Joe Bass l'implacabile

The Scalphunters

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Scalphunters
Paese: Stati Uniti
Anno: 1968
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 2,00

Venduto e spedito da Azzaro Distribuzione

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 2,00 €)

Nei primi anni della conquista del west, un cacciatore è derubato delle sue pelli da una tribù di indiani.
  • Produzione: 30 Holding, 2015
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Burt Lancaster Cover

    Attore statunitense. È uno dei «grandi di Hollywood» per la lunga e gloriosa carriera, quasi cento film, cominciata con ruoli d'azione e passata attraverso l'epica della frontiera, del gangster-movie e di alcuni fra i più celebri drammi di scuola statunitense fino alla profondità di un autore come L. Visconti. Acrobata e girovago per circhi assieme al fratello, forgia in gioventù una muscolatura possente e prende confidenza con la mimica e le posture sceniche prima di andare a combattere nella seconda guerra mondiale. Nel 1946 compare in I gangsters di R. Siodmak e già l'anno dopo giganteggia da protagonista in Forza bruta, capolavoro del film carcerario diretto da J. Dassin. I lavori seguenti sono praticamente tutti dei «classici» nei quali L. sfaccetta e sempre meglio padroneggia le intenzioni... Approfondisci
  • Shelley Winters Cover

    "Nome d'arte di Shirley Schrift. Attrice statunitense. Molto attiva in teatro e in televisione, esordisce nel cinema nel 1944, trovando numerose occasioni per esprimere al meglio le proprie corde, tra il patetico e il caricaturale (Doppia vita, 1947, di G. Cukor; Un posto al sole, 1951, di G. Stevens; Il grande coltello, di R. Aldrich, e La morte corre sul fiume, di C. Laughton, entrambi del 1955). Dopo un periodo di crisi, trova un ruolo convincente in personaggi di sofferta e scontrosa umanità (Il diario di Anna Frank, 1959, di G. Stevens; Lolita, 1962, di S. Kubrick; Il balcone, 1963, di J. Strick; Il clan dei Barker, 1970, di R. Corman) ai quali la sua precoce senescenza, volutamente non celata, assicura ulteriore autenticità e schiettezza. In seguito ritorna a ruoli caricaturali in Stop... Approfondisci
  • Ossie Davis Cover

    Nome d'arte di Raiford Chatman Davis, attore e regista statunitense. Considerato il re della blaxploitation, icona amatissima della cultura afroamericana (fu lui a leggere le orazioni funebri per Malcolm X e Martin Luther King), come attore è diretto, tra gli altri, da S. Lumet (La collina del disonore, 1965), da S. Pollack (nel western picaresco Joe Bass l'implacabile, 1968), da J. Schumacher (Il cliente, 1994) e soprattutto da S. Lee, per cui diventa una sorta di presenza fissa con forte valore simbolico: recita infatti in Fa' la cosa giusta (1989), Jungle Fever (1991), Bus - In viaggio (1997), Lei mi odia (2004). A partire dagli anni '70 si misura anche con la regia, firmando, tra gli altri, film polizieschi come Pupe calde e mafia nera (1970) e La guerra di Gordon (1973), su un veterano... Approfondisci
Note legali