Lettera a una professoressa

Lorenzo Milani

Curatore: Scuola di Barbiana
Collana: Scuola familiare
Anno edizione: 1996
In commercio dal: 1 gennaio 2010
Pagine: 166 p., Brossura
  • EAN: 9788889264010

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Educazione e formazione - Filosofia e teoria dell'educazione - Finalità morali e sociali dell'educazione

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La profonda, anche se scomoda, obbedienza alla Chiesa, la fedeltà alla propria parrocchia, il rifiuto di strumenti potenti e consumistici (televisione, cinema, bar...) e l'esclusiva dedizione di don Milani alla gente del suo popolo, hanno fatto di Barbiana il luogo dell'incarnazione e della sovranità suprema raggiungibile dall'uomo.

€ 9,50

€ 10,00

Risparmi € 0,50 (5%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 10,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    06/08/2018 18:08:50

    Sempre molto attuale per le tematiche affrontate: davvero interessante.

  • User Icon

    Mauro

    26/06/2017 12:46:54

    È forse il testo più importante per la scuola italiana, per la pratica per lo spirito che lo anima, molto più di tanti testi teorici. Profetico e umano come nessuno prima dopo. (Il commentatore negativo sopra dubito abbia capito di cosa tratta)

  • User Icon

    Anna

    25/06/2017 21:19:03

    Invito Piero a rileggere il libro e a riflettere prima di esprimere sentenze lapidarie. Libro consigliatissimo a tutti gli educatori.

  • User Icon

    Piero

    04/02/2015 18:22:09

    Il libro è letteralmente infarcito di errori morfo-sintattici. Certi supposti educatori potrebbero, prima di educare gli altri, imparare a scrivere? Poi, non credo che si educhi raccontando frottole. Certe "statistiche" non si capisce dove saltino fuori: qual è la fonte? Dice di una certa legge: invita a non bocciare alle Elementari. Una mia alunna ha controllato: la legge in questione parla dei vari gradi d' istruzione e non dice nulla sulle bocciature. La "scuola" di Lorenzo Milani era una scuola privata non riconosciuta, quindi poteva gestirla come credeva. Pretendere, però, che tutte le Commissioni di Maturità d' Italia diano un diploma ai suoi geniali alunni, altrimenti scarica su una professoressa la sua ira a mezzo stampa, mi pare assurdo. Poteva, se voleva, fare ricorso: se ne è guardato bene. So, perché me lo ha detto un suo allievo, che insegnava che nel 1941 il Giappone fu provocato dagli Stati Uniti. Pearl Harbour, tipico esempio di provocazione statunitense. Per quanto mi riguarda, poteva scrivere anche che Hitler fu provocato dalla Polonia. Aggiungo, però, che non è corretto scrivere "aradio" per "radio", come trovava normale Lorenzo Milani: diceva che altrimenti si sarebbe fatta una discriminazione basata sulla lingua, dicriminazione che secondo lui sarebbe proibita dalla Costituzione.

  • User Icon

    giovanni

    03/07/2012 11:26:01

    L'ho appena finito di leggere. E' un testo definitivo sulla scuola in Italia e non soltanto riguardo agli anni in cui è stato composto: mostra quelli che sono i nodi insoluti sia della scuola degli anni '50 e '60 sia della scuola di oggi. E mostra quei nodi dal punto di vista degli studenti in una sorta di dialogo immaginario con una docente, in un modo che più limpido non si potrebbe. Consigliatissimo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione