Categorie

Aldo Cazzullo

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 174 p. , Brossura
  • EAN: 9788804605058

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marco M

    24/07/2011 10.03.48

    Questo è un libro povero di concetti e di riflessioni, dove tutto quello che è scritto va preso per quello che è. è un libro da sempliciotti, ovvero persone che prendono tutto quello che gli viene detto per vero e non riflettono mai, si basa su luoghi comuni, ormai sfatati da molti intellettuali e giornalisti liberi, e non manca un attacco a Marco Travaglio nelle pagine finali del libro, che è noto per essere uno scrittore libero, ed autore di validissimi libri. Per iniziare bisogna dire che il titolo del libro e l'introduzione sono ingannevoli per ciò che riuarda il suo contenuto, nelle pagine iniziali il libro è attinente all'introduzione, in quanto si parla della meridionalizzazione del Piemonte, di come sia cambiata la nostra società con l'emigrazione italiana, e di come molti Piemontesi si siano italianizzati, ma queste sono solo poche pagine, mentre doveva essere l'argomento di tutto il libro. L'autore però non scrive per una sua non conoscenza o volontà, che in Piemonte esistono anche delle persone chiamate "Baròt" o "Bareut", che nel tempo non hanno avuto la voglia di italianizzarsi in quanto non ne sentivano la necessità o non stimavano quel modello, e sono rimasti Piemontesi, queste persone non sono assolutamente poche. La seconda parte è spesso comica, si afferma la meraviglia della società dei noantri, e molti dei loro difetti, che hanno contribuito al degrado dello stato italiano, vengono fatti passare come qualcosa di fantastico e mitico, che contraddistinguono una società migliore, ad esempio la mancanza di un ascensore sociale che permetta alle persone di salire e scendere nella scala sociale. Il libro è ricchissimo di attacchi non provati a politici e persone vicine all'area di quello che si fa chiamare centro-sinistra, in particolare a Di Pietro e De Magistris, e lodi a persone discutibili, che hanno avuto nel passato molti problemi con la giustizia. La conclusione sembra sia stata scritta da una persona, che non ha letto il libro.

Scrivi una recensione