John Cage Christian Wolff - Vinile LP di John Cage,Christian Wolff

John Cage Christian Wolff

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: John Cage, Christian Wolff
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Jeanne Dielman
Data di pubblicazione: 17 ottobre 2016
  • EAN: 8033706211380
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 12,55

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'omonima collaborazione tra John Cage e Christian Wolff risalente al 1962 è considerata come una delle più rappresentative forme d'arte sperimentale del 20simo secolo. A distanza di oltre 50 anni ancora due voci fortemente innovative.
Disco 1
1
Cartridge Music
2
Duo For Violinist And Pianist
3
Summer
4
Duet II
  • John Cage Cover

    (Los Angeles 1912 - New York 1992) musicista e scrittore statunitense. Allievo di Schönberg, amico del danzatore e coreografo M. Cunningham e del pittore R. Rauschenberg, con essi presente al Black Mountain College nel 1952, è soprattutto noto come compositore ma è in realtà uno sperimentatore della sonorità in ogni senso. Lucido esploratore del linguaggio (sonoro e non) sulla scia di G. Stein, ha scritto testi di estetica quali Silenzio (Silence, 1961, nt), diari e inoltre «partiture verbali», ossia opere felicemente in bilico tra prosa e poesia, risultanti da radicali operazioni linguistiche. In quest’ultima categoria rientrano la Conferenza su niente (Conference on nothing, 1959, nt), i testi poetici di Funghi et variationes (Mushrooms et variationes, 1983, nt) e le riscritture «aleatorie»... Approfondisci
  • Christian Wolff Cover

    Compositore statunitense di origine francese. Dal 1941 vive negli Stati Uniti, dove ha seguito studi di filologia classica, divenendone docente. In musica si formò da autodidatta. Fin dagli anni '50 si legò a J. Cage e al gruppo dei compositori «newyorkesi» (con Feldman e Brown). Un aspetto importante nelle sue composizioni, a partire dal Duo for Pianist II (1958), riguarda il grado di libertà lasciato all'improvvisazione dell'interprete, chiamato a partecipare con un processo di appropriazione interiore a una musica che lascia margini variabili di indeterminazione (sempre più ampi dalla metà degli anni '60). Caratteristico, inoltre, è il rilievo che assumono il «silenzio» e sottilissime variazioni di spessore fonico che invitano esecutori e ascoltatori a una sorta di concentrazione focalizzata... Approfondisci
Note legali