Lettera a una professoressa - Lorenzo Milani - copertina

Lettera a una professoressa

Lorenzo Milani

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Scuola di Barbiana
Collana: Scuola familiare
Anno edizione: 1996
In commercio dal: 1 gennaio 2010
Pagine: 166 p., Brossura
  • EAN: 9788889264010

11° nella classifica Bestseller di IBS Libri Educazione e formazione - Filosofia e teoria dell'educazione - Finalità morali e sociali dell'educazione

Salvato in 172 liste dei desideri

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Lettera a una professoressa

Lorenzo Milani

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lettera a una professoressa

Lorenzo Milani

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lettera a una professoressa

Lorenzo Milani

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 5,40

€ 10,00

Punti Premium: 5

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (16 offerte da 5,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La profonda, anche se scomoda, obbedienza alla Chiesa, la fedeltà alla propria parrocchia, il rifiuto di strumenti potenti e consumistici (televisione, cinema, bar...) e l'esclusiva dedizione di don Milani alla gente del suo popolo, hanno fatto di Barbiana il luogo dell'incarnazione e della sovranità suprema raggiungibile dall'uomo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,42
di 5
Totale 12
5
8
4
3
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lau

    15/07/2020 19:29:08

    Fin dalle prima pagine “un pugno nello stomaco” che obbliga a chiedersi che tipo di insegnante si vuole essere. Pur dovendolo contestualizzare negli anni in cui è stato scritto, contiene grandi verità e importanti spunti di riflessione, sempre attuali. È un libro che ogni insegnante dovrebbe leggere, ma anche ogni giovane studente, sarebbe bello se tutti noi fossimo contagiati da tanta passione!

  • User Icon

    wendy_

    12/05/2020 08:53:36

    Veramente meraviglioso, l'ho letteralmente divorato. Questi sono gli insegnamenti da dare, questo è ciò che la scuola dovrebbe fare: non lasciare indietro nessuno. Consigliatissimo per gli insegnanti!

  • User Icon

    Margherita

    11/05/2020 22:06:51

    Un testo fondamentale per chi si occupa di scuola e di formazione dei ragazzi. Oggi più che mai occorre fare tesoro delle parole di Don Milani e insegnare che "il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia".

  • User Icon

    gilly

    11/05/2020 15:17:55

    primo libro che ho letto per il mio primo esame universitario. nonostante il periodo storico in cui viene scritto, sempre attuale. consigliata la lettura al termine del ciclo scolastico medie/superiori.

  • User Icon

    Cristina

    05/12/2019 16:20:14

    La Bibbia di ogni aspirante insegnante. Un'opera che a distanza di cinquant'anni ha ancora tanto da dire, insegnare e mettere in discussione. Ciò che purtroppo colpisce è che, nonostante il passare del tempo, la scuola di oggi non sia poi così diversa da quella di allora. È ancora un ospedale che cura i sani e respinge i malati, un luogo poco ospitale per i Gianni, una fortezza per i Pierini ...

  • User Icon

    STEFANO

    22/09/2019 08:24:24

    C'è sempre un qualcuno, che fuori dal coro, si evidenzia nei modi e nei termini che gli sembrano giusti, e che lapidariamente, come segnalato, giudica a prescindere. E' bene che ci siano anche questi cori che, contrariamente al loro intento, aiutano invece a sostenere e ad apprezzare valori e lavori che oggi, in una contemporaneità pressapochista, è difficile incontrare.

  • User Icon

    Lorenzo

    12/06/2019 10:06:01

    Imprescindibile. Ogni ragazzo dovrebbe leggere questo libro, così come ogni insegnante, e ognuno deve mettersi in discussione. Citerò due dei tratti che più mi sono rimasti impressi del libro: "Le lingue le creano i poveri e poi seguitano a rinnovarle all'infinito. I ricchi le cristallizzano per poter sfottere chi non parla come loro." Nonostante l'ambigua definizione di ricco e povero, che non sono classi sociali, mi sembra in linea con il fatto che sia una frase scritta da un alunno. E un'altro, bellissimo, tratto, sulla differenza tra equità e uguaglianza: "La più accanita protestava che non aveva mai cercato e mai avuto notizie sulle famiglie dei ragazzi: «Se un compito è da quattro, io gli do quattro». E non capiva, poveretta, che era proprio di questo che era accusata. Perché non c'è nulla che sia ingiusto quanto far le parti eguali fra disuguali."

  • User Icon

    n.d.

    06/08/2018 18:08:50

    Sempre molto attuale per le tematiche affrontate: davvero interessante.

  • User Icon

    Mauro

    26/06/2017 12:46:54

    È forse il testo più importante per la scuola italiana, per la pratica per lo spirito che lo anima, molto più di tanti testi teorici. Profetico e umano come nessuno prima dopo. (Il commentatore negativo sopra dubito abbia capito di cosa tratta)

  • User Icon

    Anna

    25/06/2017 21:19:03

    Invito Piero a rileggere il libro e a riflettere prima di esprimere sentenze lapidarie. Libro consigliatissimo a tutti gli educatori.

  • User Icon

    Piero

    04/02/2015 18:22:09

    Il libro è letteralmente infarcito di errori morfo-sintattici. Certi supposti educatori potrebbero, prima di educare gli altri, imparare a scrivere? Poi, non credo che si educhi raccontando frottole. Certe "statistiche" non si capisce dove saltino fuori: qual è la fonte? Dice di una certa legge: invita a non bocciare alle Elementari. Una mia alunna ha controllato: la legge in questione parla dei vari gradi d' istruzione e non dice nulla sulle bocciature. La "scuola" di Lorenzo Milani era una scuola privata non riconosciuta, quindi poteva gestirla come credeva. Pretendere, però, che tutte le Commissioni di Maturità d' Italia diano un diploma ai suoi geniali alunni, altrimenti scarica su una professoressa la sua ira a mezzo stampa, mi pare assurdo. Poteva, se voleva, fare ricorso: se ne è guardato bene. So, perché me lo ha detto un suo allievo, che insegnava che nel 1941 il Giappone fu provocato dagli Stati Uniti. Pearl Harbour, tipico esempio di provocazione statunitense. Per quanto mi riguarda, poteva scrivere anche che Hitler fu provocato dalla Polonia. Aggiungo, però, che non è corretto scrivere "aradio" per "radio", come trovava normale Lorenzo Milani: diceva che altrimenti si sarebbe fatta una discriminazione basata sulla lingua, dicriminazione che secondo lui sarebbe proibita dalla Costituzione.

  • User Icon

    giovanni

    03/07/2012 11:26:01

    L'ho appena finito di leggere. E' un testo definitivo sulla scuola in Italia e non soltanto riguardo agli anni in cui è stato composto: mostra quelli che sono i nodi insoluti sia della scuola degli anni '50 e '60 sia della scuola di oggi. E mostra quei nodi dal punto di vista degli studenti in una sorta di dialogo immaginario con una docente, in un modo che più limpido non si potrebbe. Consigliatissimo.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Lorenzo Milani Cover

    Don Lorenzo Milani è stato un presbitero, insegnante, scrittore ed educatore italiano. Figura controversa della Chiesa cattolica negli anni Cinquanta e Sessanta, viene ora considerato una figura di riferimento per il cattolicesimo socialmente attivo per il suo impegno civile nell'istruzione dei poveri, la sua difesa dell'obiezione di coscienza e per il valore pedagogico della sua esperienza di maestro.  Approfondisci
Note legali