Lavoro e diritti sociali degli stranieri. Il governo delle migrazioni economiche in Italia e in Europa

William Chiaromonte

Editore: Giappichelli
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 1 marzo 2013
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XVI-285 p., Brossura
  • EAN: 9788834825754
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Il volume, pur senza trascurare il contesto storico e socio-economico, è dedicato alla disciplina nazionale in materia di lavoro e di diritti sociali degli stranieri, e dunque ai profili di reciproca interferenza fra il diritto del lavoro ed il diritto dell'immigrazione. La ricerca muove da una disamina delle politiche internazionali ed europee in materia di migrazioni economiche, delle quali viene proposta una ricostruzione in chiave storico-evolutiva, allo scopo di porre in evidenza l'incidenza esercitata dall'ordinamento internazionale e, soprattutto, europeo sugli sviluppi della normativa italiana. Quindi il baricentro dello studio si sposta sul piano nazionale, e nello specifico sull'analisi della condizione giuridica dello straniero nella Costituzione e dell'evoluzione della legislazione in materia di immigrazione, in particolare per motivi di lavoro, e di integrazione degli stranieri. La giustificazione o meno delle disparità di trattamento introdotte, principalmente sulla base del giudizio di ragionevolezza, di fronte alla permanenza o al riaffiorare nella legislazione, specie recente, di elementi di differenziazione fra il trattamento dello straniero e quello del cittadino, rappresenta la chiave di lettura utilizzata per esaminare, sotto la lente del diritto antidiscriminatorio, le due dimensioni del lavoro e dei diritti sociali degli stranieri.

€ 29,75

€ 35,00

Risparmi € 5,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

30 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità: