Categorie

Anna M. Corvi

Editore: Lampi di Stampa
Collana: Altri libri
Anno edizione: 2006
Pagine: 432 p. , Brossura
  • EAN: 9788848804462

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cullinam

    27/04/2009 10.07.10

    ricevuto segnaliamo: Una bella storia, davvero, che ti fa venir voglia di continuare a leggere e leggere. Affascinante la figura di Cullinam: una seducente perfidia che ammalia. Un po' scontati i buoni sentimenti dei fratelli maghi, ma d'altra parte i "buoni" sono fatti così! Intrigante l'ambientazione, ricca di particolari e fantasiosa. Non posso dare il voto pieno, avrei voluto che almeno una volta il fascino del male l'avesse vinta. Il mio nome?! Ma Cullinam, è ovvio

  • User Icon

    Carmen

    12/05/2007 15.54.48

    ricevuto segnaliamo: Quando ho saputo della pubblicazione del tuo libro mi sono messa subito a cercarlo nella libreria vicino a casa. Ho dovuto aspettare un po' prima di averlo fra le mani e adesso che l'ho letto ne sento la mancanza. Voglio assolutamente sapere se il mago Evaristus tornerà da suo figlio Aurus e se la strega Cenerina sarà di nuovo ospite in quel castello che mi ha fatto sognare; quanto avrei voluto (in quei miei giorni tristi) essere lì fra quei personaggi fantastici che s'aiutano, s'incoraggiano a vicenda e si vogliono davvero bene. Mi auguro che questa storia possa avere un seguito perchè mi fa star bene sprofondare in un mondo di fantasia che tu cara amica hai saputo descrivere con ricchezza di particolari, di sentimenti e di forti emozioni.

  • User Icon

    Oliver

    17/12/2006 14.55.40

    Inizi a leggere il libro di annamaria corvi e dopo poche pagine ti ritrovi in un momdo magico popolato da creature fantastiche:maghi,streghe, gnomi sapienti e follettimalefici,fantasmi e orchi.Personaggi irreali ma che hanno uno spessore e una personalità che ti cattura.Una storia coinvolgente ed appassionante dove l'incalazare degli eventi e la cura nella descrizione dei dettagli non ti fanno staccare gli occhi dalle pagine e ti accorgi che il mondo di quella Terra dei Divinatori non è dissimile dal nostro.E fra un sorriso e attimi di riflessione, ti ritrovi alla fine di un libro che vorresti non finisse mai.Resto nell'attesa di un seguito.

  • User Icon

    Adriana

    16/12/2006 15.24.31

    Nella lontana Terra dei Divinatori,dove il tempo è scandito dalle clessidre,si estende la vasta Foresta degli Incantesimi popolata da meravigliosi esseri fantastici.Ai margini del bosco il Castello di Mercadonte,centro indiscusso del potere e del sapere,un luogo dove schiere di futuri maghi e streghe apprendono una professione rara e difficile,che fornirà loro gli strumenti per esercitare un potere immenso,ma soprattutto li collocherà dinanzi all'eterno bivio morale della scelta tra il bene e il male.E proprio attorno a questa dicotomia si dipana la trama di una avvincente fiaba collocata in un tempo imprecisato,forse eterno,dove i tre maghi Mercadonte,antichi paladini del bene,mantengono in vita la tradizione di un gioco che affonda le sue radici nella notte dei tempi,la caccia al Quadrifoglio Magico,un prezioso oggetto che racchiude in sé la sapienza e il potere.Un vecchio mago nasconderà l'oggetto,l'orco Gus preparerà la Mappamagica ma le vere menti dell'evento sono i tre fratelli Mercadonte.Intorno a questi personaggi ruotano elfi,gnomi,folletti malvagi e una folla di maghi e streghe.E,come in ogni associazione,c'è un'anima nera della storia,il potente Cullinam che è ritornato, vuole di nuovo il potere del Quadrifoglio Magico e questa volta si servirà di Aurus,un giovane e promettente mago,delfino dei fratelli Mercadonte.Ma riuscirà il malvagio Cullinam nel suo triste intento?Sapranno gli anziani e saggi maghi fermarsi alla soglia della vendetta,lasciando intravedere il prezioso dono del perdono?A questo punto solo la lettura può dare risposte ai tanti interrogativi di una storia avvincente e coinvolgente,di un romanzo pensato e scritto per bambini,ma che genitori e nonni potranno leggere con la passione e la partecipazione che solo il mondo eterno delle fiabe riescono ad evocare.Iniziamo a leggere le paegine di Anna Corvi e comincerà la danza di mille creature fantastiche pronte a trasmetterci valori e messaggi che non conoscono tramonto e che solo possono indurci alla riflessione,tra un sorriso e un brivido

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione