Il ladro di orchidee

Adaptation

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Adaptation
Regia: Spike Jonze
Paese: Stati Uniti
Anno: 2002
Supporto: DVD
Salvato in 18 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Susan Orlean è l'autrice di un articolo su John Laroche, un uomo la cui passione per le orchidee rare è diventata una vera ossessione. Lo sceneggiatore Charlie Kaufman vuole ricavare da questa storia un film che non riesce a portare a termine. Il suo gemello Donald decide di trasferirsi a casa sua e di diventare anche lui uno sceneggiatore. Mentre Charlie è afflitto da un blocco creativo, Donald scrive rapidamente una sceneggiatura su un serial killer dalla personalità multipla, diventando l'autore più pagato del momento.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,33
di 5
Totale 9
5
4
4
1
3
1
2
0
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    zelda

    20/04/2013 14:14:56

    Un'anticipazione gustosa dell'esordio alla regia dello sceneggiatore Kaufman, "Synecdoche".

  • User Icon

    Samy

    13/12/2010 23:02:37

    Un film per pochi intenditori, si vede. Io a volte mi chiedo se certi registi non avrebbero dovuto fare altro nella vita...

  • User Icon

    falusio71

    07/04/2010 09:09:08

    Geniale la sceneggiatura e notevoli le performance del cast di primordine. Un film originale e intelligente che parte molto bene, ma purtroppo si impastoia progressivamente e deflagra in un finale a dir poco sconclusionato e insipido.

  • User Icon

    Giorgio C.

    05/05/2006 12:15:54

    Il problema e che si da la parola a tutti...a buon inteditor. Spike Jonze e il più grande regista uscito dai videoclip, anche meglio del più famoso David Fincher e tra i migliori debbuttanti degli anni 90', meglio anche di Quentin Tarantino. Kaufmann è uno sceneggiatore folle e per nulla commerciale "se mi lasci ti cancello" (2004) è il suo capolavoro, ma anche qui non scherza. Jonze tornerà nel 2008 con la trasposizione del libro per bambini (bello e famoso in USA) "Where the wild things are", con riprese dal vivo animazione e pupazzi!!!. Sarebbe facile consigliare a chi non è piaciuto questo film di andare a vedere solo "boldi e de sica", e sarebbe altrettanto facile dare un giudizio grandioso sulla pellicola. Ma non lo farò, preferisco non dire nulla per lascire il gusto della scoperta a chi leggendo queste righe deciderà l'aquisto o l'affitto.

  • User Icon

    Nico

    08/02/2005 23:59:33

    Una paranoia incredibile! Con questo film Nicolas Cage ha perso qualche punto nella stima che avevo di lui. Perdita di tempo e denaro!!!!

  • User Icon

    Drew

    02/02/2005 14:17:36

    Ce ne fossero di sceneggiatori come i Kaufman....

  • User Icon

    Francesco Gallo

    21/11/2004 22:07:08

    Ebbene: il produttore è un mago (ha recuperato tutti i soldi investiti in questo film).

  • User Icon

    Pao-K

    09/06/2004 12:11:17

    Le recensioni sono punti di vista ovviamente... Francamente al pensiero di aver pagato per noleggiare questo dvd e di aver dovuto passare 2 ore davanti alla tv ... mi sarei preso a martellate in testa. Un film noioso, inconsistente e francamente mi chiedo quali siano stati i suoi incassi nel mondo. Perchè se il produttore è riuscito a recuperare i soldi investiti in questo film ... bè, allora è un mago.

  • User Icon

    fabrizio gobbetti

    21/08/2003 20:05:47

    Ottimo film per originalità del soggetto e bravura degli interpreti. Un solo appunto...ma Nicolas Cage era da Oscar!!

Vedi tutte le 9 recensioni cliente

2003 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - Chris Cooper
2003 - Golden Globe - Miglior attore non protagonista - Chris Cooper
2003 - Golden Globe - Miglior attrice non protagonista - Meryl Streep
2003 - BAFTA - Migliore sceneggiatura non originale - Charlie Kaufman
2003 - Festival di Berlino - Orso d'argento (Gran premio della giuria) - Spike Jonze

  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 114 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Hindi
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Spike Jonze Cover

    Nome d'arte di Adam Spiegel, regista e attore statunitense. Personalità eclettica e polivalente, autore di numerosi video del gruppo musicale hip-hop dei Beastie Boys, recita in parti minori (The Game, 1997, di D. Fincher), fino al ruolo di coprotagonista in Three Kings (1999) di D.O. Russell, dove è uno dei tre soldati americani che accompagnano G. Clooney nella folle avventura nel deserto iracheno durante gli ultimi giorni della Guerra del Golfo. Nello stesso anno esordisce alla regia con Essere John Malkovich, scritto da C. Kaufman e considerato uno dei film più originali e innovativi della Hollywood contemporanea: attraverso la vicenda di un burattinaio in crisi che scopre per caso un tunnel che porta direttamente dentro la testa del celebre attore J. Malkovich (nel cast nel ruolo di sé... Approfondisci
  • Nicolas Cage Cover

    Nome d'arte di Nicholas Kim Coppola, attore statunitense. Nipote di F.F. Coppola, cambia il cognome rifiutandosi di far leva sulla notorietà dello zio. Studia recitazione alla Beverly Hills High School, e dopo alcune esperienze teatrali passa giovanissimo al cinema, interpretando film come Rusty il selvaggio (1983), Cotton Club (1984), Peggy Sue si è sposata (1986), tutti diretti dallo zio. Lasciati alle spalle i ruoli giovanili, si misura con lo studio metodico delle psicologie e acquisisce una solida abilità nella caratterizzazione dei personaggi, pur interpretando in genere figure d'azione, anche grazie al suo fisico prestante. È protagonista di numerosi film, tra i quali si ricordano Stregata dalla luna (1987) di N. Jewison, Il bacio della morte (1995) di B. Schroeder, Face/Off (1997)... Approfondisci
  • Meryl Streep Cover

    "Propr. Mary Louise S., attrice statunitense. Bionda, volto spigoloso dai lineamenti duri, occhi sporgenti, dopo gli studi d'arte drammatica ed esperienze di successo in teatro e in televisione, esordisce sul grande schermo alla fine degli anni '70. Il primo ruolo importante lo ottiene nel drammatico Il cacciatore (1978) di M. Cimino, dove interpreta Linda, la sensibile fidanzata rimasta sola. L'anno seguente fornisce due ottime prove come vendicativa Jill nel crepuscolare Manhattan (1979) di W. Allen e come moglie in attesa di divorzio nel drammatico Kramer contro Kramer (1979, con cui vince l'Oscar) di R. Benton. L'estrema professionalità (è famosa per lo studio maniacale dei personaggi) e l'eccezionale talento in pochi anni la portano a diventare una delle più grandi... Approfondisci
  • Chris Cooper Cover

    Attore americano. Dopo aver lavorato a lungo a Broadway, debutta nel cinema grazie al regista J. Sayles, che lo vuole prima nel cast del dramma minerario Matewan (1987) e poi gli offre il ruolo dello sceriffo protagonista di Lone Star (1996). Da questo momento inizia una fitta serie di presenze in film di successo, dimostrando una certa disinvoltura nel passare dalla commedia al genere drammatico: lo ricordiamo in L'uomo che sussurrava ai cavalli (1998) di R. Redford, in Paradiso perduto (1999) di A. Cuarón e nella celebre interpretazione del Colonello Fitts in American beauty (1999) di S. Mendes, che lo consacra al grande pubblico. Successivamente è sul grande schermo con The Bourne Identity (2002) di D. Liman, The Bourne Supremacy (2004) di P. Greengrass e nei panni di un clonatore e venditore... Approfondisci
Note legali