Categorie

L. Anneo Seneca

Curatore: C. Barone
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 7
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 2 voll., L-979 p. , Brossura
  • EAN: 9788811370123

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Brando Bizarri

    16/05/2016 07.43.07

    «Ti scongiuro, o Lucilio, facciamo in modo che, come gli oggetti preziosi, così la nostra vita, abbia poca estensione ma molto peso. Valutiamola dall'uso che ne facciamo, non dalla durata». (Lettera 93). E ancora: «Non si vergognano gli uomini di gioire del sangue reciprocamente sparso? Per deliberazione del Senato e della plebe si commettono, con la divisa militare indosso, azioni che compiute di nascosto si sconterebbero con la pena di morte. Ma gli uomini non provano vergogna nel far guerre e di lasciare l'incarico di farne ai figli?». (Lettera 95). E, per finire, sempre dalla Lettera n.93: «La Natura ci ha generati stretti da legami di intima parentela ispirandoci amore reciproco e facendoci socievoli. Ci sia sempre nel cuore e nelle labbra quel verso famoso di Terenzio che dice "sono un uomo e nulla di umano stimo a me estraneo". Siamo nati per vivere aiutandoci vicendevolmente e somigliamo a una volta di pietre, che sta su appunto perché le pietre si sostengono l'un'altra: altrimenti cadrebbe». Garzanti mette questo libro nella collezione "Grandi Libri". Toglierei il grande: ci metterei "Immensi".

Scrivi una recensione