Artisti: Yeahwon Shin
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Ecm
Data di pubblicazione: 2 luglio 2013
  • EAN: 0602537440306
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 18,45

€ 20,50

Risparmi € 2,05 (10%)

Venduto e spedito da IBS

18 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione

Lullaby, Moving Clouds, Island Child, Mysteries, The Moonwatcher and the Child, The Orchard Road, Remembrance, Beads of Rain, A Morning Song, Travel Blue, ..
“Lua Ya”, il debutto per ECM della cantante sud-coreana Yeahwon Shin, è un delicato album di canzoni e ninne-nanne, registrato nel 2012 negli ampi e acusticamente perfetti spazi della Mechanics Hall, nei pressi di Boston. Il progetto è tutto all’insegna dell’immediatezza: “Abbiamo improvvisato, lasciato spazio ai ricordi d’infanzia e fatto e atto in modo che la musica scorresse il più possibile fluida”. Yeahwon e il pianista Aaron Parks avevano suonato insieme una volta soltanto prima di questa registrazione, trovando “un’intesa istantanea” che qui viene ulteriormente messa a frutto. Il suonatore di accordeon Rob Curto condivide con la cantante l’interesse per la musica brasiliana e ha già collaborato con lei in passato (tra l'altro nell’album “Yeahwon” per l’ArtistShare, che ha ottenuto una candidatura per i Latin Grammy). Questo disco va tuttavia oltre ogni connotazione di idioma. Le canzoni coreane per bambini sono una chiara fonte di ispirazione e il jazz influenza il fraseggio e l’immaginazione dei tre artisti; in realtà “Lua ya” sembra provenire da una comune riserva di musica e sensazioni pure e indefinibili. Yeahwon Shin dedica il disco alle madri e ai bambini di tutto il mondo.

Disco 1
  • 1 Lullaby
  • 2 Moving Clouds
  • 3 Island Child
  • 4 Mysteries
  • 5 The Moonwatcher And The Child
  • 6 The Orchard Road
  • 7 Remembrance
  • 8 Beads Of Rain
  • 9 A Morning Song
  • 10 Travel Blue
  • 11 Beads Of Rain
  • 12 The Orchard Roar
  • 13 Sunrise

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alessandro

    30/03/2014 13:58:16

    Ottimo album caratterizzato dal pianismo coinvolgente di Aaron Parks( già autore del lavoro inciso per ECM "Arborescence" e di quello in quartetto inciso per l'etichetta Blue Note intitolato "Invisiible cinema") e dalla voce angelica di Yeahwon Shin. Molto buono è anche il suono che crea Rob Curto con la fisarmonica.

Scrivi una recensione