€ 7,49

€ 9,99

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ILSanto

    28/04/2017 13:43:58

    Le note positive di questo gangster-movie sono : la buona interpretazione di Tom Hardy (molto bravo, ma non un grande attore), che si sdoppia nei ruoli dei gemelli Reginald e Ronald Kray (più bravo nell' interpretare Reginald Kray). Nella recitazione generale di tutti gli attori di contorno (in particolare modo del bravissimo David Thewlis ), della fotografia e nelle ambientazioni di una Londra anni 50 e 60'. Le note negative sono : la lentezza del film per colpa del grande regista Brian Helgeland (che non si dimostra all'altezza della sua fama), e della trama che poteva essere più incisiva e ritmata

  • User Icon

    Ciro Andreotti

    18/04/2017 14:41:39

    L’ascesa e la caduta dei fratelli Ron e Reginald Kray, gemelli criminali nella Londra degli anni ’50 e ’60. Gestori di un celebre night e in seguito complici della mafia italo – americana. Quei Bravi Ragazzi di Scorsese traslocato nell’East End. L’ultima pellicola del regista Brian Helgeland, presentata in concorso alla festa del cinema di Roma 2015, potrebbe essere riassunta in queste poche parole alle quali è corretto aggiungere la prova recitativa di Tom Hardy, capace di sdoppiarsi impersonando entrambi i protagonisti a capo di un racket che nella Londra dei ‘50 e ‘60 aveva nel loro night, gestito legalmente e con numerosi ospiti del mondo della musica e del cinema, la propria base. Due gemelli che erano quanto di più differente si potesse incontrare, ed è proprio in questa diversità che risiede la grande bravura di Hardy. Reginald, freddo, calcolatore e uomo d’affari, ma anche innamorato della fidanzata Frances, sorella del suo autista e impersonata dall’australiana Emily Browning; e Ron, afflitto da una schizofrenia sedata solamente da dosi industriali di psicofarmaci. Definirle quindi leggende di certo no, ma in tal caso la leggenda prende il via dalle pieghe di una narrazione che pare frutto della fantasia degli autori mentre in realtà i due gemelli Kray erano il vero prodotto di un sistema corrotto e in precedenza ripercorso dalla penna del biografo e saggista John Pearson. Una pellicola, quella firmata da Helgeland, che scorre assistita da un ritmo veloce e che segue gli ultimi anni dell’impero dei due gemelli. Un film che piacerà molto a chi ama le narrazioni che affondano le proprie radici nelle vere storie di matrice criminale.

Scrivi una recensione

Una regia che tradisce a poco a poco un'incertezza nei toni, senza trovare una vera coerenza tematica o stilistica

Trama
Nell'East End londinese degli anni Sessanta nessun criminale era più temuto e più ammirato dei gemelli Krays. Reginald, detto Reggie, era attraente, elegante, e dotato di un grande senso degli affari. Ronald, detto Ronnie, era "sanguinario e irrazionale", uno psicopatico con tendenze schizofreniche. Il loro rapporto veniva spesso descritto come complementare, ma Legend, scritto e diretto da Brian Helgeland, preferisce esaminarlo attraverso l'ottica dottor Jekyill/Mr. Hyde. Ronnie infatti viene dipinto come la parte animalesca e istintiva che Reggie cerca disperatamente di tenere sotto controllo, senza mai riuscire a liberarsene. Ma nella sua follia Ronnie è più onesto con se stesso e con gli altri - anche nell'affermare apertamente le sue preferenze omosessuali - e più abile nell'afferrare le conseguenze di lungo termine delle azioni e delle scelte del fratello.

  • Produzione: Rai Cinema, 2016
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 1313 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale: Tom Hardy - La leggenda - East End - La caduta dei Kray; trailers