Categorie
Collana: Battitore libero
Edizione: 2
Anno edizione: 2013
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788863963137
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bruno Arrighi

    28/04/2012 18.16.11

    I ventidue capitoli del libro scandiscono la narrazione con tempi perfetti, come accade nei passi del tango, ballo che ha tanta parte nell'essenza della storia. La suspense è assicurata con una tecnica che è quella del feuilleton, ma ammodernata perché Simona è una scrittrice del XXI° secolo. A me il libro è sembrato un "romanzo corale", dove tutti i personaggi contribuiscono alla configurazione complessiva del mosaico, quindi non priviligerei troppo il solo versante sentimental-erotico e passionale della storia. Lola è una bellezza latina, fisico sensuale ed anima rivolta all'arte, all'amicizia, agli affetti famigliari. In fondo, il motore della storia è il desiderio di lei di ritrovare il fratello Julio, che Lola non ha neppure mai visto a causa delle tragiche vicende dell'Argentina degli anni della dittatura militare. Sono trascorsi più di trent'anni da quel terribile periodo, ma le ferite non sono ancora rimarginate, come molti personaggi del libro ci dimostrano. Non solo Lola e suo padre Diego hanno fisso davanti a loro l'obiettivo di giungere alla verità sulla sorte del piccolo nato dalla madre incarcerata, ma anche parenti e amici condividono le loro speranze. Sul versante opposto, altri cercano di tenere nascoste delle atroci verità... Sì, la storia è radicata in vicende collettive molto concrete. Un altro importante tema è dato dall'Arte. Qui emerge la personalità di Lola, il suo voler essere "autentica", il dipingere non per "calcolo", al di là di quanto è codificato dalle regole del mercato artistico. L'Amore. Lungo il romanzo è tema che assume diversi aspetti. A volte coincide con il sesso, ma non è preponderante. C'è piuttosto una diffusa passionalità che si riversa su una vasta gamma di sentimenti. Lola ha un grande attaccamento alla vita. E' pittrice, suonatrice di chitarra e di fisarmonica e affascinante ballerina.Un particolare la segue per tutta la storia:la sua abitudine di stare a piedi scalzi.Il suo significato simbolico è evidente.

  • User Icon

    Danilo Scastiglia

    17/01/2012 10.44.26

    Ecco quello che penso su Lola Suarez :-) Il libro che ho divorato in brevissimo tempo mi ha riconciliato con la narrativa. Era da tempo che non leggevo un romanzò così appasionante, incalzante e ricco di colpi di scena. Un libro che riesce a farti stare col fiato sospeso, ti fa sorridere, ti fa pensare alle crudeltà dell'uomo, all'amore, all'arte... Simona Bertocchi è riuscita a parlare di un tema scottante come i desaparecido argentini, ma ai giorni nostri, raccontando la storia di Lola Suarez, che nonostante le cicatrici e le ferite permanenti che le segnano quotidianamente l'esistenza, decide di combattere con tutta se stessa. Aiutata dal suo adorato padre e soprattutto da tutte le forme d'arte che sono in lei. Dipingere, ballare il tango o suonare la fisarmonica fanno si che Lola riesce a sopravviver all'infanzia negata a causa della fuga in Europa e dall'amata e mai dimenticata Argentina. Lola è passione, istinto, sensualità, are allo stato puro. Odia i facili consensi e costumi di una società sempre più "imbastardita". Vive un amore che le permette di essere libera, ma c'è qualche cosa che le manca sin dall'infanzia... Non vi resta che essere rapiti da Lola e portati nella calda BARCELLONA. E non ve ne pentirete, perchè Lola è...

  • User Icon

    Stefano Massetani

    21/11/2011 14.15.00

    Un libro veramente ben scritto che tratta argomenti forti, come la dittatura argentina del generale Videla senza mai cadere nella faziosità.Dare la definizione di romanzo denuncia a questo libro è molto limitativo.Lola Suarez è infatti oltre che romanzo,anche giallo intrigante che si snoda per tutta la storia coinvolgendo poteri forti del'Argentina degli anni "bui".Personalmente lo definirei,piuttosto un giallo-denuncia che ha come filo conduttore una ricerca,quella di Lola, ostinata a ritrovare il fratello di cui sapeva la nascita ma non aveva mai conosciuto, perché dato in affidamento,appena partorito da sua madre desaparecida.Ricerca del fratello e con essa la ricerca della felicità obbiettivo necessario per ogni essere umano.Da quanto esposto dire che è un libro che mi è piaciuto e che consiglio risulta del tutto superfluo.

