I lanzichenecchi. La loro storia e cultura dal tardo Medioevo alla Guerra dei trent'anni

Reinhard Baumann

Traduttore: F. Bassani
Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 1997
Pagine: 320 p.
  • EAN: 9788806143985
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 18,44

€ 21,69

Risparmi € 3,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

18 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il Professore

    11/01/2009 13:15:17

    Il libro non tratta dell'impiego tattico di questa forza di èlite in battaglia ma traccia un ritratto antropologico e socio-economico dei famigerati mercenari. L'arruolamento comportava degli obblighi di servizio (combattere) e dei diritti (corrispettivo ed equipaggiamento) stabiliti da un vero contratto di categoria. La gerarchia di comando ed organizzativa era piuttosto articolata e comprendeva organi di rappresentanza e di autogoverno,compreso un tribunale autogestito.In periodi di pace gli sbandati formavano bande di fuorilegge ,per fronteggiare la disoccupazione, in attesa di tempi migliori. Un capitolo è dedicato alla figura della vivandiera/concubina che provvedeva ai bisogni materiali di base della truppa (cibo,cure,sesso).Veri e propri intermediari specializzati "imprenditori della guerra" si occupavano di reclutare e gestire questi mercenari a richiesta dei regnanti. Alcuni di questi imprenditori ,tra cui il Wallestein,accumularono ricchezza e potere politico.Da ultimo l'autore tratta del peso politico dei lanzichenecchi come classe sociale di lavoratori specializzati e dell'inevitabile declino legato alla formazione di eserciti stabili. Da leggere. Peccato che la traduzione non valorizzi il contenuto.

Scrivi una recensione