Curatore: E. Terrinoni
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 291 p., Brossura
  • EAN: 9788807901560
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,32
Descrizione
Pubblicato nel 1850, "La lettera scarlatta" è uno dei più importanti romanzi nordamericani dell'Ottocento. Nelle intenzioni dell'autore esso doveva rappresentare al meglio lo spirito puritano dell'epoca coloniale americana. Nella società puritana la libertà dell'individuo coincideva con il bene della comunità, che doveva essere purificata da ogni elemento estraneo, considerato al soldo di Satana. Per questa ragione le autorità imponevano stili di vita improntati a un inflessibile rigore morale. E chi infrangeva gravemente le regole poteva incorrere persino nella pena di morte. Nel libro una giovane sposa, amante del pastore Arthur Dimmesdale, manifesta fisicamente i segni della sua relazione extraconiugale con il predicatore. Nulla riesce a farla confessare, nemmeno le minacce, e per questo viene schivata da tutti, e infine condannata a portare sul petto una fiammante lettera A, che la additi allo sguardo pubblico come un'adultera. Intorno a questa vicenda si dipana il progressivo insinuarsi nei personaggi di un tormentato lavorio psichico, che li spingerà, in taluni casi, sull'orlo della pazzia. Il libro è stato fonte di ispirazione per numerose trasposizioni cinematografiche.

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 8,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Holden

    17/09/2018 23:19:49

    E’ uno di quei libri verso cui sono sempre stata scettica perché pensavo fossero noioso e per nulla interessante, ma che invece si è rivelato una piacevolissima scoperta. La lettura non è delle più semplici e non proprio scorrevole a causa dello stile e dei termini a volte non troppo comuni – se lo leggete in inglese vi segnalo largo uso di termini esclusivamente letterari e arcaismi – ma vale davvero “perdere” quei quattro, cinque giorni per finirlo. Il personaggio principale è ben caratterizzato, deciso e soprattutto indipendente: Hester non si fa abbattere dalle dicerie e dagli sguardi maligni della piccola cittadina puritana e riesce comunque a farsi un nome, oltre la sua fama di adultera, grazie alle sue doti di sarta. Non si fa gestire dalle regole degli altri e accettando come suo il peccato, riesce ad arrivare ad un compromesso interiore che si traduce poi in auto-affermazione. Roger Chillingworth e Arthur Dimmesdale sono, invece, tra i principali personaggi maschili che mi sono parsi molto più deboli, influenzabili dalle variabili della morale comune con dei caratteri poco rilevanti. Su di loro Hawthorne fa trionfare Hester che diventa quasi un’eroina.

  • User Icon

    Meer

    19/08/2018 11:47:44

    Un classico della letteratura americana, che per chi come me ha l'obiettivo di ottenere tutti i classici, si doveva leggere. Penso che l'idea di base era davvero buona, poteva svilupparsi un intrigo se descritto bene. Purtroppo l'autore ha voluto un libro che affrontava maggiormente la psicologia dei personaggi. Lento, con salti temporali senza se e ma. Non è un pessimo libro, ma l'ho affrontato senza sapere nulla di lui, e mi aspettavo una trama più... intrigata. Bene, ma non benissimo.

  • User Icon

    Bookworm

    27/10/2017 21:44:24

    Un classico della letteratura americana, ma forse troppo vecchio per essere apprezzato dai lettori moderni. Personalmente, leggerlo una volta sola mi è bastato.

Scrivi una recensione