Categorie

Anthony Trollope

Traduttore: R. Cazzullo
Collana: La memoria
Anno edizione: 2011
Pagine: 559 p., Brossura
  • EAN: 9788838925917
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giorgio g

    20/01/2016 09.48.08

    Nella postfazione si informa il lettore che, benché l'autore considerasse lady Anna "il miglior romanzo che io abbia scritto", questo avesse un successo di pubblico assai limitato. Quali le ragioni? Proviamo ad esaminarle con l'occhio di centoquarant'anni dopo. Potremmo dire che è la storia di un triangolo amoroso (Lady Anna che deve decidere tra il Conte Lovel e Daniel Thwaite con fortissima preferenza per quest'ultimo), di una madre intrigante e frustrata che si oppone fortissimamente alla scelta della figlia fino a desiderarne la morte, di un sarto altruista (Thomas Thwaite. Padre di Daniel) che, chissà per quale motivo, ha preso sotto la sua ala protettrice Lady Anna e la madre e di una schiera di avvocati e dame intriganti dell'era vittoriana. Il tutto, condito da riferimenti legali e finanziari dell'epoca, per oltre cinquecento pagine! Per puro caso mi è accaduto di leggere questo libro dopo "Mare di papaveri" di Amitav Ghosh e mi è venuto spontaneo il paragone tra i pregiudizi di casta dell'India del XIX secolo (e forse di quella odierna) ed le distinzioni che nell'Inghilterra vittoriana venivano fatte tra chi era degno di chiamarsi Gentiluomo e chi rimaneva per tutta la vita un "sarto alle altrui dipendenze". In conclusione, una lettura consigliabile solo agli innamorati dell'epoca vittoriana.

  • User Icon

    orsetto

    25/08/2014 10.47.38

    è per ora l'unico libro che ho letto di Trollope ; una rappresentazione del diciannovesimo secolo inglese , il personaggio di Lady Anna è costruito in modo magistrale . Scritto bene e abbastanza divertente alla lettura

  • User Icon

    Antonio

    15/09/2012 21.35.30

    Anche questo libro di Trollope e' veramente divertente ed é un vero peccato che, nonostante la promessa fatta dall'autore nell'ultimo paragrafo, non ci sia stato piú un seguito. Un bello spaccato dell'Inghilterra dell'800 raccontato attraverso le vicissitudini di Lady Anna, che alla fine riesce a mantenere fede alla promessa fatta.

  • User Icon

    Roberta

    17/02/2012 10.10.41

    Trollope defini' questo racconto " il miglior romanzo che abbia mai scritto! Davvero assai migliore! Molto al di sopra di tutti gli altri!" e devo ammettere che anche questa storia mi e' piaciuta molto. Non ci si annoia, c'e'suspense, i personaggi sono ben delineati e l'eroina, Lady Anna, affascina per la sua determinazione e il suo carattere che la porta a mantenere la parola data verso il suo fidanzato, il sarto Daniel Thwaite, che poi sposera'. E' anche il racconto sulle rigide barriere che dividono la classe borghese e l'aristocrazia, la differenza tra chi puo' essere considerato gentleman e chi invece no. Trollope non delude.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione