Made in Italy (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
DVD € 9,99
Salvato in 22 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 6,99 €)

“Made in Italy” è una tormentata dichiarazione di amore verso il nostro Paese, raccontata con le parole e la musica di Luciano Ligabue, attraverso lo sguardo di Riko, un uomo onesto alle prese con una vita in cui tutto sembra essere diventato improvvisamente precario: il lavoro, il futuro, i sentimenti. Ma se a volte rialzarsi non è facile, Riko ha scelto di non darla vinta al tempo che corre: c'è un matrimonio da difendere e riconquistare, ci sono amici su cui contare e una casa da non vendere. Riko decide di mettersi in gioco e prendere finalmente in mano il suo destino.
4,57
di 5
Totale 7
5
5
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Linda

    19/09/2019 18:23:02

    Seppure non siano i miei attori preferiti vedendo questo film mi hanno dato tanto.. un film intenso, rapido, che ti permettono di dare un'immagine alle canzoni del Liga e al suo cd

  • User Icon

    Zano

    20/06/2019 07:53:01

    La continuazione di Radiofreccia.\nNon la brutta copia.

  • User Icon

    Domenico

    06/11/2018 22:52:09

    Il Liga propone una sorta di "Radiofreccia2.0" ma senza creare un clone del primo film. Da vedere ascoltando contemporaneamente l'album omonimo :)

  • User Icon

    filippo

    23/09/2018 13:37:25

    Un film intenso " Made in Italy" di Luciano Ligabue ,tratto dall'omonimo album del cantautore emiliano; un film che riesce a disgustare e ad emozionare, metafora perfetta e azzeccata del bel Paese, diviso tra sporcizia e arte, tra malavita e riscatto sociali, tra morte e nuova vita. Un film che affronta tutte le tematiche e propone molti spunti di riflessione, dall'integrazione all'omosessualità, dalla disoccupazione al suicidio, dalla famiglia alla depressione, dai tradimenti all'amicizia, dalla malattia alla vita. Ecco cos'è l'Italia, un mix (perfetto?) dove convivono drammi e passioni, sentimenti e torpore, spazzatura e cultura . É il "disordine" il marchio indistinguibile del nostro Paese, il "disordine" é "made in Italy". P.s. riguardo la colonna sonora non aggiungo nulla...sarebbe superfluo

  • User Icon

    Alessandra

    19/09/2018 10:25:53

    Made in Italy film nasce da Made in Italy album: un concept album che racconta una storia.

 Kasia Smutniak è superlativa, con un’espressività vivida, e rende concretamente quel misto di fragilità e forza che fanno di Sara una donna tosta. Stefano Accorsi “è” Riko, con una mimica nervosa, con in fondo l’inquietudine di Freccia (protagonista di Radiofreccia). I due attori insieme hanno una chimica e una complicità bellissime, si sentono a pelle.
 Le inquadrature, i primi piani, l’uso delle luci, i dialoghi, il ritmo delle immagini, l’incastro perfetto con le musiche, sia cantate che strumentali mi hanno colpito molto. 
Sia Kasia che Stefano sembra abbiano assorbito da Ligabue tutta l’intensità e la leggerezza necessarie a rendere e a reggere il confronto con i personaggi e con una storia che in sé non ha proprio nulla di speciale, rendendola invece straordinaria.

 È la storia di gente perbene, di una coppia in crisi in quest’Italia in crisi, che cerca di tirare avanti con dignità. Una storia come tante che diventa unica per come viene raccontata, per l’amore che trasuda da e per ogni cosa. 
L’amore che riesce a raccontarci Ligabue, grazie a quello sguardo particolare che ha sulle cose del mondo e a quel talento nel descriverle come se appartenessero ad ognuno di noi. 
Ci sa fare Luciano Ligabue, con le parole e con le emozioni.
 Non è da tutti trattare dei sentimenti come fa lui. Con la delicatezza che serve per non sciuparli. 
Con la forza e la potenza che li rendono realistici, veraci.
 Con la cura dei particolari che li fa crescere.
 Con l’autenticità e la passione che escludono retorica e didascalismo pedante.
 Ci racconta la vita, in tante delle sue sfumature. 
Senza filtri.
 Così come accade.
 Nuda e cruda. Senza sconti. Vera.
 Viva. E ci fa appassionare, immedesimare nella rabbia, nel dolore e nell’amore dei protagonisti. E ci fa anche applaudire, alla fine del film.

  • User Icon

    Gianni

    18/09/2018 21:41:02

    Per chi segue Ligabue sarà come sentirsi a casa. Troverà la rappresentazione scenica delle sue canzoni. Non perdetevi un suo cameo ;)

  • User Icon

    n.d.

    15/06/2018 09:30:16

    FAN SCATENATA DI LIGABUE NON POTEVA CHE PIACERMI

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Produzione: Medusa Film, 2018
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Luciano Ligabue Cover

    Luciano Ligabue, nato a Correggio il 13 marzo 1960, canta dal 1987 le canzoni che compone. Ha pubblicato la raccolta di racconti Fuori e dentro il borgo (1997, Premio Elsa Morante), il romanzo La neve se ne frega (2004), la raccolta di poesie Lettere d'amore nel frigo (2006) e un'altra raccolta di racconti, Il rumore dei baci a vuoto (2012), e l'anno successivo La vita non è in rima (per quello che ne so). Intervista sulle parole e i testi. Ha scritto e diretto due film: Radiofreccia (1998, tratto da Fuori e dentro il borgo) e Da zero a dieci (2002). Nel 2004 l'Università di Teramo gli ha conferito la laurea honoris causa. Approfondisci
  • Stefano Accorsi Cover

    "Attore italiano. Fra i più dotati della generazione affermatasi negli anni ’90, esordisce con P. Avati nel 1991 in Fratelli e sorelle, ma acquista popolarità soprattutto grazie a Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1996) di E. Negroni e alla campagna pubblicitaria di una nota marca produttrice di gelati. Sul set di questi spot incontra D. Luchetti che ne fa il protagonista della sua intensa rievocazione della lotta partigiana I piccoli maestri (1998), tratto dall’omonimo romanzo di L. Meneghello. La consacrazione arriva lo stesso anno con la sorprendente opera prima di L. Ligabue Radiofreccia, per la cui interpretazione riceve il primo David di Donatello come miglior attore protagonista, aggiudicandosene poi un altro con L’ultimo bacio (2001) di G. Muccino, dove interpreta con persuasiva... Approfondisci
  • Kasia Smutniak Cover

    Propr. Katarzyna Anna S., attrice polacca. La carriera di fotomodella e l’apparizione in popolari campagne pubblicitarie le spalancano la porta del cinema italiano. Dopo qualche anno di apprendistato – Al momento giusto (2000) di G. Panariello, Ora e per sempre (2004) di V. Verdecchi, 13dici a tavola (2004) di E. Oldoini, Radio West (2004) di A. Valori – S. dimostra in opere come Caos calmo (2008) di Antonello Grimaldi e Carnera - The Walking Mountain (2008) di R. Martinelli un’apprezzabile sensibilità interpretativa, alla quale risulta funzionale una bellezza raffinata che sembra far intuire appena un’ombra, un dolore celato. La sua prova di maggior rilievo rimane tuttavia l’interpretazione di Mavi in Nelle tue mani (2008) di P. Del Monte, ritratto di una donna psichicamente instabile, perseguitata... Approfondisci
Note legali