Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Oscar Mondadori -20%
Salvato in 65 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Link. La scienza delle reti
25,65 € 27,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+260 punti Effe
-5% 27,00 € 25,65 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
25,65 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
25,65 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Link. La scienza delle reti - Albert­László Barabási - copertina
Chiudi

Descrizione


All'inizio del ventunesimo secolo, un gruppo di scienziati sostiene che tutte le reti hanno in comune un ordine e che si comportano secondo alcune regole. Lo scienziato che per primo è riuscito a "mappare" la struttura complessiva del World Wide Web, racconta la storia dei sistemi connessi, cominciata nel Settecento con Eulero e giunta oggi a sviluppare nuove cure contro il cancro. L'autore illustra il lavoro di mappatura delle reti in un vasto ambito di discipline, nella convinzione che la rete sociale, le compagnie d'affari e le cellule sono molto più simili di quanto si pensi. Descrive le applicazioni concrete della nuova scienza, spiega come "Google" sia diventato il motore di ricerca più popolare e come la rete abbia condizionato l'economia americana.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2004
27 aprile 2004
VIII-254 p., ill. , Brossura
9788806169145

Valutazioni e recensioni

3,44/5
Recensioni: 3/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(4)
3
(3)
2
(0)
1
(1)
vitaliano bacchi
Recensioni: 3/5

La teoria delle reti ha pochi estimatori, perchè è recente e vista come banale, ma se si riuscirà a formalizzarla more geometrico, il sussidio nella ricerca giudiziaria è certo, perchè l'idea di tradurre un'algebra delle reti sociali in modelli geometrici diformalizzabilità anche euclidea affascina e colpisce il giurista più ancora dello scienziato, perchè la patologia sociale è giudiziaria non scientifica. Tuttavia, l'ipotesi di Milgram e cioè la centralità nella teoria del calcolo del numero di links necessari a connettere due soggetti qualsiasi della rete sociale, non è agevolmente comprensibile, perchè non se ne vede l'utilità di sistema nell'ambito della teoria. Che funziona ed opera a prescindere da questi calcoli prossemici pletorici soprattutto quando, ripetendo la mathesis velleitaria dell'econometria, vengono formalizzati in equazioni surreali, il vanto esilarante della scuola economica neoclassica che considera l'insufficenza dei salari una questione di equazioni. L'autore è alieno dalla formalità algebrica e questo è un vantaggio per l'opera, ma il punto critico appare l'insufficiente lettura geometrica della struttura metafisica della rete sociale: deve quindi essere sviluppato il modello di ricerca secondo leggi di ricorsività certamente utili alla formalizzazione del modello, ma il libro non va oltre la legge di potenza nella invarianza di scala, chiosando una intuizione di Pareto sulla distribuzione del reddito oggi assolutamente obsoleta e delenda. In un evento di terrorismo, la teoria può essere decisiva in senso giudiziario se ad esempio isola struttura ricorsive equidistanti o altrimenti confrontabili in senso cardinale ed ordinale o anche frattale fra due eventi sociali remoti e apparentemente inconnessi, perchè in questo modo forma la prova di un nexus che istruisce e ipotizza da solo la soluzione dell'incognita istruttoria risolutiva del processo. Questa cura della ricorsività dell'aggregazione criminale o societaria manca e menoma l'opera.

Leggi di più Leggi di meno
Luca Marmo
Recensioni: 3/5

Il libro apre certamente un mondo ed è piuttosto interessante. Unico neo il carattere esclusivamente divulgativo. Capisco l'intento dell'autore di non voler sconfinare in una trattazione troppo dotta ma una appendice con una lettura più formale e matematica dei concetti certamente non sarebbe stata di troppo....

Leggi di più Leggi di meno
damon
Recensioni: 1/5

Trovo assurdo dare 5 ad un libro che non ha nè capo nè coda. Sono definizioni e nozioni prese da wikipedia e abilmente collegate con un "copia-incolla" maldestro. Informazioni che con la tecnologia risultano o obsolete o fuorvianti (cosa centra gesù, un gay malato di aids?). Magari ci stanno i paragoni, ma c'è un limite a tutto. Argomenti mai trattati, lettura pesante visto che c'è sempre la sua esperienza personale (della quale ce ne frega ben poco). Sembra più un libro mirato a tessere le proprie lodi che a spiegare il punto della questione. Mai una formula, raramente qualche immagine ... tutto testo prolisso. Alla fine parla solo di 4 concetti: reti, hub, nodi, curve varie ... concetti reperibili con una ricerca anche su un dizionario. Nel maldestro tentativo di fare un'epopea della storia delle reti fa il tipico pasticcio all'americana. Da sconsigliare a chi si aspetta di leggere un trattato informatico, visto che di informatico c'è solo il nome della copertina ...

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,44/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(4)
3
(3)
2
(0)
1
(1)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore