Jazz at Massey Hall (Limited Edition Vinyl Box Set - Import) - Vinile 10'' di Max Roach,Dizzy Gillespie,Charles Mingus,Charlie Parker,Bud Powell

Jazz at Massey Hall (Limited Edition Vinyl Box Set - Import)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile 10''
Numero supporti: 3
Etichetta: Concord
Data di pubblicazione: 18 dicembre 2015
  • EAN: 0888072375093

€ 102,90

Punti Premium: 103

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Arriva un favoloso box con la riproduzione fedele dei tre LP da 10” che riproducono il cosiddetto “Greatest Jazz Concert Ever”: l’incredibile registrazione ‘live’ della serata tenutasi alla Massey Hall di Toronto il 15 maggio del 1953. Protagonista un gruppo incredibile: CHARLIE PARKER al sax contralto, DIZZY GILLESPIE alla tromba, BUD POWELL al piano, CHARLES MINGUS al contrabbasso e MAX ROACH alla batteria. Così come nella prima edizione, i vol. I e III contengono la registrazione dei brani incisi dal quintetto, e il volume di mezzo la parte dedicata al trio Powell/Mingus/Roach (ma in un brano al piano troviamo un giovane Billy Taylor). Ora, riprendendo la grafica e il formato originale, questo box restituisce nella sua interezza agli appassionati tutto il fascino di uno straordinario e indimenticabile capitolo di storia del jazz.
Disco 1
1
Perdido
2
Salt Peanuts
3
Salt Peanuts
4
All The Things You Are 52nd Street Theme
Disco 2
1
Embraceable You
2
Sure Thing
3
Cherokee
4
(Julilee) Hallelujah
5
Lullaby Of Birdland
6
Bassically Speaking
Disco 3
1
Wee (Allen'S Alley)
2
Hot House
3
Hot House
4
A Night In Tunisia Pagina
  • Max Roach Cover

    Propr. Maxwell Roach. Batterista statunitense di jazz. Inizialmente influenzato da Kenny Clarke, si impose poi come il più originale percussionista del bop e dell'intero jazz moderno, suonando e incidendo, nell'immediato dopoguerra, con Charlie Parker e con il gruppo cool di Miles Davis. Negli anni '50 diresse piccoli complessi, mettendo in luce nuovi talenti. La sua musica andò assumendo poi una violenta carica antirazzista (Freedom now suite, Percussion bitter sweet), grazie anche alla collaborazione con la cantante Abbey Lincoln, allora sua moglie. Negli anni '70 cooperò con musicisti della nuova generazione come Anthony Braxton e fondò un importante gruppo tutto di percussionisti, il M'Boom Re-Percussion. Ha inciso anche con un coro, con un quartetto d'archi affiancato al suo quartetto... Approfondisci
  • Dizzy Gillespie Cover

    Propr. John Birks Gillespie. Divenne il rappresentante più influente, accanto a Charlie Parker. Dopo aver suonato in varie orchestre (Cab Calloway, Earl Hines, Billy Eckstine), fondò complessi con Parker e propri; dal 1945 al '50 diresse una grossa orchestra, la prima nell'ambito del bop. In seguito fu alla testa soprattutto di piccoli gruppi, nei quali l'originaria matrice bop era modificata, ma non annullata, dalle successive tendenze stilistiche. Virtuosistico, estroverso, originale, è stato il jazzista più popolare del suo tempo. Nel 1979 ha pubblicato (con Al Fraser) l'autobiografia Dizzy: to be or not to bop. Approfondisci
  • Charles Mingus Cover

    Contrabbassista e compositore statunitense di jazz. Strumentista di eccezionale tecnica e talento, esordì con Louis Armstrong (1941-43), suonando poi nelle orchestre di Lionel Hampton (1946-48) e Duke Ellington (1953), accanto a Charlie Parker, Dizzy Gillespie, Bud Powell e Max Roach (concerto di Toronto, 1953) e quindi in proprio. La sua musica, caratterizzata da un pregnante contrasto di violenze e dolcezze, partiva da reminiscenze liriche di Ellington e da una originale utilizzazione del gospel e del blues; pervenne in lavori di ampio respiro come Pithecanthropus Erectus (1956) e The Black Saint and the Sinner Lady (suite per balletto, 1963) a esprimere, in chiave esistenziale, la tensione fra bianchi e neri. Dotato di straordinarie doti «catalizzatrici», M. fu l'animatore di piccoli gruppi... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali