Categorie

Scott Turow

Editore: Mondadori
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788804473404

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ago

    10/08/2016 16.48.32

    Nel complesso un libro da leggere, ma (molto) più per la parte relativa alla storia "pregressa" dei vari personaggi - che si innesta in modo meraviglioso negli anni della grande contestazione americana - che per quella da "legal-thriller" che, secondo me, lascia pittosto a desiderare.

  • User Icon

    PAOLINO

    11/11/2005 19.04.04

    E' uno dei più bei libri che ho letto.Non so come qualcuno osa dargi un giudizio negativo:forse non sanno leggere oppure non sanno ancora cosa cercare in un libro.Turow ha la capacità di metterci di fronte alla quotidianietà, alle emozioni positive e negative, alle ansie, alle gioie e alle false prospettive del sesso. In questo libro è stato magistrale nel rappresentare una vicenda che aveva le sue origini in un tempo passato.Un gruppo di amici del 68', la rivoluzione sessuale, l'odore del rock il movimento studentesco, la droga,l'enigma, la suspense, i ricordi, la paura di diventare adulti..c'è tutto. Poi tali ragazzi si rivedono circa venti annidopo in un aula di tribunale (chi ormai è un giudice, chi un avvocato e chi un giornalista). Sotto processo per omicidio c'è un uomo che venti anni prima loro gli facevano da baby-sitter. Io l'ho letto due volte e all'epoca , credo nel 1998/1999, non potevo permettermi di comprarmi il libro in prima uscita.Ho aspettato la serie ridotta della mondadori, da 6900 lire..Che storia.E' stato bellissimo Voglio solo dire una cosa a queste persone che hanno letto, anche se ho i miei dubbi, Turow:"io, rispettando il vostro giudizio, quando leggo un libro cerco l'anima dell'autore e la mia. Cerco la realtà, le mie ansie e le mie paura.Cerco i valori. No il suspense o l'attesa del "GRANDE FINALE" cose per il momento ho letto solo nei libri di Turow, Ellroy, Le Carrè equalcosa di Nelson de Mille. Vi rispetto ragazzi, ma avete poco gusto

  • User Icon

    Angelo

    27/01/2005 18.37.31

    Mi aspettavo un po' di suspance...poca o nulla invece. Finale deludente, e la faccenda va troppo per le lunghe. La parte dopo la fine del processo per esempio si può tranquillamente omettere. Ho fatto a volte anche fatica a seguirne le evoluzioni giudiziarie.

  • User Icon

    barbara

    19/05/2003 10.31.19

    Un po' troppo tirato per le lunghe...

  • User Icon

    Fabio

    10/03/2002 12.22.48

    Un po' pesante. Turow poteva tranquillamente evitare almeno 200 pagine. Si riesce ad entrare nel vivo della storia solo quando si pensa di non poter arrivare alla fine. In definitiva si può anche leggere ma non so come fanno a paragonare questo autore a Grisham, tutto un altro mondo!

  • User Icon

    Santina

    19/06/2001 10.51.29

    Forse non è semplicemente il genere di libro che preferisco ma dire che è noioso è dire poco oltretutto manca del tutto il colpo di scena non lo consiglio a chi ama la suspance.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione