Categorie

Scott Westerfeld

Traduttore: T. Lo Porto
Illustratore: K. Thompson
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2012
Pagine: 1049 p. , ill. , Rilegato

54 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Fantascienza - Fantascienza

  • EAN: 9788806211486

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    SteamBoy

    23/11/2014 12.19.21

    L'ho letto tempo fa appena uscito sul mercato, e ne conservo tuttora un buon ricordo. Di libri steampunk non se ne scrivono mai abbastanza, perciò questa trilogia è un must per gli amanti del genere. Rientra nella fascia Young Adult (ma la cosa ha ancora rilevanza?), e forse ai palati più esigenti potrebbe risultare troppo Young: non è una lettura impegnativa, la struttura della storia è molto semplice e narrata con uno stile essenziale, poche descrizioni, poche parole e senza contorcimenti nella trama. Eppure direi che questo è proprio il punto forte del libro, insieme al contesto bizzarro e affascinante dell'epoca in cui è ambientato, un'Europa alternativa di inizio Novecento dove scienza e meccanica hanno fatto passi da gigante. La venatura steampunk lo pervade dall'inizio alla fine, tra aviazione, macchine da guerra bizzarre, meccanici geniali, metallo, ingranaggi e illustrazioni che ben descrivono il tutto. Una lettura che scorre via piacevolmente e che solletica costantemente la fantasia, regalando spunti e invenzioni narrative degne di nota, arricchita da molti personaggi carismatici e interessanti. In tutto questo, il rapporto controverso tra i due protagonisti rimane sempre al centro della vicenda, creando l'aspettativa di scoprire cosa succederà quando la verità verrà a galla. Unica nota negativa a mio parere, il modo ingiusto con cui viene dipinto Nicola Tesla, un genio assoluto che non meritava di ritrovarsi a interpretare lo scienziato pazzo.

  • User Icon

    Goulfer

    11/04/2013 15.20.09

    Da un po' di tempo mi attirava quando passavo in libreria, alla fine mi sono deciso e devo dire che ne è valsa la pena. Ho letto critiche feroci in vari siti, a proposito del prezzo (in effetti alto), dei personaggi considerati inconsistenti, della trama scontata e dei dialoghi prevedibili. Di certo non è una lettura particolarmente impegnativa ma è chiaro come l'autore intendesse scrivere un libro di puro intrattenimento. L'approfondimento dei personaggi e la costruzione della trama sono commisurati a questo. Il risultato è una lettura scorrevole e piacevolissima, una trama di cui ho finito per innamorarmi, tanto da desiderarne ancora dopo aver chiuso l'ultima pagina. Complimenti inoltre a Westerfeld per la limpida fantasia con cui ha ideato il mondo alternativo e le creature (meccaniche o organiche che siano), e per i riferimenti alla storia reale di cui la trilogia è piena. Se proprio vogliamo, sono due i difetti che posso trovare. Il primo è un leggero calo di tensione nella parte centrale del terzo episodio (Goliath) che la rende un po' più lenta rispetto al resto, pienamente compensato, però, dal finale. Il secondo sono alcune azioni della protagonista che paiono esagerate. Capisco e approvo gli intenti di Westerfeld, ma che una ragazzina travestita da soldato, nemmeno in età di leva, tenga in piedi da sola il più importante dirigibile dell'aeronautica militare britannica, è eccessivo anche per il più estremo lettore di fantasy. In definitiva, sono stati soldi spesi bene, consigliatissimo.

Scrivi una recensione