The Köln Concert

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Keith Jarrett
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Ecm
  • EAN: 0042281006722

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 17,50 €)

Registrato gennaio 1975 (Parti I, IIa, IIb, IIc)Pochi pianisti possono stare al fianco di Keith Jarrett, carismatico protagonista del panorama del jazz e della musica classica sin dagli anni Settanta, quando ha cominciato a stregare i pubblici di tutto il mondo con le sue sensazionali improvvisazioni.
Disco 1
1
Part I
2
Part IIA
3
Part IIB
4
Part IIC
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sabrina

    21/09/2018 16:35:25

    Un amico appassionato di musica jazz mi ha consigliato questa incredibile registrazione del 1975 che, secondo lui, ha segnato il panismo jazz e le sfumature new age degli anni successivi. L’impressione che ho avuto ascoltando il lavoro, che trasuda innegabilmente un talento insuperabile nell’improvvisazione, è che l’allora già famoso Keith Jarret effettivamente sia stato precursore di questo genere. La sua formazione classica (Bach, Mozart, Beethoven) forse gli ha permesso di dar vita a jam session complesse, ma è incredibile quanto facile sia la fruizione per l’ascoltatore. I pezzi lunghi (la prima parte del concerto dura quasi mezz’ora), mai noiosi, mai ripetitivi, trasformano il virtuosismo in una fantasia di note. Ci sono solo lui e il suo pianoforte ma nella testa di chi ascolta si formano armonie orchestrate ed è molto piacevole ascoltare lungo il disco acceni di gospel e melodie rag.

  • User Icon

    Simone

    12/06/2008 15:06:08

    Ci sono i dischi di musica. Ci sono i dischi di musica per pianoforte. Ci sono i dischi jazz. E poi ci sono i dischi di Keith Jarrett. Non si può raccontare il Koln Concert, si può solo ascoltarlo.

  • User Icon

    monica

    28/10/2005 13:43:59

    ascoltando questo cd si ha la sensazione che qualcosa ti prenda e ti tenga sospeso fino a quando non finisce di suonare e a volte soffri con lui che suona il piano in un modo divino. a mio avviso la sua opera più bella.

  • Keith Jarrett Cover

    pianista e compositore statunitense. Dopo essersi affermato nei gruppi di Art Blakey, Charles Lloyd e Miles Davis, nel 1971 ha iniziato una fortunata carriera, per lo più nel jazz, come solista al piano e leader di importanti formazioni (gruppo con Dewey Redman, Charlie Haden e Paul Motian, quartetto con Jan Garbarek, Palle Danielsson e Jon Christensen, più di recente trio con Gary Peacock e Jack DeJohnette che si è distinto nella rivisitazione di temi "standard" del jazz, ma anche affiancandosi a organi sinfonici). È stato anche molto attivo in altri generi musicali, come esecutore-interprete (J.S. Bach, anche al clavicembalo; Händel; Šostakovic) e come compositore (cleebre il suo Köln Concert). Ha registrato con flauto, sassofono soprano, organo... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali