Klavier Zum Traumen - CD Audio di Franz Liszt,Erik Satie,Friedrich Gulda

Klavier Zum Traumen

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Franz Liszt, Erik Satie
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sony Classical
  • EAN: 0887254176824

€ 20,89

Venduto e spedito da PHENIX

spedizione gratuita

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Beethoven, Ludwig Van - Piano Sonata No. 8 In C Mi
2
Adagio Cantabile
3
Bolet, Jorge - Liebestraum No. 3
4
Satie, Erik - Trois Gymnopedies
5
Lent Et Douloureux
6
Dershavina, Ekaterina - Goldberg Variations Bwv 98
7
Aria. Andante Espressivo
8
Bach, Andreas - Traeumerei
9
Beethoven, Ludwig Van - Bagatelle In A Minor, Woo
10
Schubert, Franz - Impromptu In G Flat D 899
11
Haefliger, Andreas - Sonata For Piano In B-Flat Ma
12
Ii. (Andante Cantabile
13
Watkins, Mitch - Aria
14
Chuquisengo, Juan Jose - 'Wachet Auf, Ruft Uns Die
15
Gould, Glenn - Italian Concerto In F Major, Bwv 97
16
Ii. Andante - Version Of 1959
17
Kissin, Evgeny - 24 Preludes, Op. 28
18
Prelude No. 15 In D-Flat
19
Bacchetti, Andrea - Sonata 4 In Sol Maggiore - G M
20
Moderato
21
Tokarev, Nikolai - Pavane Pour Une Infante Defunte
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Franz Liszt Cover

    Compositore, pianista e direttore d’orchestra ungherese.- le vicende biografiche. Avviato allo studio della musica dal padre, amministratore al servizio dei principi Esterházy, cominciò a esibirsi in pubblico come pianista nel 1820. Dopo un periodo di studi a Vienna, nel 1824 si stabilì a Parigi, e fino al 1827 suonò ripetutamente in Francia, Inghilterra e Svizzera. Interruppe poi la carriera concertistica per approfondire la sua cultura musicale e per dedicarsi a studi di poesia, filosofia e sociologia; frequentò in quel tempo Lamartine, Hugo, Lamennais, Heine e divenne amico fraterno di Berlioz e Chopin. Nel 1835 fuggì in Svizzera con la moglie del conte d’Agoult, dalla quale ebbe tre figli: Blandine, Cosima (che divenne moglie di H.... Approfondisci
  • Erik Satie Cover

    Pseud. di Alfred Eric Leslie Satie. Compositore francese.La formazione, tra medievalismo e cabaret. Iniziò bambino gli studi con un organista di provincia e li proseguì dodicenne a Parigi, prima con Guilmant, poi al conservatorio con Lavignac e altri, mostrandosi ribelle alle regole tradizionali. «Sono venuto al mondo molto giovane in un tempo molto vecchio», confesserà più tardi. Sin dal 1887 si interessò al movimento della Rose-Croix (Rosacroce) e al suo capo e «sacerdote», il Sar Péladan, che propugnava un misto di medievalismo, di teosofia e di misticismo; ma si trattava di un'adesione piuttosto enigmatica. Scriveva intanto pezzi per pianoforte con strani titoli: Ogives (1886), 3 Gymnopédies (1888), 3 Gnossiennes (1890); ai Trois Préludes du «Fils des étoiles» (1891), un lavoro teatrale... Approfondisci
  • Friedrich Gulda Cover

    Pianista e compositore austriaco. Primo premio al Concorso di Ginevra del 1946, si affermò internazionalmente come interprete del repertorio classico viennese e romantico. Spirito anticonformista, che si diverte a sconvolgere i rituali del recital pianistico, sviluppò una passione per il jazz, fondando una propria jazz band e proponendo (dal 1962) concerti misti di musica classica e jazzistica. Nel 1968 fondò a Ossiach l'International Musikforum per lo studio delle prassi dell'improvvisazione. Compose anche vari concerti in uno stile piacevole e accattivante. Approfondisci
Note legali