Lettere a Oelze 1932-1945

Gottfried Benn

Traduttore: G. Russo
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 15 novembre 2006
Pagine: 417 p., Brossura
  • EAN: 9788845921315
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Oelze era un industriale di Brema, molto colto e molto devoto a Benn, che non aveva però occasione di incontrare. Benn lo scelse, in anni dolorosi e difficili, fra il 1932 e il 1956, come cassetta di sicurezza dei suoi pensieri, dei suoi umori e delle sue emozioni più nascoste. Le lettere che gli scriveva diventarono così una sorta di ininterrotto, rovente monologo, dove Benn sperimentava con la prosa, con i versi e con le immagini quello che andava cristallizzandosi nelle pagine memorabili di Osteria Wolf, Il romanzo del fenotipo, Il tolemaico. Ma qui tutto si mostra allo stato nascente, avvolto nei fumi dell'estro, dell'improvvisazione, della furia. Insieme magmatiche e acuminate, queste lettere trascinano nel loro flusso schegge preziose, che compongono senza volerlo un'opera rimasta meguagliata nella letteratura tedesca del Novecento.

€ 25,50

€ 30,00

Risparmi € 4,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

26 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    03/12/2014 12:51:12

    Confidenze e riflessioni di un poeta fra i più alti e purtroppo non frequentati del Novecento; corposa distesa di missive lunga un'amicizia e densa di aperture su tutto: storia, costume, letteratura, fino ai margini più preziosi e custoditi della propria anima perennemente in ricerca. Stupendo epistolario, sincero e variegato, ricco di spunti e sollecitazioni, scambi e inquietudini. Summa interiore dello scienziato e dell'umanista che convivevano in Benn come due paesaggi gemelli intrecciati e sovrapposti. Una prosa magnifica diluita in lettere meravigliose.

Scrivi una recensione