I luoghi e la polvere. Sulla bellezza dell'imperfezione

Roberto Peregalli

Editore: Bompiani
Collana: Saggistica
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 27 gennaio 2010
Pagine: 153 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788845264115
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

"La nostalgia è la nostra vita", afferma Roberto Peregalli nelle prime pagine del suo nuovo saggio. Ma ci può ancora essere nostalgia di qualcosa in questo mondo tiranneggiato da scopi da perseguire a ogni costo, da violenze legalizzate e da un eterno presente in pace con se stesso? Sì, a patto di ripensare oggetti, luoghi e persone da un altro punto di vista, quello del tempo che lascia tracce del suo passaggio per chi sa coglierle. E allora, la facciata di una casa si pone come il volto di una persona, una finestra diventa lo sguardo di un edificio, la sottile membrana fra interno ed esterno, e il colore bianco rivela la sua sacralità legata all'irrompere della luce, quella vera, non il suo doppio artificiale in quei "lego" impazziti che sono le moderne costruzioni imposte da una tecnica scriteriata. E così che il silenzio delle case, degli oggetti, dei luoghi resta "in disparte tra le pieghe del mondo senza cedere ai trucchi e alle lusinghe del progresso". E la nostra vita può ancora essere ritessuta secondo un orizzonte alternativo di senso. Dopo averci raccontato i segreti dell'invisibile per i Greci, Peregalli ci offre un'altra riflessione narrativa, tutta giocata sul filo di una memoria in cui il passato nelle sue innumerevoli sfaccettature ammaestra il nostro presente.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lucia

    08/06/2018 08:16:34

    Se pur non di stampa recente questo libro mantiene tutta la sua freschezza ed è indirizzato a tutti gli appassionati della storia materiale nei suoi aspetti più legati all' opera dell' uomo.L' autore con linguaggio semplice e raffinato difende con esempi concreti L' importanza della conservazione di manufatti nel rispetto della loro storia. Ne deriva un racconto affascinante che ci fa scoprire come conservare sia un' arte che innanzitutto richiede il rispetto della storia

  • User Icon

    grazia

    23/02/2012 10:35:30

    questo libro non solo è scritto benissimo ma parla di cose profonde con un tocco poetico che apre il cuore. Più di mille trattati di estetica, come mille poesie in un verso solo. Fantastico.

  • User Icon

    Manuela di Trieste

    29/04/2010 18:22:13

    Semplicemente meraviglioso. Lo si può definire un saggio di estetica, ma il linguaggio è decisanete accessibile. Opera altamente poetica, lodevole eccezione nel panorama letterario attuale. Libro da leggere con attenzione e conservare con amore.

Scrivi una recensione