Categorie

Vittorio Ugo

Editore: Dedalo
Anno edizione: 1991
Pagine: 256 p.
  • EAN: 9788822061102

scheda di Borsella, V., L'Indice 1993, n. 3

Un discorso 'sull''architettura che sia al tempo stesso anche un discorso di architettura: con questo obiettivo, Vittorio Ugo articola la sua ricerca passando dall'analisi della parola teorica alla riflessione sogli elementi e sugli archetipi costruttivi. Una teoria architettonica deve mettersi in relazione con le modalità abitative che può e deve contribuire a formare, con lo spazio in cui si colloca e con la memoria storica. Le è indispensabile, pertanto, il confronto con una pluralità di punti di vista, definita attraverso la singolarità degli elementi componenti e i loro diversi impieghi a seconda del contesto. Ugo focalizza quindi l'attenzione sugli elementi intesi come "materiale, parte, limite e nucleo" evidenziando attentamente come la loro importanza non sia relativa solo alla manualistica pratica, ma come al contrario grazie ad essi si possano rilevare alcuni importanti archetipi teorici. Oltre all'analisi su capanna e labirinto, simboli contrapposti di apollineo e dionisiaco, viene analizzata in parallelo la coppia giardino/foresta, e proposta quella ponte/radura come nuova possibilità di integrazione con un ambiente che sempre più necessita di approcci ermeneutici. La postfazione di Roberto Masiero inquadra la genesi del libro con i referenti filosofico-culturali.