Categorie

Maggie O'Farrell

Traduttore: V. Bastia
Editore: Guanda
Anno edizione: 2014
Pagine: 309 p. , Brossura
  • EAN: 9788823503472
  Una spaventosa ondata di caldo avvolge l'Inghilterra, ghermendola in una morsa incandescente che rende difficoltoso addirittura il respiro. Nell'opprimente calura estiva si muovono, a fatica, i membri della famiglia Riordan: madre, padre e tre figli, due sorelle e un fratello, che sfidano l'afa scontrandosi più o meno con successo con i drammi delle rispettive quotidianità. I Riordan non sono una famiglia unita: Monica e Aoife paiono divise da una ferita insanabile che ha lacerato da tempo il loro affetto fraterno, e Michael Francis, il maggiore, è imbrigliato in un matrimonio incerto che lo rende nervoso e introverso. La penna di O'Farrell è generosa nel dipingere i suoi personaggi e ne tratteggia i ritratti con grande attenzione, fornendo al pubblico molteplici spunti interpretativi e altrettante chiavi di lettura per comprenderli. E così li si apprende insoddisfatti, scontenti della propria vita ma troppo orgogliosi per ammetterlo, incastrati in situazioni delle più disparate ma tutte allo stesso modo deludenti. Una notizia improvvisa, inusuale come quell'ondata di caldo, li costringe però a ritrovarsi insieme: il padre, il timido e prevedibile Robert Riordan, si dilegua senza lasciare tracce. La sua scomparsa è l'evento dinamico che impone la riunione familiare, pretesto di cui si serve l'autrice per intrappolare i suoi personaggi sotto lo stesso tetto e obbligarli alla resa dei conti. Tra le mura di casa Riordan conflagrano segreti familiari sepolti da tempo, esplodono vecchi rancori e si risolvono traumi passati, in un dramma corale che presta attenzione a ognuna delle parti in causa con grande neutralità, non schierandosi a favore di alcuna posizione. Di Robert però, sorprendentemente, si parla poco: non è la sua assenza a incalzare la narrazione, la sua scomparsa è piuttosto lieve leit motiv di una vicenda che si svolge tutta tra mura domestiche e che orbita insistentemente attorno ai presenti. Anche nella memoria dei figli la sua immagine ne esce offuscata, adombrata dalla presenza di quella di Greta, l'ingombrante figura materna che impone la sua fisicità sulla vita e sui ricordi dei tre fratelli. Istruzioni per un'ondata di caldo è dunque la storia di una scomparsa, ma è un ritratto di famiglia nell'Inghilterra degli anni settanta; è una fotografia scattata con mano solida e ferma e sviluppata con penna sicura, che imbastisce una narrazione scorrevole, forse un po' troppo piana ma comunque di gradevole lettura.   Laura Savarino    

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    26/02/2016 12.06.59

    Inizio lento ma segue uno sviluppo interessante e coinvolgente.

  • User Icon

    Ale

    16/03/2015 14.51.28

    Mi dispiace non condividere l'entusiasmo dei precedenti commenti, ma questo libro per me potrebbe intitolarsi "Istruzioni per un'occasione mancata": c'è l'idea iniziale, c'è l'ambientazione suggestiva, c'è qualche bel dialogo, ma in mezzo non c'è nulla. Trama debole, personaggi terribilmente piatti, uno stile stucchevole da romanzo rosa. Una gran fatica (non ripagata) arrivare alla fine. Peccato.

  • User Icon

    Roberta

    06/01/2015 16.24.51

    Incantevole! E' la storia di una famiglia che, come tante o tutte, custodisce rancori, gelosie, affetti. Raccontata con umanita', calore, passione e semplicita' : ingredienti che rendono il romanzo veritiero e straordinariamente coinvolgente! I rapporti umani e i sentimenti sono gli indiscussi protagonisti di una narrazione quasi cinematografica; gli stessi che, alla fine, consentiranno di superare conflitti e amarezze. Romanzo eccelente!

  • User Icon

    Carol

    06/01/2015 15.18.11

    Intenso, ottima descrizione dei personaggi e delle dinamiche familiari e di coppia, dialoghi incisivi. Da leggere.

  • User Icon

    Meena

    26/11/2014 18.27.43

    Straordinario... rimpianto per averlo terminato, avrei voluto che andasse avanti ancora ed ancora!

  • User Icon

    Antonella

    28/08/2014 15.43.03

    Davvero bello! Che peccato averlo finito... Tre giorni di caldo eccezionale per un evento sconvolgente nella vita di una famiglia altrettanto eccezionale. Superba la descrizione della vita interiore dei personaggi e del paesaggio. Un libro dall'alto coefficiente cinematografico.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione