Si è diplomata allo IED in illustrazione e animazione multimediale. Nel 2010 vince la prima edizione del torneo letterario IoScrittore organizzato dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol. Longanesi ha pubblicato i suoi romanzi: Il rumore dei tuoi passi, nel 2012; Acquanera nel 2013; Quella vita che ci manca nel 2014 (con cui vince il premio Rapallo Carige nel 2015), Non aspettare la notte nel 2016 e Isola di neve  nel 2018. Con Tea ha pubblicato Alfredo (2015). Approfondisci
Note legali