Lussuria. La passione della conoscenza

Giulio Giorello

Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 16 marzo 2010
Pagine: 190 p.
  • EAN: 9788815133298
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
"Solo per colpa di cristiani impostori la lussuria è stata classificata tra i crimini". Così si esprime Sade sul finire del Settecento, quando i "lumi" della Ragione stavano cedendo il posto alle "lanterne" del Terrore. Si potrà concordare o no con il Divin Marchese, ma la lussuria, più che un peccato, appare come una forza debordante della natura. La lussuria non è solo manifestazione di eros, creatività artistica, e magari piacere della scoperta scientifica. È anche e soprattutto una passione di conoscenza, nel senso più ampio della parola, che può costituire altresì il nucleo di una società aperta e libertaria, insofferente di qualsiasi costellazione di dogmi stabiliti. Così, nelle pagine dell'autore, complici della lussuria possono essere i personaggi più inaspettati: Dante, Boccaccio, Giordano Bruno, Picasso, Buñuel, Mozart. Ma l'indiscusso profeta della lussuria, resta sempre lui: Don Giovanni. Un viaggio attraverso la lussuria come potere, come piacere, come inganno e soprattutto come libertà.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Redda

    19/09/2018 08:26:25

    Divertente riepilogo sul tema, sulla falsariga del “Madamine, il catalogo della lussuria è questo”: citazioni dalle opere dalle epoche passate a quelle più o meno recenti, il risultato è che la lussuria viene più evitata che affrontata, più rammentata che approfondita, più rintracciata altrove che indagata e situazionata: chi è il lussurioso, cosa lo muove, se è vero che il suo debole non è di natura sessuale ma sapienziale? Il lussurioso vuole sapere tutto di tutti e tutte, superare il limite, la frontiera, dunque qualsiasi decenza, ma il libro di Giorello ci gira molto intorno, e infine provoca un piacere molto tiepido, per nulla lussurioso.

Scrivi una recensione