Il lungo, il corto, il nulla

Osho

Editore: Mondadori
Collana: Oscar varia
Edizione: 6
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804496625
Usato su Libraccio.it - € 4,53

€ 4,53

€ 8,40

5 punti Premium

€ 7,14

€ 8,40

Risparmi € 1,26 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo Pizzi

    07/02/2008 12:46:56

    Come si può commentare un libro che si prefigge come obbiettivo di spiegare e soprattutto farci capire noi stessi, la vita, la realtà e il tutto? Qualsiasi commento è superfluo: il contenuto del libro è aprioristico rispetto ad ogni possibile commento. L'unica critica potrebbe scatruire dall'estrapolazione delle singole affermazioni dell'autore dal loro contesto originario, potrebbe nascere dal confronto tra le suddette affermazioni qual'ora fossero in apparente contrasto logico. Ma Osho, anche in questo caso, avrebbe la meglio sul pensiero del comune lettore spiegando che è naurale contraddirsi enunciando postulati illogicamente consequenziali poichè l'uomo, per sua natura, è un essere in costante evoluzione, che ogni secondo muore a se stesso rinascendo in una nuova forma, che dove c'è contradddizione c'è vita e speranza, dove non c'è cambiamento c'è staticità e morte. Affermerebbe anche che il valore principale per ogni singolo essere umano è la libertà, proseguendo che lui è un essere talmente libero che non si cura nemmeno di contraddirsi. Come criticare dunque questo libro? L'unico limite al pensiero dell'autore è il fattore tempo: purtroppo Osho ha "lasciato il suo corpo terreno" agli inizi degli anni 90, per forza di cose quindi non è potuto venire a conoscenza di tutti quegli avvenimenti e quelle scoperte che si sono susseguite nell'arco degli ultimi vent'anni. Il risultato è qualche castroneria scientifica e socio-politica (Vedasi quando afferma che l'anima entra nell'essere umano quando è ancora un atomo nell'utero materno o quando afferma che le donne non hanno aspirazioni poichè hanno un numero di atomi pari!)In sostanza è bellisimo, illuminante e gioioso leggere Osho finchè rimane sugli argomenti di cui è esperto, quando si occupa di materia d'altri si può solo sorridere benevolmente. Libro dall'inizio ostico sconsigliato a chi affronta queste tematiche per la prima volta. Assolutamente inspiegabile la traduzione italiana del titolo che letteralmente sarebbe: "Il lungo, il corto, il tutto".

  • User Icon

    enrico avveduto

    14/04/2005 22:12:45

    E'un libro elevatissimo. Ogni parola di Osho si trasforma nel Silenzio che serve ad udire la musica, unica sostanza dell'Universo.

Scrivi una recensione