Jazz on the Left Bank - Reunion à Paris

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Fresh Sound
Data di pubblicazione: 29 aprile 2019
  • EAN: 8427328609784

€ 16,50

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questi due album, registrati a Parigi nel 1956, sono la definizione stessa del jazz internazionale e sono stati realizzati da gruppi rilassati, senza pretese, melodici e composti da musicisti americani ed europei. Il versatile trombonista e autore Billy Byers e il pianista Martial Solal hanno creato arrangiamenti dal morbido swing e anche se si sono occupati di un album ciascuno, nelle mani sapienti di un gruppo di professionisti il loro lavoro fluisce come un unicum, con l’aiuto dell’esperto contrabbassista Benoît Quersin. E benché le band siano state plasmate da Byers e Solal, in “Jazz on the Left Bank” non passano inosservati l’abilità del trombettista Dick Mills, il sound pieno di William Boucaya al sax baritono e il gusto del batterista Wessel Ilcken. In “Réunion à Paris” d’altro canto spiccano gli assoli alla tromba di Jimmy Deuchar, il fluire delle idee di Allen Eager al sax tenore e il ritmo di Quersin, stavolta con Kenny Clarke alla batteria. Brani originali e arrangiamenti sono ugualmente corroboranti e fuori dal comune.
Disco 1
1
Salute to Vo
2
Softly as in a Morning Sunrise
3
There Will Never Be Another You
4
Jaguar
5
The Long Nite
6
Patti's N.Y. Blues
7
I Guess
8
You Don't Know What Love Is
9
Sixty-Eight
10
Leila
11
Trianon
12
Kenny's Special
13
Illusion
14
Love Me or Leave Me
15
Cinerama
16
Vogue
17
Buyer's Blues
  • Martial Solal Cover

    Pianista francese di jazz. Trasferitosi dal 1950 a Parigi, da una libera ispirazione al bebop ha sviluppato via via uno stile tra i più originali del jazz contemporaneo, espresso tanto negli assolo quanto in unione a importanti musicisti europei e americani (fra questi nel 1957 Sidney Bechet). Come compositore ha scritto suites per gruppi di jazz e per ampi organici, oltre a musiche per film. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali