Magic

V. E. Schwab

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 391,68 KB
Pagine della versione a stampa: 416 p.
  • EAN: 9788822713032
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell'Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un'operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a rimanere vivi...
3,58
di 5
Totale 21
5
5
4
9
3
3
2
1
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    incredibile

    03/09/2019 14:50:00

    Questo libro ha serissimi problemi. Co-protagonista in primis! Abbandonato a metà, quando ancora la trama non decollava! Incredibile come piaccia sta roba.

  • User Icon

    Andrea

    11/03/2019 18:05:35

    Un fantasy molto bello. Mi è piaciuta la vita complicata che hanno avuto i due protagonisti e come questa sia riuscita a formare i loro caratteri. Molto presto inizierò il secondo volume. Non vedo l'ora.

  • User Icon

    Fla

    11/03/2019 14:30:22

    Non mi è piaciuto. La prima metà estremamente lenta, tanto che ho faticato ad "entrare" nella storia, la fine si carina ma niente di che. Un vero peccato considerando che l'idea della magia e delle diverse Londra non era niente male... leggerò il seguito solo perché l'ho già acquistato (purtroppo)...

  • User Icon

    Marco

    10/03/2019 20:00:27

    Uno dei più bei libri che abbia mai letto.

  • User Icon

    Giulia

    09/03/2019 22:02:05

    Questo libro ha molto potenziale. Kel e Lila sono fantastici, li adoro assieme! L’idea dei mondi alternativi è ben gestita, forse l’inizio è un po’ confuso ma quando si ingrana diventa tutto chiaro.

  • User Icon

    Mario

    09/03/2019 17:13:57

    L’atmosfera è cupa ma il libro è bello. Le sfumature che delineano i personaggi sono ottimamente studiate e quindi sapientemente rese nella scrittura che prosegue con ritmo. Con la Londra Bianca, Rossa, Grigia e Nera, quattro mondi separati tra loro eppure così vicini. E le formule magiche che consentono il passaggio tra le diverse dimensioni. Regalerò immediatamente questo libro perché mi è piaciuto tantissimo.

  • User Icon

    Mati

    08/03/2019 11:11:04

    Inizialmente non mi stava piacendo molto, ma continuando è diventato davvero bellissimo, pieno di colpi di scena. Non vedo l'ora di leggere il secondo.

  • User Icon

    chiara

    07/03/2019 08:53:34

    Ci troviamo in un mondo in cui sono presenti 4 Londra: nera, bianca, rossa e grigia nelle quali accadono cosa diverse in epoche differenti. Queste Londra non sono però in comunicazione tra loro ma bensì sono separate da delle porte che non possono essere attraversate, l’unica comunicazione possibile tra di esse avviene tramite gli Antari. In questo caso ne esistono solamente 2, Kell e Holland, riconoscibili per la particolarità di avere un’occhio nero e uno normale che grazie all’utilizzo del loro sangue e di formule magiche riescono a viaggiare tra le varie dimensioni. Holland è a servizio dei regnanti di Londra Bianca, 2 gemelli che utilizzano la magia per sottomettere e controllare. Kell invece è a servizio dei regnanti di Londra Rossa che lo considerano come un figlio e viene incaricato di recapitare dei messaggi in modo tale che i vari regnanti possano comunicare tra loro. Durante questi viaggi pero Kell non solo recapita i messaggi ma “importa” illegalmente degli oggetti provenienti dalle varie dimensioni. Questo non gli ha mai creato grossi problemi fino a quando non gli viene consegnato uno strano oggetto per colpa del quale verrà seguito, rischiando la propria vita. Durante la sua fuga si imbatte in Lila, una ragazza solitaria in cerca di avventure che inizialmente lo deruba ma che poi diventerà sua alleata. Insieme intraprenderanno un viaggio pericoloso allo scopo di riportare questo oggetto dal posto dal quale proviene, ovvero Londra Nera perché potrebbe mettere a repentaglio l’equilibrio creatosi in seguito alla divisione delle dimensioni. Il libro mi è piaciuto davvero tanto, l’autrice ha creato un mondo davvero originale, complesso e con molti personaggi che inizialmente mi ha creato un po’ di problemi nella comprensione ma che poi una volta compreso il “meccanismo” non riesci a non amare. La lettura l’ho trovata molto scorrevole, soprattutto grazie ai capitoli corti che non appesantiscono la lettura. Ho amato tutti i personaggi, soprattutto Kell.

  • User Icon

    thevoraciousreader

    28/01/2019 11:02:17

    Magic è un bel fantasy, con un worldbuilding diverso dal solito e ben pensato. L'atmosfera è cupa, sanguinosa, e i personaggi non sono bianco o nero, ma ognuno di una particolare sfumatura di grigio. Nel complesso è una storia diversa dal solito. Uniche due pecche: introduzione molto lunga, ma necessaria per spiegare le dinamiche del mondo inventato dalla Schwab, e poco show e molto tell da parte dell'autrice, che secondo me ha smorzato troppo le scene d'azione.

  • Mi sento ridicola a dover dire che una storia per funzionare debba avere un protagonista non marginale con uno scopo. È interessante come la magia sia un vero e proprio personaggio, pur non apparendo fisicamente: ha una sua volontà che influenza il destino della Londra in questione. Purtroppo però è un mondo così ricco, gestito così male: fino a pagina 200 (di 400 totali) si ha la sensazione che l'autrice non sia riuscita a focalizzarsi sul nocciolo della questione, mentre purtroppo la storia progredisce senza che il lettore si sia orientato. Ciò implica che mentre c'è una scena d'azione l'autrice debba fermarsi a far capire il contesto: quel simbolo significa questo quindi la situazione è grave; quell'arma in realtà ha queste caratteristiche quindi lettore dovresti essere preoccupato. Ha l'esigenza di diventare didascalica per far comprendere di cosa si stia parlando e di cosa implichi. E questo non può avvenire durante una scena veloce o comunque progredita nella narrazione. Il protagonista è appena abbozzato e per tanto è impossibile simpatizzare o entrare in apprensione per lui. Fino a metà libro, benché seguissi la vicenda, ero tutta un "ok, ma perché?", "e quindi perché dovrebbe preoccuparmi?", "Buh vediamo deve andare a parare", e più si legge più viene da chiedersi se sia normale che ancora a metà libro non si capisca quale sia il reale pericolo, mentre i personaggi affrontano già mille mila avventure, in quello che da parte loro sembra un atteggiamento incosciente. Questo scopo che manca poi si inizia a intravedere, ma non si comprende perché si potrebbe rivelare un'azione risolutiva... per qualcosa che neppure si è identificato! Nessuno si preoccupa di abbozzare qualche idea sul perché certe cose allarmanti accadano! Semplicemente si imbarcano in un'avventura senza né che il problema si sia lontanamente delineato, né quale sia la risoluzione. Non leggerò il seguito: l'autrice non è riuscita a suscitarmi un neppure pallido interesse, solo irritazione.

  • User Icon

    Alessia

    19/12/2018 22:00:36

    Victoria Schwab ha creato un fantasy, secondo me, molto originale e un mondo incredibilmente affascinante!! È un libro con un inizio molto introduttivo e a tratti lento,ma che non rende la lettura pesante, io l'ho trovato necessario per comprendere al meglio questo fantastico worldbuilding!! Il principe Rhy Maresh ha conquistato la mia simpatia e spero nei prossimi libri di leggere più su di lui, così come spero di conoscere meglio Kell il protagonista della storia. In questo libro vediamo la sua fedeltà alla famiglia reale di Londra Rossa e il suo amore per il fratello, io sono curiosa di andare avanti e scoprire altro. Stessa cosa per Lila Bard personaggio femminile per la quale ho avuto sentimenti contrastanti, perché se in alcuni momenti non la sopportavo in altri l'ho adorata. Quindi vorrei vedere come si muoverà nei seguiti

  • User Icon

    Gaia @lalettricesegreta

    23/09/2018 14:07:36

    Uno dei migliori fantasy in cui mi sia imbattuta di recente. Originale, misterioso, con i giusti intrighi e giochi di potere. Una storia magnetica, che si evolve e intreccia su ambientazioni particolari e suggestive, cucite a pennello sulla trama e diventate così parti integranti, essenziali e insostituibili di questa. I personaggi sono ben diversificati: con la loro forza (e gli inevitabili punti deboli) ci permettono di entrare in profonda sintonia con le loro avventure e di vivere ogni momento sulla nostra pelle. Adorato :)

  • User Icon

    Maria Giovanna

    22/09/2018 21:06:10

    L’ambientazione è a dir poco spettacolare , ci troviamo al cospetto di 4 Londre o per meglio dire 3 londre esistenti e una di cui vive solo il ricordo , città che in comune però hanno solo il nome. Il protagonista assoluto della storia però è senza ombra di dubbio la magia che risulta essere al pari di un essere vivente . Una lettura coinvolgente piena di azione e con un susseguirsi di colpi di scena , attendo con ansia il seguito!!!

  • User Icon

    Luca

    22/09/2018 13:19:10

    Risulta sempre emozionante riuscire a trovare una nuova serie fantasy che ti apra a un mondo completamente nuovo e che non ti faccia sentire come se quello che hai in mano è un libro con trama e ambientazione già letti e riletti in altri libri. Mi è piaciuto molto l'universo che l'autrice è riuscita a creare e anche il suo modo di scrivere che non ci fa già prevedere dalla prima pagina cosa succederà, ma riesce a continuare a sorprenderci facendoci in questo modo continuare la lettura appassionatamente. Anche Kell e tutti i personaggi sono molto ben descritti e caratterizzati, anche le piccole comparse riescono a dare il loro carattere all'opera. Ottimo libro.

  • User Icon

    Annalisa

    21/09/2018 09:47:41

    Mi ero avvicinata a questo romanzo fantasy con aspettative molto basse. Ultimamente tendo a diffidare dai fantasy, specie quelli destinati ad un pubblico giovane, a causa delle molteplici fregature rimediate in passato. L'ambientazione è la cosa migliore di tutto il romanzo, e, poiché la fa da padrona nella storia, questo non è poco. Ci sono quattro dimensioni, disposte una sull'altra come le pagine di un libro: per passare dalla prima all'ultima, ad esempio, bisogna attraversarle tutte. La magia del sangue è la chiave per passare da un mondo all'altro. La magia più comune, quella basata sugli elementi, non consente di aprire varchi tra le dimensioni. Come potete intuire da questi cenni, il panorama magico è complesso e variegato, anche perché muta da una dimensione all'altra. In pratica ad ogni pagina c'è una nuova scoperta e si aggiunge un tassello al mosaico. Ho adorato questa idea dei quattro mondi, chiusi tra loro eppure stranamente dipendenti l'uno dall'altro, legati a doppio filo da una magia che è potente ma difficilmente addomesticabile. Devo dire che, per quanto io sia rimasta affascinata e piacevolmente colpita da questa costruzione, inizialmente c'è un po'di confusione e le distinzioni tra i tipi di magia, i vari poteri, le varie leggi che regolano le diverse società non sono chiarissime. Ho provato un po'di smarrimento, e per afferrare bene i concetti è necessario proseguire nella lettura, e non scoraggiarsi di fronte ai primi dubbi. La trama è piacevole, senza punti morti e scorre velocemente. Il vero punto debole del romanzo si trova, comunque, nei personaggi. Per quanto essi siano potenzialmente interessanti, sono poco o per nulla sviluppati e caratterizzati psicologicamente, e risultano simpatici sì, ma bidimensionali. Nonostante ciò, il romanzo è piacevole e secondo me merita una possibilità. Leggerò sicuramente anche il seguito (questa storia comunque è autoconclusiva).

  • User Icon

    Davide

    19/09/2018 20:06:08

    La storia ha un ottimo potenziale che però non viene sfruttato appieno. Soprattutto ne risente il finale, ma rimane comunque un'ottima lettura. Metto comunque 4 stelle perchè l'idea che sta dietro la storia è eccellente. Confido nel seguito.

  • User Icon

    SALVO

    19/09/2018 16:16:14

    Ho appena terminato il primo libro della trilogia di Rebel. Userò poche parole per descrivere il romanzo: MAGICO. ADRENALINICO. STUPEFACENTE. Non mi aspettavo un libro che riuscisse a catturami fin dalle prime pagine.Ha uno stile fluido, i personaggi sono accattivanti e intriganti, avrei preferito però conoscere meglio alcuni personaggi secondari. Ma tutto sommato il mondo creato, che si snoda tra magia e armi da fuoco e tra demoni e mortali mi ha entusiasmato molto. Un romanzo che per me guadagna 4 stelle. Leggetelo e ricordate: mentire è peccato.

  • User Icon

    SALVO

    19/09/2018 16:14:45

    Di questo libro mi è poi piaciuta l'idea che dà della magia. Non un potere ma una parte vitale della terra, degli uomini, quasi un'essenza dotata di vita propria, dotata perfino di un proprio profumo. Bella anche l'idea di tutte queste città uguali ma differenti e dei viaggi tra l'una e l'altra. Il testo, a mio parere, è scritto piuttosto bene, colmo di intrighi e della giusta dose di suspance. Insomma, un bel fantasy anche se ho avuto come l'impressione che mancasse qualcosa, come se non mi riuscissero ad arrivare completamente tutte le emozioni.

  • User Icon

    Divoratori di libri blog

    18/09/2018 12:38:57

    Ne avevo sentito parlare tantissimo e benissimo, perciò ero veramente curiosa di leggerlo! E' stata un'ottima lettura e posso tranquillamente ammettere che V. Schwab sia assolutamente un'autrice da tenere d'occhio. I punti di forza sono sicuramente l'ambientazione e la magia, la vera e propria protagonista della storia. Ci sono diversi tipi di Londra, ognuna di essa caratterizzate dalla presenza e\o dall'assenza della magia. I protagonisti sono piacevoli, anche se secondo me sono messi in ombra da quelli secondari, decisamente più intriganti! Il finale mi ha un po' deluso, mi aspettavo qualcosa di meno sempliciotto. Nel complesso però è stata una lettura coinvolgente e sono abbastanza sicura che il seguito ci riserverà parecchie sorprese.

  • Di questo libro mi è poi piaciuta l'idea che dà della magia. Non un potere ma una parte vitale della terra, degli uomini, quasi un'essenza dotata di vita propria, dotata perfino di un proprio profumo. Bella anche l'idea di tutte queste città uguali ma differenti e dei viaggi tra l'una e l'altra. Il testo, a mio parere, è scritto piuttosto bene, colmo di intrighi e della giusta dose di suspance. Insomma, un bel fantasy anche se ho avuto come l'impressione che mancasse qualcosa, come se non mi riuscissero ad arrivare completamente tutte le emozioni.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente
| Vedi di più >
Note legali