Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La ley de Herodes di Jorge Ibargüengoitia. Traduzione con saggio critico. Ediz. critica - Maria Cristina Secci - ebook

La ley de Herodes di Jorge Ibargüengoitia. Traduzione con saggio critico. Ediz. critica

Maria Cristina Secci

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: gran via
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 618,18 KB
  • EAN: 9788895492667

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il ritratto di dinamiche sociali corrotte e ridicole, la lingua usata come nerbo smorzato da proverbi, l'eterna smania di riscatto e l'impossibilità di emancipazione del protagonista de "La ley de Herodes" confluiscono in una raccolta di racconti che, a più cinquant'anni dalla sua pubblicazione, gode dell'attualità di un classico degno di rappresentare un genere così fortunato in America Latina. Ragione in più questa per una riscrittura: non sono solo i classici conclamati a vantare più traduzioni o edizioni, ma anche quelli potenziali. Con la ritraduzione de "La ley de Herodes" di Jorge Ibargüengoitia, l'autrice affronta anche questioni paratestuali, oltre a un approfondimento su riscrittura e potere. Mecenati e sovvenzioni sono infatti temi emergenti nella raccolta di racconti dell'autore considerato tra i più rappresentativi della letteratura messicana contemporanea, pubblicata nel 1967 e alimentata da aneddoti autobiografici. Franca è la critica all'intellettualità messicana sollevata da Ibargüengoitia in un'epoca in cui certi archetipi erano ancora intoccabili: il conflitto morale o ideologico di chi contestava il feroce capitalismo degli Stati Uniti pur continuando a ricevere numerosi benefici, quali borse di studio e finanziamenti di vario tipo; il fantasma ricorrente di spie e informatori della CIA; la celebrazione della trasgressione di norme o forme di organizzazione come metafora controculturale. Si potrebbe in tal senso parlare di una ribellione nella repubblica delle lettere, ma un conflitto (come nella riscrittura di un testo) non necessariamente deve essere aggressivo: per Jorge Ibargüengoitia esiste la possibilità di perforare la realtà con un'elegante verve e rivelare in questo modo gli irrazionali intrecci tra il banale e il trascendente.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali
Chiudi