Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Madama Butterfly

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giacomo Puccini
Direttore: Giuseppe Sinopoli
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 16 febbraio 2011
  • EAN: 0028947791287
Salvato in 5 liste dei desideri
Disco 1
1
... E soffitto e pareti
2
Sorride Vostro Onore?
3
Dovunque al mondo
4
Ed è bella la sposa? (Sharpless, Goro, Pinkerton)
5
Amore O Grillo
6
Ecco. Son giunte al sommo del pendio
7
Gran ventura
8
L'Imperial Commissario
9
Vieni, amor mio!
10
Ieri son salita tutta sola in segreto alla Missione
11
Tutti zitti!
12
O Kami! O Kami!
13
Bimba, bimba, non piangere
14
Viene la sera
15
Bimba dagli occhi pieni di malia
16
E Izaghi ed Izanami, Sarundasico e Kami
17
Un bel dì vedremo
18
C'è. Entrate
19
Yamadori, ancor le pene dell'amor non v'han deluso? (Butterfly, Yamadori, Sharpless, Goro)
Disco 2
1
Ora a noi. Sedete qui.
2
Due cose potrei far
3
E questo? E questo?
4
Vespa! Rospo maledetto!
5
Vedrai, piccolo amor, mia pena e mio conforto (Butterfly, Suzuki)
6
Scuoti quella fronda di ciliegio
7
Coro a bocca chiusa (Humming Chorus)
8
(Introduzione) "Oh eh! oh eh!" (Coro)
9
Già il sole!
10
Chi sia?
11
Io so che alle pene
12
Addio fiorito asil
13
Glielo dirai? / Prometto (Kate, Suzuki, Butterfly)
14
Vespa! Voglio che tu risponda (Butterfly, Suzuki, Sharpless, Kate)
15
Tu? tu? Piccolo Iddio! (Butterfly, Pinkerton)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giacomo Puccini Cover

    Compositore. Gli esordi. Ultimo di una dinastia di musicisti attiva da cinque generazioni, rimase orfano a sei anni per la morte del padre Michele, già organista e maestro del coro del duomo, nonché direttore dell'Istituto musicale di Lucca. Nonostante le difficoltà finanziarie, la madre Albina Magi poté fargli seguire studi regolari al Ginnasio e all'Istituto musicale, studi che tuttavia il ragazzo affrontò senza troppo entusiasmo. Il suo primo maestro, lo zio Fortunato Magi, succeduto nelle cariche del cognato, lo affidò quindi a Carlo Angeloni (già insegnante di Alfredo Catalani), col quale Giacomo studiò con notevole profitto e scoprì la propria vocazione per il teatro. Nel 1876 si recò a piedi a Pisa per assistere per la prima volta nella sua vita alla rappresentazione di un'opera, l'Aida... Approfondisci
  • Mirella Freni Cover

    Soprano. Fin dal debutto nel 1956 in Carmen si affermò per la voce duttile e chiara, la perizia tecnica e l'intelligenza musicale come uno dei più promettenti soprani italiani, mettendosi inizialmente in luce nei ruoli mozartiani della fanciulla ingenua ma civettuola (Zerlina, Susanna) o in quelli sentimentali di Maria (Figlia del reggimento), Margherita (Faust) o Mimì (Bohème), documentati anche in discografia. Negli anni '70 e '80 si è accostata con oculata preparazione ai ruoli verdiani, sotto la direzione di Abbado (Simon Boccanegra), Muti (Ernani) e soprattutto Karajan (Otello, Don Carlo, Aida, Requiem); da ultimo si è cimentata anche nel repertorio russo (Eugenio Onieghin, Dama di picche). Approfondisci
  • Teresa Berganza Cover

    Mezzosoprano spagnolo. Dal suo esordio (Madrid 1955), si è dedicata prevalentemente al melodramma classico (Mozart e Rossini), interpretato con intelligenza scenica e finezza vocale. Nonostante il limitato volume di voce, l'oculatezza delle scelte artistiche e l'accurata preparazione le hanno permesso di mantenere a lungo livelli di eccellenza, contribuendo da protagonista al recupero filologico del Rossini comico (Cenerentola, Italiana, Barbiere), nei cui personaggi ha infuso tratti di elegia e di malizia che hanno segnato una svolta nella storia dell'interpretazione canora. Famosa è anche rimasta la sua Carmen, ricondotta, sotto la guida di Abbado, alla sua originaria dimensione di opéra-comique. Approfondisci
Note legali
Chiudi