Categorie

Edgar R. Burroughs

Traduttore: G. Cossato, S. Sandrelli
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 236 p. , Brossura
  • EAN: 9788804621232

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paola

    30/08/2016 12.05.16

    Assolutamente un libro che merita di essere annoverato tra i migliori,non si caratterizza per la complessità ne tanto meno per l'esattezza scientifica delle spiegazioni ma per la semplicità e la spontaneità.Di certo un libro che tutti i ragazzi dovrebbero leggere,aiutati anche dal fatto che non risulta affatto pesante ma anzi scorre liscio come l'olio dalla prima all'ultima pagina.

  • User Icon

    Moreno C.

    11/01/2013 10.46.08

    Da leggersi solo per avere un valido saggio della fervida e sfrenata immaginazione di Edgar Rice Burroughs e perchè è stato uno dei primissimi esemplari del genere science fantasy. Per il resto si osserva che il ricorrere in maniera praticamente esclusiva al mezzo della descrizione, il puntare tutto sul sensazionalismo (azione pura con avvenimenti strabilianti che si susseguono senza posa) e, da un altro lato, la scarsità di concetti profondi e in grado di sollecitare nell'intimo hanno purtroppo reso il romanzo (e, probabilmente, tutta la saga che ne è seguita) molto poco resistente al trascorrere degli anni.

  • User Icon

    Maunakea

    11/10/2012 01.03.52

    L'ho letto da ragazzina ed ho pensato di rispolverarlo prima di vedere il film (che son già pronta sarà una delusione), ha questo inizio di far west a cui si interseca la storia marziana. Ora, il fondamento scientifico dell'epoca c'e' tutto e perino delle spiegazioni sulla rivoluzione del pianeta ed il suo clima. Poi ovviamente gli espedienti letterari di una sorta di premorte in cui il protagonista viene catapultato fisicamente su Marte, ovvio che è meglio non soffermarcisi sopra, ma consiglierei di non farsi fuoriviare dalla trama che, stringata, pare assai banale. Le descrizioni, la psicologia dei personaggi e le interazioni sociali non sono sommarie ma ben fatte e tutt'altro che superate, a parte il trasferimento corporeo, a parte l'ambientazione marziana e gli uomini rossi (eh certo, marte è rosso = uomini rossi) ecco tolti questi dettagli è un buon libro. Penso che lo regalerei anche ad un adolescente, può ancora dare qualcosa questa serie, non la considererei solo di interesse storico.

Scrivi una recensione