Johnny Belinda. Rimasterizzato in HD (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1948
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 10,89 €)

Belinda McDonald, una ragazza sordomuta viene violentata rimanendo incinta. Si sospetta ingiustamente un giovane medico che aveva dimostrato interesse per la giovane. Ma il vero colpevole si scopre quando tenta di sottrarre il bambino alla madre, che disperata lo uccide... Premio Oscar a Jane Wyman.

1948 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Jane Wyman

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2018
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0);Tedesco (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,37:1 16:9
  • Agnes Moorehead Cover

    "Nome d'arte di A. Robertson, attrice statunitense. Insegnante d'arte drammatica e nota voce radiofonica, esordisce, diretta da O. Welles, nel ruolo di madre inflessibile del piccolo C.F. Kane (Quarto potere, 1941) e in quello dell'acida zia Fanny (L'orgoglio degli Amberson, 1942), ottenendo la prima di quattro nomination. Impeccabile caratterista in soggetti drammatici (Gli amanti di Venezia, 1947, di M. Gabel; Quattordicesima ora, 1951, di H. Hathaway), si avvicina all'Oscar in La signora Parkington (1944) di T. Garnett e, con un ruolo più centrale, in Johnny Belinda (1948) di J. Negulesco. Ripetutamente al servizio di D. Sirk (La magnifica ossessione, 1954; Secondo amore, 1955), è poco incline all'avventura (La mano sinistra di Dio, 1955, di E. Dmytryk) e alla commedia (Il cigno, 1956,... Approfondisci
  • Lew Ayres Cover

    Propr. Lewis Ayer, attore statunitense. È al suo esordio quando bacia la Garbo (Il bacio, 1929, di J. Feyder), e l'anno successivo è protagonista in uno dei suoi ruoli più intensi in All'Ovest niente di nuovo di L. Milestone. Dalla Universal alla Republic attraversa produzioni di serie per approdare a Il giovane dottor Kildare (1938) di H.S. Bucquet nei panni del medico idealista che vestirà per otto film: il successo non trattiene però la Metro dal licenziarlo quando, nel '42, rifiuta la chiamata alle armi. Il dopoguerra, all'insegna del noir (Lo specchio scuro, 1946, di R. Siodmak) e del melodramma più cupo (Johnny Belinda, 1948, di J. Negulesco, nomination), precede un trentennio di apparizioni televisive. Approfondisci
  • Charles Bickford Cover

    "Attore statunitense. Laureato al mit, esordisce a Broadway nel 1919 e dieci anni dopo viene notato da C.B. DeMille che gli offre la parte del protagonista in Dinamite; ma è il ruolo dell'amante di G. Garbo in Anna Christie (1930) di C. Brown a portargli la notorietà. Con il suo aspetto rude caratterizza una folta galleria di personaggi, sotto la direzione di registi come O. Preminger, K. Vidor e G. Cukor. Ha ricevuto tre nomination all'Oscar: per Bernadette (1943) di H. King, La moglie celebre (1948) di H.C. Potter e Johnny Belinda (1948) di J. Negulesco. " Approfondisci
Note legali