Live Dead

Artisti: Grateful Dead
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Warner
Data di pubblicazione: 18 aprile 1989
  • EAN: 0075992718127
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,40

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Dark Star
  • 2 St. Stephen
  • 3 The Eleven
  • 4 Turn On Your Love Light
  • 5 Death Don't Have No Mercy
  • 6 Feedback
  • 7 And We Bid You Goodnight

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio Truppi

    11/01/2011 16:33:17

    Capolavoro assoluto. Un must musicale imperdibile.

  • User Icon

    Michele D'Alvano

    18/01/2010 15:09:09

    Straordinario, uno dei migliori live della storia

  • User Icon

    Alex Lugli

    14/01/2010 12:20:56

    I Grateful Dead sono uno dei più celebri e influenti gruppi musicali Rock statunitensi. Nati alla metà degli anni '60, furono fra gli artisti fondamentali della storia di quello che veniva chiamato Acid Rock o Rock psichedelico. Divennero celebri per il loro stile eclettico, che univa elementi di Rock, Folk, Bluegrass, Blues, Country e Jazz e dal vivo era caratterizzato da interminabili e lisergiche improvvisazioni modali. Attorno ai Grateful Dead nacque una sorta di culto da parte dei loro fan. I primi anni dei Dead li caratterizzarono come gruppo di punta del cosiddetto rock psichedelico, ma la loro musica fu sempre almeno in parte sfuggente rispetto a qualsiasi classificazione. Furono sempre una band prevalentemente live; in effetti, la band divenne celebre, e si guadagnò la dedizione proprio del pubblico di hippie deadhead, prima che la Warner Bros si interessasse al loro successo e decidesse di proporre loro l'incisione di "The Grateful Dead". In questo periodo, le esibizioni dei Dead erano basate principalmente su cover di brani celebri reinterpretate in chiave elettrica e su qualche composizione originale; il tutto nel contesto di una concezione dell'esibizione live come trip collettivo (lo stesso Garcia ricevette il nomignolo di "Captain Trip"). In questo periodo i Grateful Dead incisero Live/Dead (1969, un album doppio live), che segna la fine di un'era e allo stesso tempo, secondo molti, rappresenta il lavoro più bello pubblicato dal gruppo. L'album contiene anche una versione leggendaria di "Dark Star", che diventa un fiume musicale di 23 minuti. L'unica traccia che viene ripresa dai dischi precedenti è "Saint Stephen" dignitosamente psichedelica; segue, in un medley senza soluzione di continuità, l'inedita "The Eleven" e infine "Turn On Your Lovelight", in cui Pigpen domina per 15 minuti con le sue tastiere power-blues. Decisamente sperimentale è il brano "Feedback" (che, come il nome suggerisce, è realizzato esclusivamente con suoni generati dall'effetto feedback). Un classico assoluto, stupendo.

Scrivi una recensione