Categorie

Terry Brooks

Traduttore: R. Valla
Editore: Mondadori
Anno edizione: 1993
Formato: Tascabile
Pagine: 378 p.
  • EAN: 9788804376491

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nefelai

    17/01/2014 17.42.58

    Concordo con chi definisce il ciclo di Landover più fiabesco che prettamente fantasy. Seguo Terry Brooks da quando avevo 15 anni, e penso che continuerò a seguirlo fino a quando non smetterà di scrivere. Ogni tanto ci regala dei fuori scena sempre interessanti. Ho letto con piacere tutti i libri di Landover, ma non me la sento di accostare questo ciclo agli altri, come ad esempio il ciclo del Verbo (che ho adorato). In sostanza lo consiglio sicuramente, è scorrevole e i personaggi diventano piacevoli compagni di viaggio (i miei preferiti sono i coboldi).

  • User Icon

    Angela

    08/01/2014 10.20.35

    Non è un fantasy di quello eccezionale, ma Landover è un mondo appartenente più al fiabesco che al fantasy: re, cavalieri, streghe, draghi e principesse, castelli incantati e animali parlanti. Brooks rivede il tema della fiaba dandole un tocco personale e originale: il re fa l'avvocato e non ha una corte, il cavaliere è uno spettro evocabile, la principessa è snobbata a casa sua, ecc. Sinceramente non il migliore del ciclo, e si sente fortemente che è un po' datato, soprattutto nella prima parte, strilla ANNI'80 da tutte le parti; tuttavia vale la lettura, e scorre bene.

  • User Icon

    armando

    13/07/2012 21.56.09

    Uno dei migliori libri di brooks.Ben Holiday,l'ottimo protagonista del romanzo,è un avvocato in crisi d'identità dopo la morte della moglie che trova nella sua voglia di sognare la forza per andare avanti.Dopo aver letto il bizzarro annuncio riguardante la vendita di un regno magico,ben decide infatti di credere all'impossibile e di comprare il regno.Da qui l'avvocato e il lettore si ritroveranno catapultati in un mondo fantastico ed esilarante che farà da sfondo alle vicende di ben,impegnato a conquistare il diritto a regnare su landover e a ritrovare,attraverso le sue peripezie,la serenità perduta.

  • User Icon

    Leonardo

    16/10/2011 10.57.19

    Ottimo inizio di nuovo ciclo, con delle idee molto interessanti, soprattutto nella prima parte del libro, poi Brooks riprende dei concetti e delle idee che mi hanno ricordato un po' Shannara, ma il livello è alto e i personaggi sono molto ben caratterizzati.

  • User Icon

    Taffy76

    10/12/2008 23.05.00

    scrivo non solo per dire che l'ho trovato meraviglioso: sì, è vero, è diverso dal ciclo di shannara, ma non è che i romanzi devono essere tutti uguali, se no che gusto c'è? scrivo, poi, per fare un appello: qualcuno ha il numero di meeks? vorrei andare a landover...

  • User Icon

    Tinto

    03/10/2008 21.26.14

    Il libro mi ha subito ricordato "Un americano del Connecticut alla corte di Re Artù" di Mark Twain come storia, anche se sviluppato in maniera più fantasy da Brooks. Non c'è paragone con il ciclo di Shannara di cui non credo voglia essere parente. La lettura è molto più leggera con personaggi più divertenti, ma ritengo che questa non sia una pecca, si tratta semplicemente di un libro diverso che si fa leggere alla stessa velocità dei cugini più blasonato

  • User Icon

    Peter

    23/02/2007 21.15.18

    un fantasy discreto ma la magia di Shannara è decisamente superiore anzi neanche a paragone. Direi che questo è un po' per bambini. Comunque è discreto.

  • User Icon

    HHH

    08/04/2006 19.36.06

    libro interessante,emozionante,pieno di colpi di scena e di iddee;BROOKS è 1 DEI PIù BRAVI SCRITTORI fantasy al mondo!!cmq ns può battere il Professore(TOLKIEN).ONORE A TOLKIEN

  • User Icon

    Sonia

    22/09/2005 14.05.48

    Adoro questa saga, e sono dispiaciuta di avere finito anche questo libro. Non è certo un libro per ragazzini!!! E' un libro per gente che ha voglia di sognare, non per realisti di certo. Lo consiglio a tutti quelli che amano il genere fantasy e Tolkien.

  • User Icon

    Gabriele

    07/09/2005 22.06.59

    Evidentemente, dopo la saga epica di Shannara, Brooks voleva cambiare un po' stile e scrivere qualcosa più leggero se non persino divertente. E c'è riuscito benissimo! I personaggi sono memorabili: il mago buono ma imbranato, il ciambellano mezzo cane (per un errore del mago), i servitori fedeli ma mostruosi... e poi alzi la mano chi non gradirebbe una bellissima fanciulla che esce completamente nuda da un lago immerso in un paesaggio da sogno e che ti dice solo "io sono tua"!!! E non stava nemmeno cercando di fregare l'eroe, intendeva dire proprio quello che ha detto...

  • User Icon

    Vale

    26/07/2005 23.36.37

    Anche se ritengo questo libro sia + per ragazzini,comunque non mi è dispiaciuto per la trama originale e per il magico mondo inventato

  • User Icon

    foky

    11/07/2005 10.21.36

    Ho appena finito a leggerlo e devo dire che mi dispiace di averlo finito: sono pochi i libri che mi fanno questo effetto! Il romanzo è veramente bello, ironico in certi punti, serio in altri: non sembra proprio che l'autore sia lo stesso della serie di Shannara (bella anch'essa) così seria ed epica; giusto all'inizio quando c'è la descrizione di Ben Holiday è riscontrabile quella introspezione psicologica tipica dei personaggi di Brooks. Inoltre l'atmosfera del regno magico è, come dire... più familiare, la stessa valle di Landover è più piccola delle quattro terre. Originale la trama che unisce i personaggi delle favole con un avvocato di grido di Chicago. Insomma, un libro delizioso. Non vedo l'ora di leggere i seguiti!

  • User Icon

    MIRKO

    06/06/2005 10.47.19

    SINCERAMENTE, QUESTO MI SEMBRA PIù CHE ALTRO UN LIBRO D'INTRODUZIONE. COME SEMBRE, BELLISSIMO, MA NON MERITA IL 5 CHE DAREI A TUTTI GLI ALTRI LIBRI DI QUESTO AUTORE( TRANNE LA TRIOLOGIA DEL VERBO E DEL VUOTO, ORIGINALE MA UN Pò TROPPO PESANTE E BANALE). COMUNQUE LEGGETELO, E NON PERDETE GLI ALTRI 4 LIBRI DELLA SAGA, PERCHè PER QUELLI NON CI SAREBBE COMMENTO CHE LI POTESSE DESCRIVERE, ANCHE IN MINIMA PARTE!

  • User Icon

    Hermione

    22/11/2004 11.30.52

    All'inizio non pensi che sia un libro fantasy perchè si tratta di una descrizione del personaggio principale della storia, Ben Holiday, famoso avvocato di Chicago. Mano a mano però che le pagine scorrono ti rendi conto che non riesci più a staccarti dal libro perchè scopri un mondo nuovo e fantastico dove il nostro Ben diventa Re... ma il suo compito è più difficile di quanto si possa credere dalla lettura dei primi capitoli.

  • User Icon

    clo

    16/06/2004 21.46.34

    Questo è stato il mio primo libro fantasy, e confesso che prima di leggerlo diffidavo da questo genere, grazie a questo libro ho cominciato a sperare di poter trovare dietro l’angolo la mia Landover per ricominciare tutto da capo.Leggetelo.

  • User Icon

    ilcolonnello

    07/09/2003 17.27.26

    leggendo questo libro vien da chiedersi se sia lo stesso autore del ciclo di Shannara. E' un Fantasy divertente ( sopratutto l'eterna diattriba tra Queston e Abernathy), un pelino originale, ma giusto un pelino. Interessante l'idea del Paladinoe del Marchio di Ferro.

  • User Icon

    Vale88

    26/06/2003 22.49.14

    inizi con la prima pagina, poi la seconda, la terza...fino all'ultima!!!un fantasy un po' "insolito" ma che ha veramente la capacità di incollarti alle sue pagine. non è di certo pesante come trama, con un pizzico di umorismo che non da mai fastidio!!!provare per credere!!!

  • User Icon

    Angelus

    19/06/2003 11.32.40

    Onestamente preferisco il ciclo di Shannara (soprattutto quello degli eredi), ma devo riconoscere che anche questo non é niente male. Descritti bene luoghi e situazioni, ben caratterizzati i personaggi, trama avvincente, cosa desiderare di piú da un fantasy? del ciclo di Landover trovo che questo libro con il libro "L'ultima sfida di Landover" siano i piú belli! gli altri hanno una trama bella sí, ma giá a 1/4 del libro sai giá come puó finire ed attendi un colpo di scena che in realtá non c'é.

  • User Icon

    Geppo

    10/07/2002 14.43.59

    La saga di Landover è, forse, quanto di più originale abbia scritto Brooks. Simpatica l'autoironia dei personaggi. Consigliato a chi apprezza la Fantasy disimpegnata.

  • User Icon

    Michele

    21/06/2002 09.34.09

    Ero disperato, finiti di rileggere per l'ennesima volta i libri di Harry Potter, essendo un gran lettore di Fantasy, mi misi subito alla ricerca di qualcosa, e ho trovato questa saga, che mi ha ritirato un po' su.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione