Il ladro della Bibbia

Göran Tunström

Traduttore: F. Ferrari
Editore: Iperborea
Anno edizione: 2006
Pagine: 448 p., Brossura
  • EAN: 9788870911480
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,50

€ 18,00

Risparmi € 4,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 9,72

€ 18,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano fenara

    12/01/2017 06:53:21

    Penso di non aver mai letto un libro così bello e così complesso, parrebbe un ossimoro ma Tunstrom lo rende il tutto attuabile.. per il resto mi associo al silenzio che citava Guidomei nella recensione precedente, si può solo condividere nell'intimità della propria anima. Grazie Goran

  • User Icon

    aruotalibera

    10/02/2012 17:34:11

    Soprattutto un grande autore che con la stessa incredibile grazia passa attraverso diversi registri con maestria incantevole. Ma anche una grande storia, ricca di fantasia eppure asciutta e toccante. L'ennesima preziosa sorpresa di Iperborea.

  • User Icon

    Tiziana

    04/10/2008 17:25:09

    un libro ottimo, per stile, contenuti, atmosfere. si legge con passione, ha una trama originale ed appassionante. una vera sorpresa, quest'autore che non conoscevo, ma che mi ha molto colpito

  • User Icon

    Paola

    19/09/2007 22:12:09

    Libro bello e commovente.

  • User Icon

    lui

    03/06/2007 09:43:14

    Ci sono frasi che rimangono scolpite nel cuore. Tante per la verità. E' un capolavoro.

  • User Icon

    gianluca guidomei

    04/05/2007 22:17:37

    Non ho più parole ed argomenti per commentare lo splendore delle opere di Goran Tunstrom. Anzi credo sia effettivamente impossibile rendere l' idea di quanta vita vi sia rappresentata. Inutile raccontarne le trame, lo stile. E', molto semplicemente, pura magia. Amo Tunstrom di un amore infinito ed indefinibile. Non ho intenzione di consigliarne la lettura, perchè ciò che scatena in me è qualcosa di troppo intimo e misterioso per poterlo trasmettere ad altre persone. Sono solo felice di averlo "conosciuto". Grazie Goran.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Può la conoscenza essere uno strumento di riscatto, una via per liberarsi dal dolore? Johan, di aspetto deforme e cresciuto nella povertà e nella violenza, è convinto di sì, e in un senso molto letterale: per arricchirsi e realizzare il suo sogno d'amore con la cugina Hedvig, la strada che gli appare più facile da seguire è quella di impadronirsi della celebre "bibbia gotica" conservata alla Biblioteca di Uppsala, uno dei libri più antichi e più preziosi del mondo. Per avere accesso a questo tesoro, però, Johan deve prima diventare un esperto mondiale di gotico e conquistarsi la fiducia del mondo accademico e dei bibliotecari. Ha così inizio la storia bizzarra di un piano criminoso che diventa passione intellettuale, una passione divorante che travolge anche l'amore tenero e malinconico che tutto aveva messo in moto.
Con la ricchezza creativa e la partecipazione emotiva che sono cifre inconfondibili della sua arte, Göran Tunström intesse un arazzo narrativo complesso e sorprendente: a partire dalla cittadina svedese di Sunne, ritratta sulle soglie del boom economico degli anni Cinquanta, il racconto si dipana attraverso il tempo e lo spazio, fino al mondo enigmatico e perduto dell'Italia gotica, tra V e VI secolo. Johan incontra, grazie alla testimonianza di un manoscritto fortunosamente ritrovato, un alter ego nello scriba di Teoderico il Grande, Wiljrath, e nello specchio che questo fratello del passato gli pone dinnanzi egli riconosce la domanda che segna la sua esistenza: si può perdere se stessi e la propria umanità per raggiungere l'obiettivo di una vita? La sapienza di Tunström, come sempre, consiste nell'affrontare un tema tanto complesso e profondo con ironia, fantasia e un gran gusto del raccontare storie.