  • User Icon

    Angela

    05/10/2011 22.02.52

    Non è facile trovare un libro che riesca a renderti spensierata e serena. La semplicità nel raccontare una storia dolorosa ti fa aumentare la sete di sapere e conoscere qualcosa di cui hai sentito parlare a stento. La descrizione dei posti è sublime, sembra di conoscerli da sempre. Leggendo i fatti sembra di vivere quelle emozioni insieme a Lola. Il libro risalta l'amore per la famiglia e per il proprio uomo. Mentre pensi di aver capito tutto si susseguono colpi di scena, che ti smarriscono ma allo stesso tempo non riesci a staccarti dalla lettura perchè non vedi l'ora di sapere come andrà a finire. Lola Suarez mi ha trasmesso una serenità interiore e la certezza che nella vita c'è qualcosa di bello per tutti, basta essere in grado di rendersene conto.

  • User Icon

    gisella

    28/09/2011 00.54.48

    La forza della passione di una donna coraggiosa e affascinante della quale è impossibile non innamorarsi. Una storia avvincente. Legàmi indistruttibili. Una famiglia speciale che sentirete subito vostra. Affetti, sofferenze, speranze. Il tango della vita raccontato con delicatezza, trasporto e calore da un'autrice sensibile che sa emozionare e arrivare all'anima delle persone.

  • User Icon

    rubens

    24/08/2011 16.27.46

    Ci sono dei libri che lasciano un retrogusto. Un po' come un buon vino. Succede che leggi l'ultima pagina chiudi in due lo scritto e pensi a cio' che quell'insieme di parole è riuscito a dare. Lola Suarez regala "calore". C'e' calore nella descrizione degli scenari: Argentina,tramonti,corse a perdifiato nell'alba. Aerei che partono e atterrano. Si puo'chiudere gli occhi e ritrovarsi semplicemente ad osservare Buenos Aires dall'alto o gustarsi comodamente i rumori dei suoi quartieri popolari. C'e' calore che scorre tra le parole che vestono i sentimenti di Diego e Lola (padre e figlia). La figura della madre, scomparsa prematuramente, che si anima ad ogni foglio che scorre tra le righe: donna forte, energica,solare a rappresentare l'orgoglio di un popolo ferito dal regime del golpe. Il popolo dei desaparecidos. Ma il calore che emana Lola sovrasta tutto. Questa donna trasuda passione: nei colori dei suoi quadri, tra le righe della sua storia d'amore con Ernesto, tra le pieghe della sua anima e dei suoi pensieri, sogni e desideri. La Bertocchi attraverso "Lola Suarez" è riuscita ad ingabbiare in un libro uno spaccato della tragedia argentina. Ha veicolato la sua descrizione attraverso la delicatezza del racconto di un padre e figlia alla ricerca spasmodica di un figlio e fratello mai conosciuto. Un'appassionante storia che l'autrice è riuscita a disegnare con le parole, allo stesso modo della "sua" Lola con i suoi quadri.

  • User Icon

    Manola

    22/07/2011 08.42.10

    Il tempo verbale presente regala alla storia più fluidità. Le dolorose e aggrovigliate vicende fanno da substrato ai complessi e profondi sentimenti. Storia e romanzo si fondono con naturalezza e ci si lascia volentieri prendere dalla passione per le "passioni"!

  • User Icon

    Isabella Gianelloni

    21/07/2011 21.30.28

    Avvincente. E palpitante come sanno essere solo i sentimenti e le emozioni profonde. Amore sopra ogni cosa, desiderio di giustizia e sdegno, dolore e battaglia per andare oltre la sofferenza. Solidarietà, comprensione "simpatia" nel senso letterale e più vero. Tutto questo è Lola Suàrez, tanto che perfino gli inevitabili difetti diventano dolci, veniali espedienti per trasportarci alla ricerca di una verità che deve andare oltre convenzioni, calcoli e programmi predisposti da altri. Ho finito un'ora fa la lettura, correndo come il cuore di Lola e di chi la ama. Isabella Gianelloni

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione