Lieder Ohne Worte - CD Audio di Felix Mendelssohn-Bartholdy

Lieder Ohne Worte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Harmonia Mundi
Data di pubblicazione: 2 ottobre 2014
  • EAN: 3149020219522
Romanze senza parole opp.19/1, 19/6, 30/6, 38/6, 53/1, 53/3, 62/5, 67/1-3, 67/6, 85/4,120/1, 102/4, 102/6; Andante con variazioni op.82, Rondò capriccioso op.14, Preludio e Fuga...
Una registrazione che illustra quattro qualità essenziali dell’opera di Mendelssohn. Una musica liberata da tutto ciò che è superfluo, compresi gli aspetti letterari (Romanze senza parole), un gusto efficace per creare delle atmosfere magiche (Rondò capriccioso), un amore per l’ordine classico e, infine, un'ammirazione incondizionata per Bach (Preludio e Fuga). Vi è tutto l’universo radioso di Mendelssohn. Pianista spagnolo di rilevanza internazionale, Janvier Perianes registra esclusivamente per Harmonia Mundi: le sue incisioni, dedicate a Schubert, Blasco de Nebra, Mompou, Beethoven, Debussy e Chopin godono di un ottimo prestigio; la registrazione della musica pianistica di De Falla gli è valsa una Latin Grammy Nomination.

Javier Perianes è considerato uno dei pianisti più interessanti della sua generazione e si occupa sia del repertorio più tradizionale, da Beethoven a Schubert, sia dei compositori iberici, da Manuel de Falla a Federico Mompou.
  • Felix Mendelssohn Bartholdy Cover

    Compositore tedesco. Le vicende biografiche. Di famiglia colta e agiata, visse a Berlino dal 1811, ricevendo un'accuratissima educazione letteraria e musicale e rivelando doti di fanciullo prodigio. Da C.F. Zelter, suo maestro e direttore della Singakademie, apprese ben presto ad amare Bach e i classici della musica sacra. Nel 1821 divenne amico del vecchio Goethe; conobbe Weber e nel 1825, durante un viaggio a Parigi, Meyerbeer e Cherubini. Dal 1827 al '29 frequentò l'università di Berlino e nel 1829 esordì come direttore riesumando la Passione secondo Matteo; l'esecuzione segnò l'inizio della rivalutazione di Bach, allora quasi dimenticato. Nello stesso anno compì un viaggio in Inghilterra e Scozia, nel 1830 in Italia (Venezia, Firenze, Roma, Napoli), ricevendone profonde impressioni. Nel... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali