-15%
Il lamento del prepuzio - Shalom Auslander - copertina

Il lamento del prepuzio

Shalom Auslander

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Elettra Caporello
Editore: Guanda
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 15 gennaio 2009
Pagine: 267 p., Brossura
  • EAN: 9788860886644
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 13,18

€ 15,50
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il lamento del prepuzio

Shalom Auslander

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il lamento del prepuzio

Shalom Auslander

€ 15,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il lamento del prepuzio

Shalom Auslander

€ 15,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cresciuto in una comunità ebrea ortodossa nello stato di New York, fra mille divieti e sotto la costante minaccia di un Dio vendicativo ed eternamente arrabbiato, Shalom Auslander ha fatto di tutto per affrancarsi da quell'ambiente e da quelle tradizioni, eppure si ritrova, anche da adulto felicemente sposato e in attesa di un figlio -, a lottare per scrollarsi di dosso la sua ossessione. Perché lui crede, e non può fare a meno di credere, in un Dio personale. E proprio questo è il suo problema: è convinto che Dio ce l'abbia "personalmente" con lui, che sia sempre pronto a rovinargli qualsiasi gioia e a rifilargli qualche fregatura. Con umorismo spietato e rabbia feroce, Auslander ripercorre le tappe di un percorso di formazione a ostacoli: le gare di benedizioni organizzate dai rabbini alle scuole elementari; le prime disastrose esperienze con le ragazze (reali e immaginarie); i due anni trascorsi in una scuola religiosa di Gerusalemme per adolescenti ebrei irrequieti; i mille traslochi insieme alla moglie da una zona all'altra di New York alla ricerca della loro personale Terra Promessa. Sempre disposto a negoziare con Dio e con i suoi "emissari", a barattare una trasgressione con la promessa di rigare dritto in futuro, Auslander cerca di stabilire con l'implacabile avversario una sorta di cessate il fuoco in vista della nascita di suo figlio, perché il bambino possa crescere sano e libero dai sensi di colpa.
3,82
di 5
Totale 17
5
6
4
4
3
5
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lucy

    06/09/2014 12:54:50

    Un libro divertentissimo e intelligente che dissacra dall'interno il fanatismo religioso. Perchè Auslander è fondamentalmente un credente, ossessionato dal capriccio di un dio crudele o - nel migliore dei casi - indifferente che può colpire, da un momento all'altro, sua moglie e suo figlio appena nato. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Lamentita

    06/07/2014 12:55:15

    In metropolitana scoppio a ridere clamorosamente e la signora seduta vicino mi dice: «Scusi, cosa sta leggendo? Vorrei ridere anch'io». Ogni altro commento è superfluo. Ah, già, cosa stavo leggendo? L'esilarante, dissacrante, intelligentissimo libro di Shalom Auslander "Il lamento del prepuzio" (Guanda), dove il protagonista teologicamente vessato da una troppo forte ortodossia, tratta con una certa confidenza quel Dio che la religione ebraica mostra sempre patrigno e mai padre. Un libro che fa divertire e pensare, proprio come i libri piacciono a me, e che no, non avrà fatto arrabbiare il Primo Grande Umorista, Colui il quale da una banale costola maschile, scrisse la storia più esilarante, dissacrante, intelligente di mezza umanità. Anzi, semmai ne ha seguito la scia.

  • User Icon

    luca

    08/09/2011 18:08:13

    Libro molto "cattivo" e per questo divertente che ruota intorno ai temi dell'ebraismo. Una via di mezzo minore tra Roth e Allen. In effetti l'autore si ripete nel finale, cosa che un bravo editor avrebbe dovuto evitare.

  • User Icon

    Biagio Mastrangelo

    12/02/2010 20:55:43

    Molto ironico si, ma non esattamente quello che mi aspettavo. Una cosa è certa: mi ha fatto capire molto del mondo ebraico e delle tradizioni che lo caratterizzano.

  • User Icon

    Nicola Intrevado

    06/10/2009 21:10:34

    Auslnder e' alla ricerca di un sostanzioso risarcimento da grande danno subìto dovutogli da Dio ,Quota , peraltro garantita da qualsiasi religione monoteistica che voglia tenersi stretti i credenti, oltre che da ogni giurisprudnza librale, norma cosi' palemente in contrasto con le leggi dell' umano destino. Gli parla con un tono molto fine e molto ironico degno del migliore ( a questo punto quello degli esordi ) Woody Allen e , con quel rispetto che di solito il giullare di corte ( e non mi si dica che siano finiti ) dedica al suo Sovrano. Vero linguaggio letterario intriso della stessa pieta' che ci ispirano i martiri. Quale lui in fondo e', o vorrebbe essere. Lo scritto , dicevo , e' permeato di un dolente accordo che si snoda tra le pagine in un perfetto equilibrio tra la Serenita' , la consapevolezza di se' e il Disperato tentativo di dissimularlo attraverso una geniale quanto astuta ostentazione di cinismo e disistima nei suoi confronti. Il tutto con quella pulsione del tutto ebraica ( n.d.r : da leggersi con ironia ) di saper produre problemi religiosi per ogni futilissima e insulsa questione quotidiana, quel sapersi " perdere " in un labirinto teologico e morale , quel tipo di morale , fitto di inutili dietrologie. Missione finalizzata a produrre un sostanziale quanto irragiungibile contributo essenziale allo scavo archeologico e archetipo del dolore del protagonista e, allo stesso tempo , a fornirgli nuove spinte per le sue consecutive sofferenze. All' inizio si descrive stupito , poi lusingato , poi con l' introduzione della figura dello psicanalista : ansioso , fino a quando si rendera' conto di non poter vivere avulso dalla sua idea di Dio.Un Dio da combattere per dimostrare a se' stesso di esistere. Un modus tutto di Psicologia dinamica. Dopotutto la Psicoanalisi e' una scienza ( ??? ) inventata ( o teorizzata ) dagli Ebrei da applicare sui Germanici per insegnargli a vivere come Napoletani. Bravo Auslander , se non conoscessi e amassi cosi' tanto Philip Roth ti avrei scambiato per un genio.

  • User Icon

    Valentina

    17/09/2009 12:48:46

    Originale. Divertente. Super consigliato.

  • User Icon

    jane

    15/09/2009 10:33:38

    divertente e geniale, fa riflettere su qualunque fanatismo di facciata. "tiè!"

  • User Icon

    Zeno

    12/07/2009 21:08:42

    Di quello che avevo letto nella recensione non ho trovato nulla, di ironia poca, di cattiveria anche, evitatelo.

  • User Icon

    henry il grigio

    16/06/2009 15:53:04

    Rari sono gli spunti divertenti..per il resto lento e ripetitivo. Sinceramente questo " nipotino arrabbiato " di Philip Roth ha ancora tanto da imparare..

  • User Icon

    Laura

    09/06/2009 17:57:14

    Esilarante nella prima metà dove ci sono momenti in cui non ci si può trattenere dal ridere sonoramente. Peccato che nella seconda parte diventi troppo ripetitivo e quindi anche prevedibile negli spunti che costituiscono l'ironia iniziale del libro. Si spegne un po' col procedere del racconto, insomma, invece di "affondare" il colpo giusto per un bel finale.

  • User Icon

    Michele

    03/03/2009 14:38:34

    Irriverente, ironico, esilarante, a tratti eccessivo...diciamo che l'autore non ha paura di dire quello che pensa e lo fa in una maniera sicuramente paradossale, provocando alcune piacevoli risate. Non credo sia al livello del Barney di Richler, ma ha certamente ancora margini per offrirci, anche in futuro, momenti di piacevole lettura.

  • User Icon

    NADIA3

    24/02/2009 15:17:38

    Simpatico e divertente, dissacrante e nel suo genere anche istruttivo,questo libro ci fa conoscere tutti i dogmi, anche eccessivi,cui deve sottostare un vero ebreo.La convinzione dell'autore di essere un perseguitato da Dio crea dei passaggi talmente esilaranti da non potersi trattenere dal ridere di gusto .Speriamo che l'autore continui cosi' visto che di questi tempi c'è ben poco da divertirsi e ogni tanto fa bene alleggerire,con un buon libro ,il peso della vita di tutti i giorni!

  • User Icon

    Ugo

    10/02/2009 13:54:48

    Paragonare Auslander ad un Philiph Roth (o ad un Richler...)mi pare francamente "improbo"...però il romanzo è certamente godibile. Divertente, dissacrante e polemico.

  • User Icon

    ercole

    09/02/2009 12:38:30

    Bello, dall'inizio alla fine, in un crescendo ironico e ossessivo di come può essere percepito il Dio "onni". Non molto lontano dal "Ricordati che Dio ti vede" insegnato nei nostri oratori.

  • User Icon

    Patroclo

    07/02/2009 18:52:16

    divertente anche se poco o nulla di particolarmente rivoluzionario, e sicuramente molto poco a che fare con la profonditá di Roth. vedremo come si evolverá questo scrittore, comunque dotato di una certa mano leggera nel trattare temi a volte grevi (sessualitá, religione etc...)

  • User Icon

    Filippo

    01/02/2009 15:35:30

    Dopo una prima parte ironica e divertente, la storia perde humor e prosegue sempre più stiracchiata.

  • User Icon

    Libetta

    17/01/2009 10:30:52

    Con Dio editorialmente in voga, dalla audace presa in giro al ritrovamento di qualche inedito fino al rimescolamento dei presupposti ab origine, qui il risentimento privato sempre più spesso voce anche per l' insicurezza generale raggiunge un umorismo insperato, la piacevole scoperta che non era stato detto già tutto sulle iniziazioni ebraiche, le ossessioni talmudiche, la carne di maiale così oscenamente desiderabile e gli approcci sessuali di quando lui veste la kippah.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Shalom Auslander Cover

    Shalom Auslander è nato e cresciuto a Monsey, New York. Ha scritto per le testate «New Yorker», «Esquire» e «New York Times Magazine» e collabora regolarmente alla trasmissione radiofonica This American Life. Nel 2005 ha pubblicato la raccolta di racconti Beware of God. Nel 2007 Foreskin’s Lament, tradotto in italiano Il lamento del prepuzio. In Italia è pubblicato da Guanda, presso cui è uscito anche A Dio spiacendo (2010) e Prove per un incendio (2012). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali