Categorie

Nathaniel Hawthorne

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788804529651

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marta

    28/02/2013 10.48.42

    Sicuramente una bellissima storia ma secondo me sviluppata male: non succede praticamente niente per 20 capitoli e lo stile è noioso e prolisso. L'ho finito con difficoltà.

  • User Icon

    ariel

    26/02/2012 20.30.48

    Non è una lettura leggera, ma l'ho trovata toccante. Affronta il tema del puritanesimo, del peccato, della punizione e dei sensi di colpa. Un classico che sono contenta di aver letto. Mostra un punto di vista completamente diverso da quello a cui siamo abituati. La forza e la fierezza della protagonista è la nota migliore del libro, l'autore in generale indaga i sentimenti e gli animi dei personaggi molto a fondo, in modo quasi troppo intricato a volte.

  • User Icon

    giovanna bellini

    01/12/2007 00.57.50

    Ho letto questo libro tanti anni fa, ogni tanto lo guardo sullo scaffale e mi rirpometto di leggerlo ancora e lo farò. Ogni volta che lo guardo vedo è come se quella A rosso vivo apparisse sulla copertina come impressa a fuoco... Cara elisa (19-09-2004)l'entusiamo che hai messo nel leggere questo capolavoro forse non è stato all'altezza del testo, quando avrai la pazienza di riprenderlo in mano per andare fino in fondo alla storia, collocandolo nel contesto storico culturale in cui si svolgono i fatti narrati, allora ti accorgerai che il tuo giudizio di "storia è risultata subito molto scontata e per certi versi noiosa" è stato avventato. E poi, difficilmente una storia narrata in un libro può risultare emozionante quando viene trasposta in un film se già la storia narrata nella carta non è emozionante di per sè. Se poi in questo caso il film ti è piaciuto a maggior ragione vale la pena una tua revisione del libro. Cara Elisa, quella A rosso fuoco stampata sul petto non ti sembra che abbia un significato più ampio di una banale lettera ricamata? pensaci.

  • User Icon

    valentina

    07/04/2007 15.25.19

    A tratti pesante e difficile da leggere,ma per un amante della lettura è da consigliare!Stupenda la descrizione della personalità di Pearl!

  • User Icon

    elisa

    03/05/2006 23.07.40

    Bellissimo, storia stupenda. Da vedere anche il film!

  • User Icon

    sara

    07/10/2005 18.11.34

    Lo considero un classico, di scorrevole lettura, anche se in alcuni punti appare scontato. Non è la storia che colpisce, ma la psicologia dei personaggi. Il lungo e terribile tormento che affligge la protagonista nel leggere il disprezzo negli occhi di chi la circonda e sopratutto nei confronti di sè stessa, l'ecclesiastico consumato dal senso di colpa fino al momento della morte, il vecchio medico spinto dall'odio fino alla follia e la piccola Pearl, simbolo del peccato compiuto. Una piccola parentesi per capire anche come la religione può influire sulla vita delle persone.

  • User Icon

    andrea

    02/04/2005 15.06.23

    A volte, aver voglia di leggere non è sufficiente per apprezzare un libro. Questo è proprio uno di quei casi in cui si rende necessario qualcosa in più. Questo "qualcosa" credo si la contestualizzazione del romanzo, la premessa storica e culturale. Certo che non sempre si ha voglia di fare tutto questo! Perciò, se avete semplicemente desiderio di "leggere" lasciate stare "la lettera scarlatta", ma se siete i tipi che hanno tempo e passione: fatelo. Io appartengo alla prima categoria e amo contraddirmi.

  • User Icon

    Fabio

    24/03/2005 17.20.26

    Il più grande romanzo di Hawthorne e, come Moby Dick di Melville, un classico immortale della letteratura americana.

  • User Icon

    Salvo

    01/02/2005 09.09.45

    È difficile dare un giudizio su questo libro poiché se lo facessi sarebbe un giudizio abbastanza contraddittorio. Quindi mi limito a scrivere solamente un paio di cose: Il libro in se stesso non é che sia il massimo peró quando lo si finisce di leggere lascia un qualcosa che non riesco a descrivere. È chiaro che il libro é abbastanza difficile da leggere anzi in certi punti é anche molto noioso peró piú si va avanti e piú si intravede una luce che inizia a dare forma al testo. Non me la sento di dire che é un libro che consiglio...e piú giusto dire, a chi lo volesse comperare, che é un testo al quale bisogna dedicare molta concentrazione e molta voglia di leggere( almeno per me lo é stato). Peró vi posso assicurare che man mano passano i capitóli é piú si ha voglia di andare avanti( nonostante le difficoltá che ho trovato nella forma e nella stesura del libro).

  • User Icon

    elisa

    19/09/2004 19.37.11

    Ho iniziato a leggere questo libro con molto entusiasmo, ma l'ho subito perso... la storia è risultata subito molto scontata e per certi versi noiosa, spero che il film sia più emozionante!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione