Le lacrime della giraffa

Alexander McCall Smith

Traduttore: S. Bertola
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 ottobre 2004
Pagine: 235 p., Brossura
  • EAN: 9788850207039
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,86

€ 9,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ST360

    11/03/2016 11:09:44

    Ho iniziato da poco a leggere i libri scritti da questo autore. In generale, il libro mi è piaciuto e lo consiglio a coloro che vogliono una lettura distensiva, leggera (in un paio di giorni si finisce) e non amano la descrizione cruenta di morti ammazzati e sangue dappertutto tipica di una certa letteratura gialla. Il libro non vuole essere un thriller, non ne ha assolutamente la pretesa e lo stile. Non c'è suspence. Ma ho sicuramente apprezzato lo stile fluido e disincantato. Un libro in cui i valori della famiglia, dell'educazione e dell'altruismo vengono valorizzati e qui hanno una voce. Mi è piaciuta la parte relativa all'adozione di due bambini. Forse trattata in maniera superficiale ma l'intento dell'autore (a parer mio) era quello di incentrare il testo più sul gesto di adottare bambini con problemi e già grandini, sottolineando la loro contentezza di poter finalmente far parte di una famiglia e di essere accuditi e amati. Senza troppa introspezione e troppi interrogativi.

  • User Icon

    simona proietti

    09/12/2014 10:05:42

    Chissà perché mi aspettavo di più da questo libro, forse un giallo? Ecco si, credevo fosse un giallo. Invece i personaggi navigano in una dimensione ordinaria e quotidiana, i buoni sono buoni, i cattivi sono cattivi senza troppo scervellamenti. Nel complesso noioso. Non leggerò gli altri della serie. 2/5

  • User Icon

    federica

    16/09/2013 11:09:11

    Un amore. E' vero che non è esattamente un giallo classico, però è davvero divertente, e poi contiene delle pillole di saggezza che è bene non trascurare. A brevissimo mi procurerò anche gli altri.

  • User Icon

    cheekabey

    29/10/2012 12:53:00

    Mah! Non è un giallo, questo è certo. E non è nemmeno un libro sull'Africa. E' una cosuccia così, carina, facile, non brutta. Buono per una lettura senza impegno, per svuotare un po' la mente.....

  • User Icon

    paola

    01/09/2012 16:04:42

    libro interessante anche se in alcuni punti confuso

  • User Icon

    silvia

    06/06/2011 15:37:30

    Sicuramente poco pregnante questo libercolo. Una scrittura un po' scipita, personaggi poco profondi, storia poco intrigante. Eppure, l'ho letto con piacere e pace. Ogni tanto, va bene così.

  • User Icon

    Marco

    19/04/2011 11:09:14

    Concordo pienamente con Clara e Marelu. L'ho comprato perché amo i libri ambientati in africa e leggo molti gialli, però questo mi ha proprio deluso. Tanto la storia quanto i personaggi sono appena tratteggiati, risultando nel complesso assolutamente banali. Peccato

  • User Icon

    Clara

    27/02/2011 13:23:08

    Ho comprato questo libro pensando che fosse un giallo, ma in realtà di giallo ha ben poco. L'ambientazione e i personaggi sono molto interessanti, ma la storia in sè è semplice e banale. Anche la prosa è eccessivamente semplice. In definitiva: vale la pena di leggerlo per le descrizioni della cultura africana, ma se cercate (come me) un giallo avete sbagliato libro!

  • User Icon

    marelu

    27/07/2010 09:59:52

    Mah...mi avevano parlato molto di Precious e del suo Botswana ma il libro non mi è piaciuto, la trama è banale e i personaggi poco incisivi.

  • User Icon

    doriana bruni

    02/04/2010 01:26:02

    Ho trovato questo libro , di seconda mano, per le strade di Asmara, città in cui provvisoriamente vivo. E' stata una piacevolissima scoperta, tanto più che mi ha fatto assaporare meglio un po' di filosofia di vita africana, e anche gli odori e i sapori che ho intorno mentre vivo in Africa. Pieno di leggerezza, ironia, facile da leggere ma non superficiale. Lo consiglio.

  • User Icon

    silvia

    12/09/2009 22:14:18

    un libro che ti trasporta direttamente nello spirito africano. Semplice, sotto tanti punti di vista. Ma caratteristico. Si assaporano i profumi, i colori, lo stile di vita di una terra così lontana e diversa dalla nostra. Una lettura piacevolissima. Candida e pulita.

  • User Icon

    Simone

    16/09/2008 11:46:21

    Questo libro è piacevole ma ingenuo. La scrittura è semplicissima, la trama quasi inesistente, alcuni personaggi semplicemente abbozzatti. Il bello risiede nella descrizione di un Botswana inedito, in cui i paesaggi e le tradizioni antiche vanno a braccetto con aspetti più moderni e insoliti. Da leggere per scoprire una nazione in crescita.

  • User Icon

    FeDerIcA

    13/09/2008 17:40:29

    può dipendere dai gusti,ma per me questo è un libro pessimo!! almeno per essere un giallo,la suspence nn esiste,il linguaggio è fin troppo semplice,molto scorrevole anche perchè molto breve!! ho dato un voto piuttosto basso,in effetti li merita esclusivamente per la descrizione di paesaggi. come libro è molto spoglio ma lo consiglio se nn avete di meglio da fare un pomeriggio

  • User Icon

    terry

    16/07/2008 13:55:55

    libro simpatico, semplice e alla portata di tutti. Rilasssante per lo più. Consigliato a chi non vuole affaticarsi il cervello.

  • User Icon

    Massimo

    16/07/2007 23:01:08

    Storia semplice, scrittura di una fluidità impressionante, ambientazione esotica, ma mai carica: cocktail perfetto per una lettura soft e piacevolissima. Un intermezzo rilassante nella vita frenetica di tutti i giorni. Peccato il finale un po’ tirato via (nello sviluppo della trama, non certo nello stile). Da leggere da 9 a 99 anni….

  • User Icon

    Massimo

    16/07/2007 22:59:58

    Storia semplice, scrittura di una fluidità impressionante, ambientazione esotica, ma mai carica: cocktail perfetto per una lettura soft e piacevolissima. Un intermezzo rilassante nella vita frenetica di tutti i giorni. Peccato il finale un po’ tirato via (nello sviluppo della trama, non certo nello stile). Da leggere da 9 a 99 anni….

  • User Icon

    Deb73

    28/06/2007 09:10:57

    Una lettura semplicemente deliziosa,da consigliare.

  • User Icon

    angelo

    19/12/2006 09:23:37

    Ho acquistato questo libro soprattutto perché, nel catalogo da me consultato, era stato elencato fra i libri gialli, genere che io prediligo. Leggendolo però ho scoperto che di giallo e misterioso avrebbe avuto ben poco e questo sarebbe bastato per farmi saltare i nervi e rovinarmi tutta la lettura portandola a compimento senza di interesse. Mano a mano però che le pagine passavano, l’interesse e la voglia di procedere non diminuivano. Devo ammettere infatti che questo libro ha saputo catturare la mia attenzione attraverso personaggi particolarissimi, a cominciare dai due protagonisti la signora Ramotswe e il signor Matekoni. Lo scrittore è riuscito ad affascinarmi e a stuzzicare la mia curiosità non tanto propinandomi un mistero o delle azioni veloci degne di un action movie holliwoodiano, ma mostrandomi un mondo, quello dell’Africa e dei suoi abitanti, a me del tutto nuovi, dove bene e male si alternano come sempre ma con un gusto e un profumo del tutto diversi. Non avevo mai letto nulla di questo autore e devo dire che è stata una bella scoperta. Buona lettura.

  • User Icon

    pecci

    05/04/2006 14:00:19

    Leggendo gli altri commenti mi ero fatto un'altra idea, forse e' per questo che sono rimasto un po' deluso. Per carita' il libro e' carino e si lascia leggere piacevolmente in poco tempo, tuttavia l'ho trovato leggermente sopra le righe e con una scrittura un po' troppo elementare.

  • User Icon

    Denise

    10/03/2006 10:11:49

    Questo voto è molto poco obbiettivo ma dettato soprattutto dalla mia grande passione per l’Africa. Leggendo sono stata più attenta ai dettagli, alle descrizioni, ai riferimenti alla vita nel Botswana piuttosto che alla storia in se e al giallo che racconta che tra l’altro, secondo me, è solo un espediente, un elemento per dare più brio al libro senza volutamente essere l’elemento principale. Il metodo di indagare della sig.ra Ramotswe è decisamente diverso da quello che a cui ci hanno abituato le decine di telefilm americani incentrati sulla figura di un detective e proprio per questo molto coerente con il personaggio e l’ambiente (ce le vedreste microtelecamere, travestimenti e indagini telematiche in Africa? Lei usa solo l’intuito femminile e la sua sensibilità.) E’ un libro che mi è piaciuto e sicuramente leggerò presto anche gli altri della serie.

Vedi tutte le 44 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione