Traduttore: N. Muschitiello
Curatore: C. N. Nettelbeck
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 11 febbraio 2016
Pagine: 257 p., Brossura
  • EAN: 9788845930539
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
A sei donne incontrate fra il 1932 e il 1935, quasi tutte sue amanti occasionali, sono indirizzate queste lettere di Céline, dove sempre risuona la petite musique del suo stile. Sei donne che Céline continua a seguire e proteggere: e, se si guarda bene dal parlare d'amore, non lesina consigli su come usare gli uomini nel modo migliore, cioè "per il piacere e per i soldi". Ma soprattutto, lettera dopo lettera, con una generosità che rende lacerante la violenza autodenigratoria ("Già vecchio, depravato, non ricco, malmesso insomma. Tutt'altro che un buon partito. Battona e malfido") , non cessa di illuminare per barbagli, a loro beneficio, il mondo. In fondo, scrive a Evelyne Pollet, "Crepare dopo essersi liberato, è almeno questa l'impresa d'un Uomo! Aver sputato ogni finzione...".

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luca Bidoli

    09/09/2016 14:14:01

    Sarò, celinianamente ( si scriverà poi così! Ma... alla fine, credo, poca importa, o forse no), incongruente, dislessico, atono, amorfo, e quant'altro, ma questo carteggio, di chi è? Dell'autore del " Viaggio al termine della notte"? No, è l'altro che scrive. Il signor Destouches, il medico della tesi su Semmelweis, libro galattico, da leggere a monito della vita, ma Celine, il sulfureo ectoplasma della nostra negatività manifesta e conclamata, dov'è finito? Mah, è scomparso. Rimane un cucciolone, desideroso di di essere ammaestrato e di ammaestrare, possibilmente, belle creature dalla coscia ampia e ben divaricata, con singulti di piccola borghesia sempre mal-destra. Povero, signor Destouches, in arte Celine, patetico anche nelle previsioni politiche. Non ne azzecca una, fortunatamente.

Scrivi una recensione