Lest We Forget. The Best of Marilyn Manson

Artisti: Marilyn Manson
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: MM3
Data di pubblicazione: 20 settembre 2004
  • EAN: 0602498638781
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,20

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 The Love Song
  • 2 Personal Jesus
  • 3 mOBSCENE
  • 4 The Fight Song
  • 5 Tainted Love
  • 6 The Dope Show
  • 7 This Is The New Shit
  • 8 Disposable Teens
  • 9 Sweet Dreams (Are Made Of This)
  • 10 Lunchbox
  • 11 Tourniquet
  • 12 Rock Is Dead
  • 13 Get Your Gunn
  • 14 The Nobodies
  • 15 Long Hard Road Out Of Hell
  • 16 The Beautiful People
  • 17 The Reflecting God
  • 18 (s)AINT

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Carboni

    14/11/2005 18:37:30

    Quanto è feroce il nostro Marilyn. “Anomalia” della nostra società... Questa raccolta è fatta molto bene. C’è tutto il Manson che ci vuole quando la vita ti va male. Suoni violenti, satanismo, parole poi catturate dalla censura, non sono altro che mezzi attraverso i quali Brian Warner dipinge la nostra società. E guardandola da vicino...ma, non ha proprio tutti i torti. (Non è un caso comunque, che dietro il primo Marilyn Manson ci sia Trent Reznor dei Nine Inch Nails). Credo che i testi siano molto più interessanti della sua musica. Eppure ci sono alcune perline: “the fight song”, “the dope show”, “disposable teen”, “sweet dreams”, “the nobodies”, “long hard road out of hell” (chissà chi è la voce femminile), ma soprattutto “the beautiful people”, il punto più alto di Marilyn Manson è tutto in questa canzone. Mai un video mi ha turbato così tanto.

  • User Icon

    Alessandro Rodighiero

    09/11/2005 16:34:02

    Marilyn Manson, icona dell' heavy metal satanico ha fatto il greatest hits: di solito un autore fa il greatest hits quando è sulla cresta dell' onda (contrariamente a quando si dovrebbe fare veramente un greatest hits: quando si è al tramonto), ma è chiaro che Marilyn Manson non è più l' esplosione sonora di qualche anno fa... ha perso sapore, e ora il rocker non si cura più tanto del suo metal, quanto della mostruosa pubblicità che gli fanno riguardo i suoi comportamenti decisamente poco ortodossi. Spero che l' "Anticristo", dopo questo tempo di silenzio ritorno a metalleggiare... come solo lui sa fare!

Scrivi una recensione