L' isola sotto il mare

Isabel Allende

Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Edizione: 3
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 gennaio 2015
Pagine: 426 p., Brossura
  • EAN: 9788807885907
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Le eroine di Isabel Allende recano tutte il medesimo tratto dominante: la passione. Sono le passioni a scolpirne il destino. E Zarité Sedella, detta Tété, ultima incarnazione della donna come la vuole Isabel, non fa eccezione. 1770, Santo Domingo, ora Haiti. Tété ha nove anni quando il giovane francese Toulouse Valmorain la compra perché si occupi delle faccende di casa. Intorno, i campi di canna da zucchero, la calura sfibrante dell'isola, il lavoro degli schiavi. Tété impara presto com'è fatto quel mondo: la violenza dei padroni, l'ansia di libertà, i vincoli preziosi della solidarietà. Quando Valmorain si sposta nelle piantagioni della Louisiana, anche Tété deve seguirlo, ma ormai è cominciata la battaglia per la dignità, per il futuro, per l'affrancamento degli schiavi. È una battaglia lenta che si mescola al destarsi di amori e passioni, all'annodarsi di relazioni e alleanze, al muoversi febbrile dei personaggi più diversi - soldati e schiavi guerrieri, sacerdoti vudù e frati cattolici, matrone e cocottes, pirati e nobili decaduti, medici e oziosi bellimbusti. Contro il fondale animatissimo della storia, Zarité Sedella, soprannominata Tété, spicca bella e coraggiosa, battagliera e consapevole, un'eroina modernissima che arriva da lontano a rammentarci la fede nella libertà e la dignità delle passioni.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maria

    23/09/2018 15:20:24

    Torna Isabel Allende e di nuovo ci coinvolge nel suo mondo fantastico. Ancora una volta l'autrice de La casa degli spiriti ci restituisce l'immagine di una donna forte, coraggiosa, libera nella sua condizione di schiava. Siamo nel 1770 quando Zaritè Sedella, detta Tetè, viene venduta come schiava al giovane Tolouse Valmorain; da questo momento la vita della ragazza è strettamente legata a quella del suo padrone e, anche se non conosce la libertà, sa che quello sarà l'obiettivo di tutta la sua vita. Tetè affronta soprusi, violenze e umiliazioni ma nulla riesce a piegare il suo spirito battagliero. In una girandola di vicende paradossali, personaggi dai contorni leggendari, misteriosi riti vudu, amori passionali, Zaritè cresce, diventa una donna senza mai dimenticare le sue radici. Sullo sfondo la sanguinosa lotta per l'abolizione della schiavitù, dalla quale Tetè, pur appoggiandola in pieno, si tiene lontana perchè sente il dovere e la responsabilità di difendere sua figlia Rosette ed il figlioccio Maurice. Personaggio indimenticabile, Tetè trova, dopo una lunga vita di schiavitù, la forza di ritenersi fortunata perchè la sua vecchiaia sarà lunga e piena di gioia. Un buon romanzo di notevole spessore storico, dove l'autrice narrando trent'anni di vita della protagonista, ripercorre l'evoluzione della condizione degli schiavi e la nascita dei primi moti di libertà. Ecco un libro che ti lascia il segno. Assolutamente da non perdere.

  • User Icon

    Elisabetta

    23/09/2018 08:17:13

    uno dei libri più belli di Isabel Allende. parla di Haiti, della terribile tratta degli Schiavi e delle loro ribellione. si va anche a New Orleans nelle piantagioni di zucchero. un libro utile per capire gli orrori che il popolo bianco è stato capace di perpetrare ai danni di quello nero e per riflettere.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ….

    02/06/2018 09:54:56

    Finalmente. Non vedevo l’ora di finirlo e di liberarmene, per passare, spero, a qualcosa di meglio. Avete presente le squallide telenovelas sudamericane? Ecco!

  • User Icon

    Francesca

    02/02/2018 22:22:16

    Un ventaglio di emozioni che non ti lascia andare fino all'ultima pagina. Isabel non delude.

  • User Icon

    GIAMBA

    02/01/2018 10:36:30

    Una bella storia dai sentimenti forti e dai personaggi – soprattutto femminili – ben caratterizzati. Dal finale, però, ci si aspetterebbe qualcosa di più. Nel complesso piacevole.

  • User Icon

    michela

    13/09/2017 11:41:10

    ha un alone di tristezza attorno, ma è davvero molto bello e scorrevole. storia molto interessante

  • User Icon

    Manuelona

    09/05/2017 23:39:42

    Se amate la Allende, in questo romanzo ritroverete in tutto e per tutto il suo stile e le sue tematiche.Incontrerete personaggi ai quali ci si lega, sviluppati in modo esaustivo e sempre ben caratterizzati.

  • User Icon

    ellegi

    04/06/2016 20:40:29

    Dopo aver letto tutto dell'Allende del primo periodo, me ne ero allontanata perché delusa da alcune produzioni. Questo libro mi riconcilia con l'Allende: libro entusiasmante

  • User Icon

    Sasha

    10/01/2016 10:42:41

    La Allende non si smentisce mai, leggere ogni suo libro mi emoziona ogni volta e adoro il modo in cui riesce sempre a mescolare realtà e finzione. In questo libro però ho trovato un aspetto negativo che mi impedisce di dare il punteggio massimo, ossia che non mi è piaciuto il finale. Ho avuto l'impressione che il libro sia stato concluso "in fretta", come se l'autrice dovesse consegnarlo in tempo per la pubblicazione e non avesse curato gli ultimi dettagli. Rimane comunque una storia stupenda, ma mi aspettavo qualcosa di più dagli ultimi capitoli!

  • User Icon

    Laura

    04/09/2015 17:05:40

    Romanzo storico sullo sfruttamento degli schiavi nelle colonie europee in America e la lotta per la liberazione dell'isola di Saint-Domingue, ribattezzata Haiti, dal dominio dei francesi. Tra personaggi straordinari - come ci ha abituati la Allende: Padre Antoine, accogliente e aperto (Dio è unico, comunque lo si chiami o lo si invochi); il dottor Parmentier, in conflitto tra le idee liberali e una moglie nera che nasconde; Don Sancho, l'hidalgo spagnolo pieno di vita e di entusiasmo, la bellissima e vivace Violette Boisier e la sua inseparabile e fedele Loula; la misteriosa e capacissima Tante Rose - e vili come Toulouse Valmorain e la terribile moglie Hortense Guizot, spicca la protagonista Zarité la cui vita è il fil rouge che unisce e intreccia personaggi e fatti. Nonostante la solita accuratezza storica e la sfilata di bei personaggi il libro rimane una spanna sotto a ciò a cui la Allende ci ha abituato. La storia della schiava non appassiona quanto dovrebbe, non riesce a toccare le corde dell'emozione come una storia del genere dovrebbe fare.

  • User Icon

    nora

    23/07/2015 16:45:39

    Grande Isabel Allende che ci regala questo splendore. Con uno stile lineare, pulito, la storia della vita della schiava Zaritè scorre via veloce, senza mai annoiare il lettore. Un caleidoscopio di passioni, dolori, crudeltà, suoni, profumi, magia e religione che si mescolano e nei quali il lettore si immerge. Un racconto a due voci, in cui Zaritè è una cronista lucida e precisa, una donna nel contempo moderna per la sua dignità e fiera conservatrice delle tradizioni del suo popolo. Un affresco corale, preciso e dettagliato di un pezzo di storia americana. Un racconto che ti tocca dentro, senza indulgere nel sentimentalismo e nella retorica. Consigliato a tutti.

  • User Icon

    nanni

    20/08/2013 11:25:45

    E' un libro emozionante, all'altezza della abituale incredibile bravura dell'Allende. La storia è molto interessante, i profili dei personaggi sono azzeccati; insomma il solito bel libro.

  • User Icon

    Carlo Facalossi

    05/07/2013 01:17:45

    Ho ascoltato l'audiolibro. Purtroppo, l'attrice che lo ha letto ha usato un tono ridicolmente sensuale, di divertita delizia, di allegra poesia, nel leggere queste vicende aspre e crudeli, mancando totalmente il bersaglio. Libro noioso e scontato con personaggi come marionette mal disegnate, proprio come la ragazza sulla copertina. Non sprecate il vostro prezioso tempo leggendo questo libro.

  • User Icon

    miglettaser

    05/05/2013 11:49:56

    Una grande epopea, una sentita condanna, alcuni memorabili personaggi. Un libro consigliato, non ha particolare eleganza , ma ha sostanza sia storica che letteraria. Ho amato il personaggio di Zaritè. Ho pianto, ammirato dal suo coraggio e dalla sua saggezza. Un bel libro, leggerò ancora Isabel Allende.

  • User Icon

    taty

    26/03/2012 10:31:48

    MERAVIGLIOSO!!! ho amato questo libro pagina dopo pagina!! è un libro che dà innumerevoli spunti di riflessione. narra di cattiveria e ingiustizie senza però entrare nel banale, a differenza di molti libri degli ultimi anni dove vengono descritte scene di violenza estrema con lo scopo di colpire i lettori. consiglio a tutti di leggerlo! è un libro che almeno una volta nella vita va affrontato!

  • User Icon

    Tiziana

    03/01/2012 22:36:32

    sarà che considero Isabel la migliore di tutti, ma ogni suo romanzo per me è un tripudio: di colori, di suoni, di scenari, di emozioni, di situazioni, di tutto. E tutto con un fraseggio incantevole che le invidio: sembra sempre di leggere una meravigliosa e avvincente favola. mi incanta, mi affascina, mi sconvolge. la adoro, punto e basta :-)

  • User Icon

    betty

    19/09/2011 18:15:06

    Primo libro dell'Allende, l'ho trovato carino e scorrevole....da consigliare....di sicuro leggerò anche gli altri!meriterebbe 3 1/2....ma non potendo mi limito al 3...

  • User Icon

    Paola

    10/09/2011 14:34:11

    Sicuramente non e' uno dei migliori libri della Allende.la storia si trascina fino alle ultime 100 avvincenti pagine. Ho avuto la tentazione di abbondonare la lettura a meta' ma il fatto che fosse scritto da una delle mie autrici preferite mi ha fatto desistere.

  • User Icon

    marelu

    19/07/2011 14:27:50

    bello, avvincente, da leggere tutto d'un fiato. La Allende non delude mai.

  • User Icon

    Sara

    10/03/2011 10:26:23

    Ho letto "L'isola sotto il mare" su consiglio di una volontaria della mia biblioteca e devo dire, come al solito, che mi ha saputo consigliare per il meglio! Un libro intenso, ricco di emozioni, che mi ha fatto riflettere parecchio. Consigliatissimo!

Vedi tutte le 56 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione